Skinace cicatrici acne e macchie: ecco come curarle

by 29 novembre 2021
Skinace cicatrici acne e macchie: ecco come curarle

Cicatrici, macchie e segni dell'acne: eliminarli è possibile! Vediamo come fare per liberarsene in maniera efficace e duratura.

L’acne è un inestetismo cutaneo con cui purtroppo tanti devono convivere. Il problema infatti non conosce età e si può presentare non solo sul viso ma anche su décolleté, schiena e spalle. Uomini e donne possono essere colpiti indifferentemente da questa patologia causata dall’eccessiva produzione di sebo che occlude i pori causando infiammazione. I risultati dell’acne sono delle temibili e antiestetiche cicatrici, presenti sia quando i rossori sono ancora attivi sia dopo le diverse cure che riescono a far scomparire il problema. Servono infatti anni e trattamenti mirati per ridurre la produzione di sebo e lenire e calmare la pelle.

Il consiglio è quello di rivolgersi ad un dermatologo esperto che sappia consigliare una cura topica adeguata in base alle condizioni concrete della cute. Soprattutto coloro che durante l’adolescenza hanno combattuto molto contro l’acne, sono moralmente distrutti dal vedere ogni giorno i segni rimasti sul viso a distanza di anni. A tutto però ci sono delle soluzioni, pertanto diventare schiavi del fondotinta non è l’unica soluzione. Con cure e attenzione particolari si può nuovamente sfoggiare una pelle sana e ben curata.

Scegli i tuoi 3 prodotti preferiti, paghi solo €19|
Scopri subito il codice per acquistare 3 prodotti a soli €19
Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy. Promozione valida solo per nuovi clienti.

Cosa sono le cicatrici da acne

cicatrici acne

Bisogna fare una prima distinzione tra cicatrici e segni dell’acne prima di procedere alla ricerca di una valida soluzione. I segni che rimangono sulla pelle, sono il risultato del trauma causato dall’infiammazione. Al contrario, le vere e proprie cicatrici sono molto più evidenti e difficili da eliminare poiché sono costituite da un tessuto fibroso. Nel momento in cui la pelle si infiamma, reagisce creando troppo o troppo poco tessuto: il risultato sono quegli antiestetici buchini che diventano un problema per chi non riesce più a guardarsi allo specchio come prima.
I segni che emergono dalla pelle sono conosciuti come cicatrici ipertrofiche, i classici buchini come cicatrici atrofiche. Per ognuno di essi c’è una cura differente.

Acne e macchie: come curarle

Curare acne e macchie è possibile, bisogna in primis verificare lo stato dell’infiammazione. Se l’acne è attiva, è necessario capire l’origine della disfunzione, magari rinvolgendosi al dermatologo e procedere alla cura per poi cercare di eliminare le macchie rimaste. Al contrario se le macchie sono posteriori al flagello dell’acne, non resta che applicare prodotti in grado di sbiancarle. Un consiglio utile per entrambe le problematiche è quello di non uscire mai di casa senza protezione solare, nemmeno in inverno.

siero tonico skincare acne cicatrici

Applicare l’spf infatti è indispensabile per proteggere la pelle dalle conseguenze negative dei raggi solari, impedendo alle macchie di peggiorare. L’iperpigmentazione infatti viene resa più evidente dal sole. In seguito, si possono eseguire dei trattamenti peeling delicati che rimuovano lo strato cutaneo superficiale, sbiancando gradualmente le zone più scure. In commercio si possono trovare peeling acidi da fare in casa a base di acido salicilico o mandelico. Inoltre, utilissimi anche il tonico e il siero, entrambi finalizzati allo sbiancamento della cute. La crema schiarente è un prodotto chiave per la skincare delle pelli acneiche, consente di ridurre e lenire i rossori grazie alla presenza di sostanze antibatteriche.

Come eliminare cicatrici ipertrofiche

Per eliminare le cicatrici il trattamento è molto più impegnativo e lungo. Si tratta infatti di un problema cutaneo causato dalla produzione fibrosa di pelle che potrebbe anche risalire a diversi anni prima. Una soluzione definitiva e funzionale è sicuramente il laser, che in poche sedute regala risultati visibili sia sui buchini che sulle cicatrici. Inoltre, scrub meccanici e lavaggi con detergenti arricchiti con particelle scrubbanti possono essere soluzioni abbastanza efficaci. Solo con costanza e regolarità nella cura della pelle si possono ottenere risultati visibili, le cicatrici spariscono così come i segni più evidenti altrimenti, non sarà possibile rimuovere in maniera efficace le imperfezioni.

Peeling per cicatrici da acne e buchi post brufolo

peeling-acidi

I peeling più strong all’acido glicolico eseguiti da un professionista sono sicuramente, insieme al trattamento hydrafacial, le cure migliori per una pelle profondamente segnata. Anche a casa, si possono eseguire dei trattamenti di mantenimento il cui scopo è quello di favorire la rigenerazione cellulare. Con costanza e attenzione, sarà possibile vedere i risultati in tempo ridotti. Prendersi cura della pelle richiede infatti tempo, a meno che non ci si sottopone al laser non ci saranno evidenti risultati in un solo giorno. Idratazione e nutrimento sono anch’essi necessari per prendersi cura della pelle, favorendo la produzione di collagene ed elastina indispensabili per una cute al top.

Skincare con acido salicilico

L’acido salicilico è uno dei migliori alleati per le pelli segnate dall’acne. Grazie alla sua azione delicatamente esfoliante, eliminare lo strato superficiale regalando luminosità e compattezza. Inoltre, questo peeling leggero consente ai trattamenti applicati successivamente di penetrare al meglio stimolando la rigenerazione cellulare.

In base allo stato dell’epidermide si può preferire un prodotto piuttosto che un altro, stabilendo ogni quanto prendersi cura della cute con i peeling acidi. Il consiglio è quello di non esagerare per non infiammare ulteriormente la pelle e applicare sempre la protezione solare.

I prodotti migliori per le cicatrici

Non è semplice indicare quali siano i migliori prodotti per la cura delle cicatrici da acne, questo infatti dipende molto dal proprio tipo di pelle. Alcuni cosmetici inoltre, danno risultati molto soggettivi, quindi testare i vari prodotti disponibili è l’unico modo per capire cosa fa bene e cosa non va applicato sulla propria cute. Vediamo alcuni dei trattamenti più efficaci.

esposizione solare acne

Come eliminare cicatrici viola

Le cicatrici più evidenti e i segni scuri per essere eliminati richiedono trattamenti efficaci e potenti. In primis i peeling per rimuovere lo strato superficiale più segnato. Questi possono essere fatti in casa o da un professionista, in ogni caso, senza esagerare per evitare il ritorno dell’acne. Scrub settimanali e detergenti antibatterici possono promuovere il rinnovamento cellulare.

Come eliminare cicatrici rosse

Le cicatrici e i segni rossicci sono il risultato di una cute abbastanza infiammata, la soluzione in questo caso è quella di favorire la rigenerazione cellulare attraverso l’applicazione di vitamina C. Questo ingrediente molto potente consente di avere ottimi risultati nella cura dell’acne e sei suoi segni. Da abbinare a trattamenti idratanti e nutrienti che regalano una pelle luminosa e nutrita.

Cicatrici scure e profonde: le cure

Per le cicatrici più scure e profonde l’acido glicolico in percentuale moderata è un ottimo alleato. Necessari anche trattamenti professionali che consentano di ridurre i segni evidenti e visibili e regalano risultati unici. Per chi non riesce proprio a convivere con questi segni perché fin troppo evidenti, solo il laser può eliminare il problema.

Chi siamo? Siamo Abiby

Abiby è il servizio in abbonamento che ti permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa.
Far parte della community Abiby significa scoprire prima degli altri quello che di nuovo c’è nel mondo della bellezza, testando nuovi prodotti con i giusti consigli su come usarli al meglio. E significa ricevere promozioni e offerte per brand esclusivi e all’avanguardia.
Leggi di più
Potrebbero interessarti