Peeling viso: come farlo e quale esfoliazione scegliere?
Peeling viso: come farlo e quale esfoliazione scegliere?

Peeling viso: come farlo e quale esfoliazione scegliere?

Il peeling permette di rinnovare la pelle del viso, contrastando macchie scure, rughe e cicatrici. Meccanico o chimico, ecco come scegliere il peeling giusto per noi!

Il peeling è uno strumento essenziale per coloro che necessitano di esfoliare la pelle e stimolare la produzione cellulare. Agire chimicamente o meccanicamente sull’epidermide permette di acquisire luminosità, alleviare le rughe e le macchie scure e ridurre le imperfezioni.

Tuttavia, non tutti sanno che l’esfoliazione del viso può essere eseguita anche a casa propria, utilizzando prodotti cosmetici specifici per il trattamento domestico. Infatti, i prodotti utilizzati nei centri estetici specializzati presentano una concentrazione di principi attivi più elevata. Per questa ragione, i peeling casalinghi appaiono più delicati sulla pelle.

peeling-acidi

Peeling viso: cos’è e quando farlo

Quando si parla di peeling si fa riferimento ad un’esfoliazione profonda che permette di eliminare dal viso le cellule morte ed eventuali residui che si sono depositati nel tempo. Non solo, l’obbiettivo è quello di stimolare la rigenerazione cellulare. È opportuno considerare che, quando si parla di peeling, si fa riferimento a due tipologie di trattamento piuttosto differente.

esfoliazione meccanica: eseguito generalmente attraverso un gel con granuli, viene applicato sul viso e, tramite un massaggio, è in grado di rimuovere le cellule morte e le impurità presenti all’interno dei pori. Puoi eseguire questo trattamento a livello domestico attraverso un prodotto cosmetico oppure utilizzando ingredienti naturali che permettano di assolvere a tale funzione.

Peeling Viso Vitalizzante
Björk&Berries

Peeling Viso Vitalizzante

35,00

Gel esfoliante e levigante

Aggiungi

esfoliazione chimica: utile per agire in profondità, il peeling chimico prevede l’utilizzo di un prodotto cosmetico acquoso che, una volta distribuito sulla pelle del viso, agisce in profondità eliminando le cellule morte. Questa tipologia di trattamento può essere eseguito nei centri estetici oppure a casa utilizzando però solo una soluzione chimica.

Peeling Viso Illuminante Bifasico
Omorovicza

Peeling Viso Illuminante Bifasico

28,00

Peeling illuminante bifasico per contrastare la pelle spenta e uniformare il tono della pelle

A sua volta il peeling chimico può avere tre gradi di intensità: superficiale, medio o profondo. Nel primo caso, quello superficiale, l’acido utilizzato risulta piuttosto delicato che hanno la capacità di penetrare esclusivamente nello strato più superficiale della pelle e per questa ragione può essere impiegato per alleviare la colorazione bruna delle macchie solari o delle cicatrici oppure per conferire alla pelle maggior morbidezza.

Peeling Viso
Youth Lab

Peeling Viso

17,00

Peeling viso che libera i pori ostruiti senza irritare, rivelando una carnagione più luminosa

Aggiungi

Il livello medio, invece, prevede generalmente l’utilizzo di acidi più aggressivi (come acido glicolico). L’obbiettivo è quello di raggiungere l’area sottostante la superficie (strati intermedi) dell’epiderminde ed è utile per trattare le rughe, conferire maggior luminosità all’incarnato e alleviare i segni del tempo. Infine, il terzo grado di intensità, viene eseguito per mezzo di acidi come il fenolo o tricloroacetico che permettono di agire in profondità stimolando il rinnovamento cellulare eliminando così rughe e segni del tempo.

Detergente micro-peeling
Polaar

Detergente micro-peeling

32,90

Schiuma detergente che dona luminosità e crea una barriera contro l'inquinamento.

Aggiungi

Ogni quanto fare il peeling?

Non esiste un momento più indicato tuttavia basta osservare la propria pelle per capire se si necessita di questa tipologia di trattamento. Imperfezione, incarnato spento e poco luminoso, punti neri e macchie scure sono gli indicatori principali che ti permetteranno di capire se la tua pelle necessita di un’esfoliazione profonda.

Peeling viso dal dermatologo

Il peeling dermatologico è il trattamento più amato dalle star. Grazie agli ingredienti chimici utilizzati nei centri estetici specializzati è possibile ottenere un risultato ottimale di luminosità e tonicità.
Devi sapere che il principio attivo maggiormente utilizzato nei centri estetici è l’acido glicolico. Esso, infatti, insieme agli alfa-idrossiacidi e all’acido lattico, è in grado di agire in profondità levigando perfettamente la pelle. Il peeling viso effettuato dal dermatologo prevede diversi passaggi.

peeling-trattamento

analisi della pelle: lo specialista procederà ad analizzare le condizioni della pelle per capire il grado di intensità del peeling e i principi attivi maggiormente indicati per permetterti di ottenere il risultato migliore.

trattamento: una volta applicato il prodotto sulla pelle, il medico procederà con la distribuzione omogenea dell’acido su tutto il viso (o nella zona che desideri trattare) al fine di ottenere un risultato uniforme.

utilizzo delle bende: per rendere maggiormente efficace l’acido presente nel prodotto e consentire una perfetta penetrazione anche negli strati più profondi dell’epidermide verranno posizionate sul viso alcune garze o bende. Queste, oltre ad evitare che il prodotto possa evaporare, proteggeranno la pelle da eventuali polveri o batteri presenti nell’aria.

rimozione del prodotto: trascorso il tempo di posa il medico rimuoverà il bendaggio e analizzerà il risultato. A seconda del prodotto utilizzato e del tipo di acido presente è possibile che il viso venga risciacquato ma, in alcuni casi, questo passaggio non risulta necessario.

Chi decide di sottoporsi a questa tipologia di trattamento deve tenere in considerazione che il peeling effettuato dal dermatologo tende ad arrossare la pelle e ad aumentarne la fotosensibilizzazione.

Peeling viso fai da te: guida step by step

A primo impatto, la realizzazione di un peeling viso fai da te può sembrare un’impresa impossibile. Tuttavia, questo può risultare molto più semplice del previsto. Nelle nostre cucine, c’è tutto il necessario per creare un peeling viso casalingo efficace. Per prima cosa è necessario valutare che per comporre un peeling fatto in casa per il viso è indispensabile unire una parte esfoliante a un acido.

peeling-vitamine

Questo prodotto, infatti, è pensato per agire più in profondità rispetto ad un semplice scrub e dunque necessita di elementi maggiormente esfolianti come il sale grosso ma anche lo zucchero o il bicarbonato. Per ciò che concerne gli acidi, invece, per realizzare un peeling esfoliante viso è necessario munirsi del cosiddetto acido glicolico. Questo infatti è contenuto in svariati alimenti come il limone e le arance ma anche l’aceto di mele e alcuni latticini come lo yogurt o la panna.

Per realizzare una crema peeling viso con acido glicolico per pelli normali è dunque necessario munirsi di:

  • ciotolina o contenitore,
  • pennello per maschere o fondotinta pulito,
  • un cucchiaio di zucchero bianco,
  • un cucchiaio di yogurt bianco,
  • qualche goccia di olio di mandorle dolci o di olio di cocco.

Se invece si desidera realizzare un peeling viso fai da te pelle sensibile è necessario munirsi di:

  • ciotolina o contenitore,
  • pennello per maschere o fondotinta pulito,
  • un cucchiaio di bicarbonato di sodio,
  • un cucchiaio di yogurt bianco,
  • qualche goccia di olio di lino.

Infine, per realizzare un peeling viso fai da te pelle grassa bisogna procurarsi:

  • ciotolina o contenitore,
  • pennello per maschere o fondotinta pulito,
  • un cucchiaio di sale grosso da cucina,
  • un cucchiaio di aceto di mele o di succo d’arancia,
  • qualche goccia di gel di aloe vera.

Qualunque sia la propria tipologia di pelle, la realizzazione di un peeling fai da te è uguale e molto semplice: basterà mischiare prima la parte secca, come lo zucchero, il bicarbonato e il sale, con la parte liquida (aceto di mele, yogurt, succo d’arancia). Una volta completata questa operazione andranno poi aggiunti gli oli o il gel d’aloe. A questo punto si potrà passare all’applicazione.

Prima di utilizzare il peeling per il viso fatto in casa sarà opportuno utilizzare un detergente specifico e rimuovere ogni residuo di makeup, qualora fosse presente. Una volta terminata la pulizia sarà necessario asciugare con cura il viso e utilizzare il pennello per applicare il prodotto avendo cura di evitare il contorno occhi. A questo punto, utilizzando le dita, si dovranno effettuare movimenti circolari per qualche istante per poi lasciare agire per 5 minuti. Trascorso il tempo necessario si dovrà poi eliminare la crema con acqua.

Peeling schiarente o per macchie del viso

Le macchie scure causate da cicatrici, acne, esposizione al sole o avanzare dell’età sono spesso antiestetiche e causa di disagio. Per questa ragione, molti cercano una soluzione efficace ma anche semplice e pratica. Una di queste è proprio il peeling. Come accennato, il peeling svolge l’importante ruolo di rimozione delle cellule morte e dunque di esfoliazione profonda. In commercio sono reperibili innumerevoli peeling schiarenti per il viso. Tra questi, quelli che riescono a conferire i migliori risultati sono senza dubbio quelli con acido salicilico, acido glicolico, acido mandelico, acido lattico, ecc.

peeling-texture-scrub

Tuttavia, chi lo desidera può realizzare a casa propria un peeling fai da te schiarente utile per contrastare le macchie scure. Il procedimento è molto semplice e gli ingredienti sono generalmente reperibili nella propria cucina.

Più in particolare, per realizzare un peeling schiarente è necessario procurarsi:

  • ciotolina o contenitore,
  • pennello per maschere o fondotinta pulito,
  • un cucchiaio di bicarbonato di sodio,
  • un cucchiaio di succo di limone o di lime,
  • qualche goccia di olio di cocco.

Come per tutti i peeling fai da te è essenziale cominciare mischiano la parte secca con il liquido e infine l’olio. L’applicazione è piuttosto semplice e ci si può aiutare con un pennello avendo cura di evitare il contorno occhi concentrandosi in quelle zone maggiormente ricche di macchie. Tuttavia è consigliabile massaggiare il prodotto con le dita per qualche istante per poi lasciarlo agire per circa 5 minuti.

In linea generale è bene effettuare i peeling in autunno/inverno, evitando dunque i momenti di massima esposizione al sole. Alcuni ingredienti, infatti, sono fotosensibilizzanti e pertanto il rischio è quello di aumentare la pigmentazione della macchia ottenendo l’effetto contrario rispetto a quello desiderato.
Il peeling, inoltre, per essere ancor più efficace deve essere accompagnato da un’adeguata skin care quotidiana composta di detergenti specifici, lozioni o tonici con acido salicilico, scrub regolari, creme e sieri a base di ingredienti schiarenti. Non solo, è importante ricordare che le macchie spesso compaiono a seguito dell’esposizione al sole senza le adeguate protezioni. Pertanto è consigliabile, soprattutto se si soffre o si è sofferto di acne, di utilizzare creme da giorno con filtri solari evitando il più possibile di esporsi direttamente al sole per diverse ore.

peeling-maschere

Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox