Pulizia del viso fai da te: la nostra guida
Pulizia del viso fai da te: la nostra guida

Pulizia del viso fai da te: la nostra guida

Il processo con il quale si deterge la pelle, si eliminano le impurità e le cellule morte è essenziale per mantenere la pelle giovane e luminosa nel tempo. Vediamo insieme come fare la pulizia del viso in pochi step!

Spesso nella beauty routine si sottovaluta l’importanza di una buona e corretta pulizia del viso. Con il termine pulizia del viso si fa riferimento a tutti quei trattamenti che, eseguiti uno dopo l’altro, permettono di purificare la pelle in profondità. Questo trattamento viso ha lo scopo di rimuovere dal viso eventuali residui di make-up, smog che quotidianamente si deposita sulla pelle, particelle, batteri e tutto ciò che ingrigisce l’incarnato, disidrata la pelle favorendo la comparsa delle rughe e dei segni del tempo.

Inoltre, la pulizia del viso permette di preparare al meglio la pelle in modo tale che essa possa assorbire tonico, creme e sieri che verranno successivamente applicati. Analogamente, può risultare particolarmente utile come fase preliminare prima di applicare il make-up. A differenza di quella professionale che richiede strumenti e macchinari, la pulizia fai da te può essere realizzata a casa, in maniera facile e pratica. Tuttavia, è essenziale scegliere i prodotti giusti in base al proprio tipo di pelle e alle proprie necessità.

Pulizia del viso: ogni quanto farla?

Spesso ci si chiede quando sia necessario fare la pulizia del viso e che frequenza eseguire il trattamento.
In primo luogo è essenziale sottolineare che, la pulizia del viso, non deve essere confusa con la semplice detersione, che ne rappresenta solo uno step.

Infatti, per pulizia del viso si intende una serie di trattamenti volti a eliminare le impurità e a detergere la pelle in profondità.

Per questa ragione, maggiore sarà la cura con la quale si effettuerà il trattamento, minore sarà la frequenza con la quale andrà ripetuto. Tuttavia, è opportuno considerare che esistono delle eccezioni. Infatti, la pulizia del viso fai da te per chi presenta una pelle mista o grassa dovrà essere ripetuta più volte poiché, la maggior produzione di sebo, tende a facilitare la comparsa di imperfezioni quali brufoli e punti neri. Viceversa, le pelli secche o sensibili necessitano di un trattamento delicato e non troppo aggressivo.

In generale, dunque, è consigliabile svolgere la pulizia del viso in maniera completa e accurata una o al massimo due volte a settimana. Infatti, il trattamento completo potrebbe risultare particolarmente aggressivo se ripetuto con maggiore frequenza. L’ideale sarebbe quello di effettuare il trattamento nel weekend. In questo modo la pelle verrà depurata da scorie e residui che, durante la settimana, si sono depositati sul viso. Inoltre, effettuando questo trattamento completo nel weekend, è più probabile che si possa effettuare con tranquillità dedicando il giusto tempo e la cura necessari ad ogni passaggio. In generale, quindi, è consigliabile effettuare il trattamento ogni cinque/sette giorni.

Come fare la pulizia del viso a casa

Generalmente si pensa che la pulizia del viso possa essere eseguita in modo adeguato solo presso i centri estetici. Tuttavia questo non è vero. Infatti chiunque può, seguendo 5 semplici passaggi, effettuarla a casa. Inoltre, non occorre possedere strumenti o prodotti particolari poiché, ad eccezione del tonico e della crema idratante, tutto il resto può essere creato impiegando elementi di uso quotidiano. Per eseguire una pulizia del viso completa, saranno necessari circa 30/40 minuti, tuttavia, chi lo desidera può prolungare la durata di alcuni passaggi. Ogni passaggio ha un suo scopo determinato, per questo, può essere variato ma non completamente evitato. Per questa ragione è consigliabile ritagliarsi circa un’ora di tempo al fine di eseguire correttamente e con la giusta attenzione tutti i passaggi.

1

Detersione

Detersione - pulizia del viso

La detersione è il primo passaggio della pulizia del viso, nonché il più importante. Per cominciare, infatti, è necessario rimuovere il make-up per poi detergere la pelle con un prodotto delicato. Per eseguire correttamente questa operazione è possibile utilizzare sia l’acqua micellare che i balsami struccanti. Tuttavia, in entrambi i casi sarà poi necessario proseguire con il prodotto detergente accompagnato da spazzole vibranti o in silicone che possano favorire la rimozione di eventuali residui. È importante sottolineare che, per eseguire al meglio la pulizia del viso è fondamentale struccare anche gli occhi, infatti, utilizzando il vapore questo potrebbe sciogliersi e colare sul volto.

Per questo passaggio sono necessari:

  • struccante (acqua micellare/balsamo/panno in microfibra)
  • detergente delicato specifico per il proprio tipo di pelle
2

Vapori

Vapori - pulizia del viso

L’impiego del vapore è senza dubbio lo step principale della pulizia del viso. Questo passaggio, infatti, permette ai pori di dilatarsi e di far fuoriuscire il sebo, le impurità e i residui di trucco. Per effettuarlo è possibile scegliere tra due alternative: la prima, ossia la più semplice, consiste nel far bollire in una pentola di media grandezza circa 1 litro di acqua. Una volta raggiunto il bollore, dovrà essere spostata dai fornelli e posizionata su di un tavolo o in un punto comodo. Successivamente basterà posizionarsi con il volto sopra la pentola per poi coprire il capo con un asciugamano in modo tale che il vapore non si disperda. In alternativa è possibile utilizzare una sauna facciale. Questi dispositivi, infatti, sono in grado di produrre vapore e, grazie ai vari accessori generalmente in dotazione, direzionalo nelle varie aree del viso. Quando i pori sono ben dilatati, è possibile, mediante appositi strumenti o con le dita coperte da un dischetto di cotone, rimuovere eventuali punti neri. In linea generale, il tempo necessario affinché la pelle sia pronta per i successivi step varia tra i 5 e i 20 minuti.

Per questo passaggio occorrono:

  • pentola/sauna facciale
  • dischetti di cotone
  • asciugamano
3

Scrub

Scrub - pulizia del viso

L’esfoliazione è fondamentale affinché la pulizia del viso risulti efficace. Questo step, inoltre, può essere svolto mentre si utilizza il vapore. Dopo aver atteso circa 5 minuti, infatti, è possibile integrare questo terzo passaggio quando ancora il vapore è sufficientemente caldo e permette allo scrub di sciogliersi meglio. Tuttavia, questo non è necessario. Come accennato, se non si possiede uno scrub è possibile realizzarlo a casa con ingredienti che generalmente son presenti in cucina. Uno scrub semplice e molto veloce è quello composto da miele e zucchero (6 cucchiai di zucchero e 1 di miele), in alternativa, al miele è possibile utilizzare l’olio di cocco o lo yogurt. Una volta creata la miscela è necessario applicarne una generosa dose sul viso e massaggiare finché tutti i granelli non si sono completamente sciolti. Al termine sarà poi necessario rimuovere i residui con un panno in microfibra o una spugnetta.
Per questo passaggio occorrono:

  • scrub o
  • miele, zucchero, olio di cocco o yogurt
4

Maschera purificante

Maschera viso - puliza del viso

Per eliminare completamente tutte le impurità dal viso nonché dai pori è importante proseguire con una maschera viso. Come per lo scrub, se non se ne possiede una è possibile realizzarla a casa. Basterà miscelare qualche cucchiaio di argilla con acqua oppure la polpa di una mela e un cucchiaino di succo di limone. Per chi non ama i cosmetici fai da te è possibile acquistarne una a base di argilla, menta o carbone. In linea generale, quindi, basterà applicare il prodotto sul viso (abbondando nelle zone in cui sono presenti punti neri e impurità) e attendere per 10/15 minuti. Al termine sarà sufficiente rimuovere la maschera con un panno in microfibra. È bene ricordare che, oltre alle maschere liquide in commercio sono disponibili anche quelle in tessuto. Non solo, durante questo step è possibile, se lo si desidera, utilizzare sul naso e sul mento i cerottini per i punti neri. In questo modo, dato che i pori risultano dilatati dal vapore, possono svolgere ancor meglio la loro funzione. In questo caso dovranno prima essere applicati i cerotti e nelle aree limitrofe la propria maschera.

Per questo step occorrono:

  • maschera purificante (liquida o in tessuto)
  • cerottini per i punti neri
5

Tonico

Tonico - pulizia del viso

Il quinto step della pulizia del viso è la tonificazione della pelle. Questo passaggio deve necessariamente essere eseguito attraverso l’utilizzo di una lozione che si accordi al proprio tipo di pelle. Per le pelli secche o sensibili, è consigliabile utilizzare un prodotto energizzante e lenitivo, che possa dare alla pelle luminosità e elasticità senza disidratarla o irritarla. Viceversa, chi presenta una pelle grassa o mista, potrà utilizzare un tonico astringente o purificante che vada a minimizzare l’aspetto dei pori e dare all’incarnato un aspetto sano. Basterà prelevare qualche goccia di prodotto e depositarla su un batuffolo di cotone, un dischetto di cotone o di bambù riutilizzabile (purché sia stato precedentemente lavato con cura e fatto asciugare perfettamente). A questo punto sarà necessario tamponare, e non strisciare, il prodotto sul viso finché non sarà stato completamente assorbito dalla pelle. Alcuni brand realizzano lozioni tonificanti che possono essere applicate sul viso con l’ausilio dei polpastrelli. In questo caso basterà prelevarne qualche goccia e picchiettare con le dita fin quando la pelle non sarà completamente asciutta.
Per questo passaggio occorrono:

  • tonico
  • batuffolo di cotone/dischetto in cotone/dischetto in bambù
6

Idratazione

Idratare pelle pulizia del viso

L’ultimo step essenziale per terminare una corretta pulizia del viso è l’idratazione. Questa dovrà essere effettuata con una crema, esattamente come per il tonico, che si accordi al proprio tipo di pelle. Chi presenta una cute secca, disidratata e poco elastica, dovrà prediligere una crema ricca e piuttosto idratante. Le persone che, invece, hanno una pelle grassa, che tende a lucidarsi facilmente, presenta spesso imperfezioni ed è soggetta alla frequente comparsa di brufoli e punti neri, dovrà prediligere un prodotto estremamente leggero e purificante o anti-imperfezione. In questo caso, i sieri idratanti sono sicuramente il prodotto ideale. Affinché la crema venga assorbita correttamente, è sempre consigliabile prelevarne piccole dosi e applicarle nelle diverse zone del viso, avendo cura che essa si asciughi correttamente. Successivamente aggiungere prodotto fin quando la cute non risulterà morbida al tatto e priva di residui di prodotto. Massaggiare con movimenti circolari, partendo dal mento e muovendosi verso la fronte, permetterà di riattivare la circolazione migliorando la tonicità dal volto. Completare il passaggio picchiettando una piccola dose di contorno occhi su palpebre e occhiaie per idratare la zona che, talvolta, a seguito di una pulizia del viso profonda, potrebbe apparire leggermente secca e spenta.
Per questo passaggio occorrono:

  • crema idratante
  • siero idratante adeguato alla propria tipologia di pelle
  • crema contorno occhi
Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Ottieni la chiave
Abiby Beautybox