Acido lattico: ecco come integrarlo nella tua beauty routine
Acido lattico: ecco come integrarlo nella tua beauty routine

Acido lattico: ecco come integrarlo nella tua beauty routine

L'acido lattico nei muscoli? Non sempre è dannoso. Da questa sostanza anche tanti benefici. Ecco quali.

di - 30 luglio 2020

L’acido lattico nelle gambe è un chiaro segnale di stanchezza, ma questa sostanza autoprodotta dal nostro corpo, non va vista come qualcosa di unicamente negativo e difficile da smaltire, ma ha anche diversi benefici. Può essere utilizzata per il benessere della pelle tramite apposite creme con acido lattico o detergenti. Acido lattico sul viso: a cosa serve? Troverai risposta anche a questa domanda molto diffusa e scoprirai come l’acido lattico sia un prodotto versatile e utile che non potrà più mancare nella beauty routine. Se pensi a come smaltire l’acido l’attico, ti sarà sufficiente prenderti un po’ di riposo o intervallare gli allenamenti: se i tuoi muscoli ne producono in eccesso può essere trasformato in glucosio, importante risorsa di energia per l’organismo.

acido-lattico-workout

Che cos’è l’acido lattico?

L’acido lattico è un prodotto chimico che fa parte della categoria degli alfaidrossiacidi e che viene generato dall’organismo umano in maniera naturale, più precisamente dai muscoli dello scheletro, come risposta ad una maggior domanda di energia rispetto a quella che si è in grado di produrre o di avere a disposizione.

FEDUA

Crema Piedi per Talloni Screpolati

2014

Caratterizzata da una texture burrosa, la crema piedi scepolati e talloni screpolati è adatta alla pelle molto secca, ruvida e screpolata in particolare della zona dei talloni. La formula, racchiude una combinazioni di ingredienti che permettono alla pelle di rigenerarsi, quali urea e acido lattico.

Aggiungi

Avere acido lattico nei muscoli presuppone l’azione di uno sforzo fisico importante e genera un senso di stanchezza dovuta alla tossicità che questo prodotto ha verso le cellule. Quando l’ossigeno nel sangue cala, per sopperire a tale mancanza viene bruciato il glucosio in misura diversa a seconda del tipo di attività ed è proprio in questa situazione che si ha la formazione di acido lattico. Tornare all’attività normale, concedendo un minimo di riposo alla muscolatura, è utile per smaltire acido lattico e ripristinare le riserve di glucosio.

Acido lattico e dolori ai muscoli: cause e rimedi

Quando serve più energia del dovuto, ad esempio in durante un’intensa attività sportiva, il corpo ne “fa domanda” e i muscoli generano acido lattico. Questo si forma quando l’ossigeno nel sangue non riesce più a fornire energia sufficiente e quindi interviene il metabolismo anaerobico lattacido per integrare la componente energetica mancante.

Dermalogica

Skin Resurfacing Cleanser

5040

Questo detergente a doppia azione esfoliante e levigante lascia la pelle liscia e detersa subito dopo il primo uso. Un concentrato di acido lattico attivo dona un nuovo aspetto alla pelle che mostra i primi segni visibili dell'invecchiamento, eliminando impurità e macchie scure e accelerando la rige

Aggiungi

Le principali cause della formazione di acido lattico nel corpo derivano prevalentemente dalla fatica, soprattutto quando si è fuori allenamento oppure durante un periodo particolarmente intenso dal punto di vista fisico, ma possono anche esserci cause derivanti da patologie, come diabete, asma, anemia, tumori, difficoltà respiratorie.

Monu Skin

Gel Corpo Energizzante

2517

Questo complesso multiminerale, arricchito da Aloe Vera ed Estratto di Arnica, fornisce gli elementi necessari per dare energia e stimolare il ricambio cellulare, restituendo vitalità, freschezza e tono alla pelle. Il gel corpo è stato appositamente formulato per risvegliare i muscoli stanchi e dolo

Aggiungi

I muscoli trasmettono sensazioni di rilascio e dolore. I rimedi sono diversi e variano a seconda dei casi. Una sessione di stretching dopo un workout di allenamento male non fa, ma è meglio prendersi anche una pausa tra un esercizio e l’altro. Se si avverte dolore è meglio iniziare a ridurre i carichi muscolari fino a fine training in modo graduale, inoltre idratarsi con degli integratori al potassio e magnesio favorisce un pronto recupero. Infine un massaggio defaticante, un bagno caldo rilassante e il riposo possono favorire un ritrovamento del giusto equilibrio in un tempo più immediato.

Come smaltire l’acido lattico?

Una domanda classica è la seguente: come eliminare l’acido lattico? Lo smaltimento dell’acido lattico avviene autonomamente, in un tempo che può essere determinato sulla base del livello di allenamento. Quando a distanza di uno o due giorni si avvertono dolori muscolari, in realtà sono frutto di piccole lesioni che i tessuti hanno avuto in seguito allo sforzo compiuto e non tanto alla presenza di acido lattico nei muscoli, la cui presenza al loro interno può portare ad una caduta delle prestazioni e ad un senso di affaticamento ma non a dolore vero e proprio.

acido-lattico-attivita

L’acido lattico tende poi a ritornare ai suoi valori standard dopo circa due ore dal termine dell’allenamento o della prestazione sportiva. L’acido lattico può essere utile ad alcuni tessuti sotto forma di nuova fonte energetica (ad esempio al cuore), oppure generare benefici alla funzionalità dei cicli del fegato.

I benefici dell’acido lattico

I benefici dell’acido lattico possono favorire il cuore e il fegato, ma non solo. A livello sportivo si ritiene che un incremento dell’acido lattico, alla lunga, possa portare il corpo ad abituarsi e gestire meglio la situazione, generando un innalzamento della soglia di fatica, migliorando anche il livello del sangue all’interno dei tessuti muscolari. L’acido lattico pare possa migliorare pure il sistema nervoso centrale e incrementare la capacità di ventilazione. Inoltre dall’acido lattico può passare la strada della generazione di nuovo glucosio.

MaterNatura

Shampoo Stimolante Capelli Tendenti alla Caduta all’Ylang Ylang

16

Shampoo all’Ylang Ylang che stimola e favorisce la crescita rapida e sana dei capelli. Rivitalizza il cuoio capelluto, contrasta la caduta dei capelli e ne migliora la qualità. L’ estratto dai semi di caffè e il Nicotinato di Mentile migliorano la microcircolazione e aumentano l’apporto di ossigen

Aggiungi

L’acido lattico è portatore di diversi benefici anche a livello epidermico, migliorando determinati principi presenti in creme e composti per viso e corpo. L’acido lattico è un sebo-regolatore, ma è anche una sostanza in grado di riportare l’equilibrio del Ph della pelle. Inoltre, presente in apposite creme, è impiegato anche nelle parti più delicate per i suoi principi anti micotici, lenitivi e cicatrizzanti. Inoltre svolge un’azione antirughe e combatte la pigmentazione della pelle: sono molte le creme a base di acido lattico per macchie viso.

Acido lattico per la pelle

La pelle può beneficiare dell’azione dell’acido lattico, il quale svolge una funzione regolatrice del PH epidermico. Infatti all’acido lattico vengono attribuite proprietà curative per la pelle, come, ad esempio, in caso di presenza di acne. L’acido lattico per la pelle ha uno spiccato potere esfoliante in quanto naturalmente favorisce un effetto desquamazione, ovvero un disgregamento delle cellule morte, ripristinando il giusto equilibrio, come fosse una sorta di peeling naturale. In questo caso l’acido lattico fa anche da detergente. L’importante è fare in modo che le dosi consigliate non vengano superate, onde evitare di ottenere l’effetto contrario e creare danno. Per questo, il più delle volte, una crema con acido lattico prevede anche la presenza di aloe o burro di karitè.

âme pure

Trattamento Anticellulite con Micro Aghi

120102

Il trattamento Intensive Cellulite Eraser è una soluzione scientificamente testata per ridurre efficacemente l'aspetto della cellulite. Test clinici hanno dimostrato come questa procedura sia in grado di ridurre la cellulite in sole due settimane! CIT Body Roller è stato appositamente progettato per

Aggiungi

L’acido lattico, rispetto a molte altre sostanze, offre una maggiore azione idratante, dando minori irritazioni (se rispettate le quantità). Chi ha una carnagione tendenzialmente chiara e sensibile può realmente beneficiare dei principi attivi di questa sostanza, contenuta ad esempio nel latte o nello yogurt, per avere un pelle più morbida e liscia. Apporre acido lattico sul viso è quindi un buon modo per migliorarne l’aspetto.

Crema viso all’acido lattico

La crema viso all’acido lattico è una composizione molto diffusa che prevede l’uso della sostanza all’interno della composizione di gel e creme viso in una percentuale che generalmente rimane inferiore al 10%. Questo perchè se dovesse venire impiegato in misura maggiore, essendo un acido, si otterrebbe un effetto indesiderato. L’acido lattico sul viso è quindi una pratica diffusa a patto di utilizzarlo con parsimonia e attenzione per riavere un viso luminoso e rinnovato.

acido-lattico-crema

L’acido lattico per macchie viso viene impiegato diffusamente poichè questa sostanza ha lo scopo di mitigare l’effetto maculato, rendendo la pelle omogenea senza farle perdere elasticità. L’acido lattico svolge un effetto leggermente abrasivo che se in parte irrita (ed è per questo che le creme vanno spalmate con delicatezza), dall’altra favorisce un’azione di appiattimento rughe. Anche le creme all’acido lattico fai da te sono possibili, utilizzando lo yogurt per comporre impacchi e maschere viso, considerando, però, che la percentuale di acido contenuta nel composto sarà probabilmente l’1%, quindi molto bassa.

Pelling con acido lattico

Il peeling con acido lattico per viso e corpo appare molto efficace, specialmente su chi ha la pelle secca e disidratata, con punti neri, con concentrazione di acne. Al tempo stesso può creare grande benefici alle persone che presentano una pelle rovinata, poco elastica, impura o “vecchia”. L’effetto ringiovanente dell’acido lattico risulta visibile presto e in maniera concreta. Solitamente le creme all’acido lattico con funzione peeling si applicano e poi vengono asportate mediante risciacquo.

acido-lattico-peeling

Il peeling all’acido lattico fai da te è pratica fattibile ma senza esagerare nelle quantità. Bisogna tener presente che l’effetto desiderato è generato dal principio attivo e non dallo sfregamento più o meno energico della crema viso all’acido lattico sulla pelle. In questo caso è facile ottenere una superficie arrossata, irritata e più fragile. Meglio dunque applicare le creme peeling all’acido lattico in maniera delicata e attenta.

âme pure

Siero Allungante Ciglia

5748

8 principi attivi. Risultato: crescita delle ciglia più veloce e spettacolare che mai! Mentre gli altri sieri allunga ciglia in commercio contengono solo 1 o 2 ingredienti attivi, il siero include TUTTI gli 8 principi attivi certificati. Ame pure ha anche raddoppiato la dose di ciascun ingrediente r

Aggiungi

Una composizione da fare in casa, ad esempio, prevede l’impiego di un parte di yogurt naturale (o greco), due di farina d’avena macinata finissima e una di olio di cocco: questo composto svolge un piacevole effetto scrub esfoliante, ma è da applicare un paio di volte a settimana su pelli non arrossati o irritati, oppure una in caso di accentuata sensibilità epidermica. L’acido lattico per peeling è quindi un vero toccasana.
Infatti in sostituzione di peeling viso chimici o cosmetici non naturali, esistono creme apposite e sieri a base di acido lattico che agiscono in maniera più morbida fornendo anche uno spiccato effetto idratante. In questi casi si evitano pesanti irritazioni dovute alla presenza di componenti chimiche.

Black Friday Abiby!!!
SCOPRI L'OFFERTA
Abiby Beautybox