Come rimuovere i punti neri: 5 metodi infallibili
Come rimuovere i punti neri: 5 metodi infallibili

Come rimuovere i punti neri: 5 metodi infallibili

I punti neri sono piccole imperfezioni che si trovano – principalmente – sul viso (in particolare nella zona di fronte e naso), provocando spesso imbarazzo in chi li possiede.
Capire come togliere i punti neri senza provocare danni all’epidermide, causando arrossamenti e peggiorando la situazione, implica un pò di pratica e l’utilizzo di qualche strumento del mestiere. Anche se molti dermatologi suggeriscono di non “schiacciare” i punti neri e lasciare che la Natura faccia il suo corso, a volte – soprattutto quando diventano molti e profondi – è necessario rimuoverli.

Del resto, esistono numerose cause che possono portare alla proliferazione di queste imperfezioni: da squilibri ormonali legati al periodo dell’adolescenza a una cattiva pulizia del viso o la mancanza di una beauty routine efficace. A questo proposito, la beauty routine è un elemento particolarmente importante in quanto ti permetterà di avere la pelle sempre pulita, priva di impurità e pori dilatati che potrebbero aprire le porte ai punti neri veri e propri. Per questo il primo consiglio è quello di prendersi cura della propria pelle in maniera sistematica e continuativa, utilizzando prodotti di qualità: un buono scrub per il viso, una maschera a settimana e l’utilizzo di apposite creme studiate per il tuo tipo di pelle sono solo alcuni degli step che devi compiere ogni giorno, dedicandoti un momento di relax.

A prescindere dalle cause, i punti neri sono un “problema” che può essere risolto in maniera facile, procurandoti i prodotti cosmetici, strumenti del mestiere (meglio se a base naturale) o preparando maschere per il viso che saranno tuoi preziosi alleati nella rimozione dei punti neri. Se aggiungerai a queste accortezze anche un pizzico di pratica – evitando di commettere errori che potrebbero rendere la tua pelle ancora più sensibile – non dovrai più preoccuparti di queste imperfezioni.

Punti neri: cosa sono?

Prima di passare ai rimedi per rimuovere i punti neri dal naso e dalle altre parti del viso, è opportuno comprendere cosa siano e come si formino. I punti neri, conosciuti dai dermatologi anche come comedoni aperti, sono imperfezioni cutanee che nascono dall? apertura dei cosiddetti comedoni (ossia i punti bianchi). Il contenuto di queste piccole sacche collocate nell’epidermide è costituito da cheratina, detriti cellulari, microrganismi e soprattutto sebo in eccesso: questi materiali, quando presenti in quantità cospicue causano l’apertura dei punti bianchi a causa della pressione esercitata sulla pelle. Una volta entrati in contatto con l’aria circostante, se ne ossida la componente lipidica (grassa), assumendo la caratteristica colorazione scura.

Per altro, non è detto che tutti i punti neri debbano trasformarsi in veri e propri brufoli: accade, infatti, molto spesso che questi rimangano “silenti” per molto tempo senza modificare il proprio aspetto e talvolta regredendo spontaneamente. In altre eventualità, quando la componente batterica è particolarmente rilevante, si possono tramutare in infiammazioni locali o – in casi decisamente più gravi – aprire le porte anche all’acne.
Le cause che portano alla nascita dei cosiddetti punti neri sono numerose e variano a seconda di numerosi fattori, spesso contingenti:

  • Predisposizione: coloro che hanno la pelle grassa sanno bene di cosa si parla in quanto l’epidermide tende ad assumere una consistenza oleosa. Questo fenomeno favorisce la nascita di punti neri e di imperfezioni della pelle;
  • Mancanza di una beauty routine: non eseguire con costanza e con cadenza periodica scrub e maschere idratanti porta la pelle del viso ad arricchirsi di impurità che – con il passare del tempo – si trasformano in brufoli e punti neri. Per questo è fondamentale prendersi cura della propria pelle, esfoliando e idratando con prodotti di qualità e idonei al proprio tipo di pelle;
  • Prodotti di scarsa qualità: utilizzare fondotinta e terre non certificati implica spesso la possibilità che i pori si dilatino e lascino spazio a punti bianchi e neri. Infatti, la scarsa traspirazione della pelle del viso è uno dei principali responsabili dell’invecchiamento precoce dell’epidermide e della perdita di luminosità ed elasticità.
  • Alimentazione poco equilibrata: uno degli elementi che troppo spesso viene sottovalutato coinvolge proprio gli ingredienti che vengono assunti quotidianamente attraverso la dieta. Condurre una vita sana anche dal punto di vista alimentare che includa verdure e almeno 3 litri di acqua al giorno diventa un elemento imprescindibile.
1

Rimuovere i punti neri con i cosmetici

I punti neri sono inestetismi che compaiono soprattutto sul naso a tutte le età: sia che tu abbia 15 anni o 65 anni, punti bianchi e comedoni sono sempre presenti sul naso e mento di ogni donna. Anche se sono soliti spuntare con maggiore facilità sulla pelle del viso mista o grassa, non sono da escludere anche sulla pelle secca o irritata.

Se riesci a resistere alla tentazione di “schiacciare i punti neri”, potrai utilizzare alcuni cosmetici che ti permetteranno di eliminare i punti neri dal naso e non solo. In particolare un prezioso alleato è lo scrub: si tratta di un prodotto esfoliante, la cui azione mirata consente di eliminare le cellule morte e favorire la rigenerazione dei tessuti dell’epidermide. Mantenendo lo strato di pelle sempre sottile e ben deterso potrai evitare che si formino con maggiore facilità comedoni: per ottenere questo risultato, il consiglio è di eseguire lo scrub una volta alla settimana, seguito dall’applicazione di una buona crema idratante che ristabilisca l’equilibrio sulla tua pelle.

In aggiunta, potrai ricorrere alla black mask, una maschera per il viso che, dopo pochi minuti di azione, eliminerà i punti neri dalla radice restituendoti una pelle luminosa e raggiante. È sufficiente applicare il prodotto direttamente sul viso e lasciare agire per circa 15 minuti durante i quali si seccherà, aderendo perfettamente all’epidermide; al termine del tempo, rimuovi con delicatezza la black mask (eseguendo piccoli strappi)… e i punti neri saranno scomparsi!

Black mask

2

Attrezzi del mestiere

Se non sei soddisfatta dei rimedi cosmetici per eliminare i punti neri, potrai servirti di alcuni strumenti del mestiere che ti consentiranno – in poche mosse – di eliminare una volta per tutte i punti neri dal tuo volto.

Schiacciare i punti neri con dita  e unghie è l’operazione più sconsigliata da dermatologi ed esperti del settore, in quanto potrebbe causare infezioni e sanguinamenti, causa di possibili cicatrici. Utilizzando invece strumenti adatti – perfettamente igienizzati prima dell’uso – le conseguenze negative si riducono notevolmente, ecco alcuni degli attrezzi del mestiere più utilizzati ed efficaci:

  • Estrattore di punti neri : si tratta di un kit che potrai trovare in negozi specializzati in beauty oppure online a prezzi vantaggiosi. Prima di utilizzare lo strumento ricorda di detergere accuratamente il viso e per aprire i comedoni esponi la cute a del vapore caldo per qualche minuto. Una volta concluse queste operazioni preliminari puoi cominciare con l’effettiva rimozione dei punti neri. Appoggia l’anello che caratterizza una delle estremità dello strumento all’imperfezione da eliminare dopodiché premi più volte fino a quando la cute non risulterà priva di imperfezioni. Ricorda di igienizzare sempre l’estrattore prima del successivo utilizzo.
  • Aspiratore di punti neri: questo dispositivo, regolabile su diverse potenze crea un vuoto e permette di aspirare qualsiasi impurità aiutandoti a mantenere una pelle liscia e pulita. In commercio si trovano diversi modelli adatti alle diverse esigenze.

Una volta terminata l’operazione di pulizia del viso con strumenti meccanici il consiglio è quello di coccolare la pelle stressata con una maschera nutriente per fornire alla cute idratazione e sollievo, inoltre l’utilizzo di questo prodotto contribuirà alla prevenzione della formazione di nuove impurità e manterrà la vostra pelle più sana.

3

Metodi chimici e farmaci per rimuovere i punti neri

La prima mossa da seguire per rimuovere i punti neri è la prevenzione: si consiglia una detersione con prodotti non aggressivi mattina e sera per rimuovere ogni eventuale traccia di smog, trucco e polvere che si accumulano naturalmente sul viso nel corso della giornata. Questi agenti, infatti, contribuiscono a rendere la pelle impura, pertanto rimuoverli risulta fondamentale. Per completare la routine di bellezza utilizza un tonico astringente, che contribuirà a richiudere i pori.

Oltre alla routine quotidiana sono disponibili alcune soluzioni mirate per combattere efficacemente i punti neri:

  • Cerotti: sono particolarmente adatti per eliminare i punti neri dal naso, zona in cui solitamente essi si concentrano. I cerotti sono disponibili in diverse versioni in commercio, ciascuna con le proprie regole di applicazione. Generalmente sono da utilizzare dopo aver inumidito la cute da trattare, così che i pori si aprano e la rimozione delle imperfezioni sia più semplice. Per ottenere risultati duraturi la singola applicazione non è sufficiente: è necessaria una costanza nell’utilizzo dei cerotti.
  • Acido salicilico e glicolico: si tratta di composti chimici presenti in molte soluzioni acquistabili in farmacia o profumeria che agiscono in maniera efficace sui pori dissolvendo i punti neri. Inoltre se usati frequentemente contribuiscono alla prevenzione e ti aiuteranno a sconfiggere le fastidiose imperfezioni per sempre.
  • Vitamina A: in alcuni casi si tratta di veri e propri farmaci prescritti dal dermatologo, tuttavia la vitamina A e i retinoidi sono presenti in numerose composizioni, soprattutto nelle creme antietà in quanto favoriscono la rigenerazione della pelle, rappresentando un prezioso alleato nella lotta contro i punti neri.
  • Microdermoabrasione: si tratta di una tecnica eseguita solo in centri medici specializzati che garantisce l’esfoliazione della pelle stimolandone la rigenerazione.
4

Rimedi naturali contro i punti neri

Se per combattere le imperfezioni preferisci rivolgerti ad alleati 100% naturali anche in questo caso si comincia dalla routine quotidiana: per mantenere la pelle idratata, ma senza renderla ancor più grassa il gel all’aloe vera è un prodotto insuperabile, inoltre ha un’importante proprietà antiacneica.

Aloe vera per rimuovere punti neri

Per agire nello specifico sui punti neri invece esistono alcuni rimedi green:

  • Scrub al miele zucchero e limone: si tratta di una combinazione di ingredienti dalle proprietà astringenti, leviganti e nutrienti. Per la realizzazione avrai bisogno di due cucchiaini di zucchero di canna, due di miele e uno di succo di limone. Mescola gli ingredienti in una ciotola finchè non avrai ottenuto un composto omogeneo, dopodiché utilizzalo per massaggiare il viso per qualche minuto, facendo particolare attenzione a contorno labbra e occhi che sono invece da evitare.
  • Bicarbonato: un altro metodo per togliere i punti neri è il bicarbonato, unito ad acqua per formare una pasta, anche in questo caso dovrai massaggiarla sul viso con movimenti circolari sulle zone colpite dai punti neri.
  • Argilla: si tratta di uno dei rimedi più utilizzati ed efficaci contro le impurità. L’argilla ha proprietà antibatteriche naturali e asciuga la pelle, per evitare di avere una cute troppo secca e screpolata dopo l’applicazione si consiglia l’uso di un prodotto idratante.
  • The verde: una soluzione semplice e alla portata di tutti. Prepara un the verde particolarmente intenso lasciando la bustina in infusione per un tempo più prolungato, una volta che si sarà intiepidito utilizza il the verde per tamponare le zone del viso colpite da punti neri aiutandoti con dei dischetti di cotone.
  • Albume d’uovo: svolge un’azione purificante e astringente sui pori, lasciando i comedoni liberi. Dopo aver sbattuto due albumi spalma il composto sul viso, come fosse una crema e lascia agire per circa 20-30 minuti, successivamente sciacqua con acqua tiepida. Inoltre, l’albume è l’ingrediente perfetto per ottenere benefici alla pelle come prevenire la comparsa delle rughe: gli amminoacidi essenziali presenti all’interno riparano i danni causati da fattori ambientali.

Errori da evitare

Se ti stai chiedendo come togliere i punti neri sul naso e non solo, il primo errore da non commettere per sbarazzarsene è schiacciarli con le dita o con le unghie. L’azione più istintiva è quindi la più sconsigliata, questo gesto infatti oltre ad essere inefficace può portare tagli e sanguinamenti oltre che infezioni, che rischiano di compromettere la cute già infiammata. Se proprio non puoi farne a meno ecco alcuni accorgimenti per evitare ulteriori danni: assicurati di avere le mani pulite prima di toccare la zona colpita dai punti neri, ulteriori batteri peggiorerebbero la situazione, aiutati con una garza sterile o un fazzoletto pulito e disinfetta l’area interessata, in questo modo manterrai la pelle pulita.

Non esiste fondotinta migliore di una pelle sana e curata, uno degli errori commessi da chi è colpita da imperfezioni e ha di conseguenza una cute poco sana è quello di coprire le imperfezioni con fondotinta e altri generi di makeup che impediscono la naturale traspirazione della pelle aggravando la situazione. Se proprio non puoi farne a meno assicurati di utilizzare prodotti di qualità e adatti al tuo tipo di pelle, rivolgiti ad un dermatologo o farmacista, saprà sicuramente consigliarti i migliori brand. Ricorda sempre di rimuovere ogni traccia di trucco prima di coricarti, per consentire ai pori di respirare almeno durante le ore notturne.

Non confondere acne e punti neri, si tratta di due problemi diversi della pelle e come tali vanno trattati, molti dei prodotti adatti ad un tipo di imperfezioni non sono per niente indicati per curare l’altro, cerca sempre un prodotto adatto e non troppo aggressivo. La maschera all’argilla è un’eccezione, grazie alla sua capacità di asciugare il sebo in eccesso è consigliata per la cura sia di brufoli che di punti neri.

Un altro errore da non commettere è quello di utilizzare prodotti molto aggressivi che rischiano di impoverire la pelle anziché nutrirla. Il primo segno d’allarme in questo caso sono rossori sul viso.

Bonus: la maschera punti neri fai da te

Per effettuare una pulizia ancor più profonda è utile ricorrere alle maschere per punti neri: si tratta di scrub per il viso che possono risultare più o meno aggressivi a seconda del tipo di pelle. La maschera ha l’obiettivo di eliminare dalla superficie dell’epidermide sebo ed altre impurità che si nascondono tra i pori aperti: maggiormente soggette all’eccessiva produzione di sebo sono le pelli grasse e impure. Eliminare punti neri con una maschera fai da te è semplice e ti garantisce risultati eccellenti fin dai primi trattamenti: dovrebbe essere inserita all’interno della beauty routine in quanto permette di contrastare efficacemente questo fastidioso problema antiestetico.

Sono numerose le ricette con cui realizzare maschere punti neri fai da te: da quelle a base di uovo o di argilla, agli scrubs alla cannella o al bicarbonato. Si tratta in tutti i casi di rimedi naturali facili e veloci da realizzare, oltre che economici. Ecco alcune ricette con cui è possibile realizzare una maschera per punti neri fatta in casa:

  • Maschera all’uovo: l’albume presente nell’uovo è un ingrediente indispensabile per combattere il fastidioso problema dei punti neri; la sua efficacia risulta ancora più soddisfacente se abbinato con la farina. Basta applicare il composto albume e farina sul viso per circa 10 minuti, per poi risciacquarlo abbondantemente con acqua e panno morbido.
  • Maschera all’argilla: l’argilla viene utilizzata esclusivamente in presenza di pelli particolarmente grasse e impure – è, infatti, sconsigliata per pelli secche in quanto vi è il rischio aumentare la disidratazione della cute. La ricetta prevede una miscela di argilla ed acqua, un cucchiaino di olio di salvia e tea tree oil. Il composto va applicato in particolare nelle zone della fronte, naso e mento e, una volta che si avverte la sensazione di “pelle che tira”, è necessario rimuoverle la maschera lavando il viso.
  • Maschera al bicarbonato e limone: il connubio di bicarbonato e limone genera una maschera anti punti neri – e, in generale, impurità cutanee – efficace e particolarmente intensa. La maschera va tenuta sul viso al massimo per 10 minuti a causa dell’azione astringente e purificante del limone. In alternativa, al posto del limone, è possibile utilizzare il miele, sostanza meno forte e poco invasiva.
  • Black mask: la maschera si realizza principalmente con carbone vegetale, acqua e alcune gocce di olio essenziale. Il carbone è un ingrediente usato per contrastare la produzione eccessiva di sebo, in quanto contiene diverse proprietà purificanti e antiossidanti.

Adesso che hai tutti gli strumenti per poter combattere e rimuovere per sempre i punti neri, cosa aspetti?

Close
Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox