Crema solare viso non comedogena: come scegliere la migliore?

by 20 giugno 2021
Crema solare viso non comedogena: come scegliere la migliore?

La pelle sensibile e la pelle acneica richiedono una protezione speciale dai raggi solari. Se anche tu fai parte del team pelle ipersensibile o pelle acneica ecco tutto quello che devi sapere sulle protezioni solari adatte al tuo tipo di pelle e come sceglierle.

Se hai la pelle mista, grassa o con imperfezioni avrai sicuramente notato che la situazione peggiora enormemente in estate. Il numero dei brufoli aumenta a dismisura e la pelle del viso diventa ancora più lucida del solito. Questo è dovuto soprattutto alle radiazioni solari che rendono la pelle ancora più secca e peggiorano lo stato di infiammazione. Si tratta semplicemente, di una reazione alle radiazioni solari che fa apparire la pelle più oleosa e con i brufoli più infiammati.

crema-solare-mare

Talvolta, poi, le creme solari, non scelte con criterio, peggiorano ancora di più la situazione. Attenzione però, la soluzione non è quella di non utilizzare una protezione, anzi è fondamentale utilizzarne una ogni giorno e con un fattore di protezione alto. Le creme solari per la pelle grassa e impura sono leggere, ma allo stesso tempo efficaci. La loro consistenza, infatti, è ideale per le pelli problematiche e con tendenza a lucidarsi poiché sono leggerissime e si fondono perfettamente alla pelle senza risultare opprimente e di conseguenza occludere i pori.

Per una pelle acneica l’applicazione di una buona crema solare è molto importante, per questo è fondamentale che si tratti del prodotto giusto per non aggravare una situazione già complicata di suo. I raggi solari, inoltre, possono causare la comparsa di macchie e di cicatrici, per cui, è altrettanto importante optare per una protezione solare con un fattore di protezione alto, meglio +50, e che svolga anche un’azione antimacchia. Ecco tutti i consigli per scegliere una crema solare adatta al tuo tipo di pelle.

Beauty news ogni settimana?
Iscriviti alla newsletter di Abiby e ricevi subito il 15% di sconto sul primo piano semestrale. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Crema solare non comedogena: cosa significa?

Molto spesso ti sarà capitato di leggere su un cosmetico o su una crema la dicitura non comodegeno o anticomedogeno, ma cosa significa esattamente? I cosmetici definiti con comedogeni sono quelli che non contengono ingredienti che occludono i pori e che non favoriscono la formazione di comedoni, ovvero l’accumulo di sebo all’interno dei pori, non permettendo a quest’ultimi di traspirare. I comedoni, dunque, non sono altro che i precursori dei tanto odiati punti neri e dei brufoletti che spesso compaiono nella famosa zona T del viso, ovvero fronte, naso e mento. Prima di acquistare una crema solare, dunque, devi fare attenzione ad alcuni fattori: in primis, che si tratti di un prodotto adatto alla tua tipologia di pelle, dopodiché è consigliabile leggere accuratamente la lista degli ingredienti che lo compongono.

Gli ingredienti comedogeni da cui stare alla larga:

  • oli;
  • minerali;
  • paraffina;
  • petrolati;
  • siliconi pesanti;
  • acido oleico;
  • derivati acido palmitico.

Inoltre, sono da evitare anche alcuni oli vegetali anche se potrebbero sembrare non dannosi, in particolare:

Al contrario, esistono degli oli naturali che sono particolarmente indicati per pelli grasse, miste e con tendenza a lucidarsi, ecco quali sono:

  • olio di jojoba;
  • olio di tea tree;
  • olio di lavanda.

In ogni caso, per capire se la crema solare è indicata o meno per la tua pelle, oltre a leggere attentamente gli ingredienti, è molto importante applicarne prima in piccole quantità, poiché ci sono prodotti che, anche se specifici per la tua pelle, necessitano di essere applicati in piccole dosi.

Brufoli e sole: tutta la verità

In estate si combatte spesso con i brufoli, dato che il viso è necessariamente più scoperto e si è più esposti alla luce naturale. Si dice che il sole aiuti ad eliminare l’acne perché purifica seccando la pelle e rimuovendo le impurità – si tratta purtroppo di un falso mito: infatti nonostante la vitamina D faccia molto bene alla pelle, è necessario usare una crema solare adatta alla pelle problematica, ovvero una crema come quella non comedogena.

esposizione solare acne

Il sole secca i brufoli? Perché con il sole escono i brufoli?

Il sole asciuga la pelle dandoci l’apparenza che rimuova anche i brufoli – questo è molto evidente in estate, ma se si ha la pelle grassa bisogna proteggerla comunque con una crema ad alto schermo ed adatta alla pelle dalla tendenza oleosa. Allo stesso tempo il sole può danneggiare la pelle del viso e la troppa esposizione solare può causare reazioni quasi allergiche con la ricomparsa di brufoletti sul viso.

Ma perché il sole fa uscire i brufoli? Tendenzialmente per vari motivi:

  • sebo in eccesso
  • pelle del viso secca
  • esposizione solare senza protezione

Eritema solare e brufoli

Allo stesso modo, il discorso vale per gli eritemi solari. Anch’essi sono dati dalla troppa esposizione al sole, soprattutto nelle ore più calde dove si consiglia di rimanere in luoghi chiusi e freschi. L’eritema solare può portare con sè la comparsa di brufoli non solo sul viso ma su tutto il corpo.

Pelle grassa al sole: la crema viso

Se hai la pelle grassa non farti ingannare! Con l’abbronzatura la pelle può apparire magicamente più compatta, liscia ed uniforme, ma in realtà è solo apparenza. Il sole è uno dei più grandi nemici della pelle grassa in quanto provoca un ispessimento della pelle che favorisce la produzione di sebo nonché l’irritazione del follicolo che causa irritazioni cutanee profonde. Inoltre, anche il caldo e l’umidità contribuiscono ad una maggiore produzione di sebo, soprattutto nella zona T.

La parola d’ordine per la pelle grassa al sole deve essere traspirazione. Come fare per far traspirare la pelle al sole? Innanzitutto utilizzando creme viso non comedogene e non unte e facendo in modo che la pelle non si disidrati troppo. Ad esempio, è molto importante sciacquare il viso con acqua dolce dopo aver fatto il bagno in mare, perché il sale contenuto nell’acqua tende a far infiammare la cute. La crema viso solare ideale per la pelle grassa deve avere una texture leggera, assorbirsi rapidamente ed opacizzare la pelle. Il fattore di protezione deve essere sempre altissimo o alto, soprattutto durante le prime esposizioni, per poi passare gradualmente ad un fattore di protezione medio alto. Per essere efficace, la crema deve essere applicata ogni 2 ore e dopo ogni bagno.

solari-estate-sole

Crema solare viso antimacchia

La crema solare viso antimacchia è fondamentale per prendersi cura al meglio della propria pelle nelle giornate estive. Questo perché se messa nei punti giusti prima di uscire di casa può evitare di creare macchie fastidiose. Si può andare in farmacia e consultare gli esperti per sapere qual è la migliore crema per le proprie esigenze. Si può anche optare per una crema solare viso antimacchia bio nel caso in cui la tua pelle sia particolarmente delicata.

Si mette prima la crema idratante o la protezione solare?

La crema idratante si mette prima della protezione solare. In particolare chi ha la pelle sensibile può optare per una protezione solare pelle grassa e una crema per il viso con brufoli.

Solari per pelle acneica

Molto spesso si pensa che il sole sia un alleato dell’acne, ma purtroppo i brufoli non scompaiono magicamente con l’esposizione solare. Questo è dovuto al fatto che con le prime esposizioni solari la pelle migliora diventando più liscia e compatta, purtroppo però, il rischio che lo stato della pelle peggiori dopo qualche settimana è dietro l’angolo. Molto spesso capita, infatti, che con il rinnovo cellulare l’acne torni in uno stato più infiammato di prima. Questo capita quando ci si espone al sole in maniera scorretta, utilizzando prodotti solari non adeguati oppure una skincare sbagliata.

crema-solare-viso

Optare per un’efficace protezione solare è molto importante per tutti i tipi di pelle, ma in maniera particolare per quella a tendenza acneica. Il trucco sta nello scegliere una protezione solare specifica per pelle acneica, dermatologicamente testata e che proteggano in maniera efficace senza però ostruire i pori. Opta quindi per creme dalla consistenza leggera, meglio se dalla formulazione in gel o fluida. La texture non ha nulla a che fare con il fattore di protezione, infatti sono disponibili in commercio diversi solari per pelli acneica dalla texture leggera e al tempo stesso opacizzante.

crema-solare-spray

L’acne può dar fastidio anche dal punto di vista estetico, soprattutto in spiaggia. Per fortuna la cosmetica viene incontro anche in questo caso, proponendo dei solari colorati, ovvero arricchiti con pigmenti colorati che aiutano a mascherare non solo le imperfezioni del viso, ma anche quelle del corpo. Se utilizzi questo tipo di solari, ricordati di struccarti sempre, preferendo l’acqua micellare che aiuta a risanare la pelle dopo una giornata di esposizione solare, limitando la secrezione sebacea, senza aggredire o irritare la pelle.

Creme solari anti-acne: esistono?

È proprio il caso di dirlo: oltre alla protezione c’è di più! Oggi la protezione solare è un vero e proprio cosmetico multifunzione, quindi non svolge solo il compito di proteggere la pelle dal sole, ma anche di trattare le varie problematiche estetiche. Si tratta di una linea di solari del tutto nuova che sfruttano l’azione della luce solare a vantaggio della bellezza cutanea.

crema-solare-estate

Questi nuovi solari si trovano ormai per tutte le occasioni: per gli sportivi, per chi pratica nuoto, per chi ha la pelle tatuata e per chi ha problematiche alla pelle del viso. Sono presenti, infatti, dei solari particolarmente indicati per chi ha problemi di acne, arrossamenti cutanei, rughe, macchie, pelle sensibile e occhi che lacrimano. In maniera particolare la pelle acneica e le protezioni solari non sono andate mai d’accordo. Fino a qualche tempo fa, la consistenza delle creme solari era molto untuosa e appiccicosa e di conseguenza i pori si ostruivano. Proprio per questo motivo, si tendeva a non applicare alcun solare, ritrovandosi poi a settembre con un viso sicuramente più rovinato.

Oggi per fortuna le cose sono cambiate ed esistono protezioni solari specifiche per la pelle del viso a tendenza acneica che, oltre a fornire la protezione solare adeguata, consentono anche di combattere le imperfezioni. Un’altra problematica che va a braccetto con l’acne è quella che riguarda le macchie solari. Anche per questa problematica per fortuna c’è la soluzione: occorre utilizzare prodotti specifici per le macchie che proteggono dal sole e al tempo stesso prevengono la loro formazione bloccando la melanogenesi disordinata, ovvero la produzione di melatonina in modo disomogeneo.

crema solare non comedogena

Pelli problematiche e solari

Le pelli problematiche richiedono un’attenzione particolare quando vengono esposte al sole. In caso di pelle ipersensibile o impura è necessario utilizzare solari con caratteristiche specifiche che rispettino la tipologia di pelle e, soprattutto, che non peggiorino la situazione. La pelle ipersensibile e quella sensibile sono molto vulnerabili alle aggressioni esterne. Sono diversi i fattori, oltre a quelli costituzionali, che possono rendere la pelle più sensibile del solito come ad esempio sottoporsi ad alcuni trattamenti estetici come il laser, il peeling o la luce pulsata.

Anche chi soffre di dermatite atopica, una patologia dermatologica ha una pelle reattiva ed ipersensibile. Esposizione ai raggi ultravioletti UVA e UVB può scatenare reazioni come arrossamenti, bruciore ed eritemi. Inoltre, anche alcuni ingredienti contenuti all’interno dei cosmetici possono scatenare le medesime reazioni. Pertanto, se hai la pelle molto sensibile devi optare per solari privi di alcune sostanze, ovvero che siano formulati senza profumo, conservanti o altre sostanze che possono scatenare allergie o intolleranze. Inoltre, è molto importante scegliere un fattore di protezione alto o medio alto anche se appartieni ad un fototipo scuro, perché questo tipo di protezioni solari sono in grado di offrire protezione ad ampio spettro, ovvero sia nei confronti dei raggi UVA, che UVB. Anche le pelli impure d’estate hanno molte più problematiche rispetto al resto dell’anno. Ecco allora tutti i consigli per trascorrere l’estate al meglio:

  • se stai seguendo una terapia per l’acne non sospenderla, piuttosto contatta il dermatologo per capire se la terapia è adatta alla stagione, oppure se necessita di qualche variazione;
  • i raggi solari e le lampade solari non guariscono l’acne, sono solo un falso mito;
  • proteggi sempre la pelle del viso con protezioni solari adeguate ed evita di esporti al sole durante le ore più calde;
  • se stai assumendo antibiotici a base di tetracicline evita di esporti al sole;
  • non schiacciare i brufoli;
  • segui sempre un’alimentazione sana ed equilibrata, senza privarti di alcun alimento;
  • utilizza detergenti non aggressivi;
  • oltre ad un’adeguata protezione solare, utilizza anche una buona crema idratante, in quanto il sole secca la pelle;
  • se hai problemi di pelle grassa ed impura, non aspettare che arrivi l’autunno, consulta subito un dermatologo.
crema-solare-pancia
Ogni mese Abiby presenta alle sue abbonate tre brand diversi con una selezione esclusiva di prodotti ed accessori beauty, scopri come diventare una delle star dei prossimi mesi!

Chi siamo? Siamo Abiby

Abiby è il servizio in abbonamento che ti permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa.
Far parte della community Abiby significa scoprire prima degli altri quello che di nuovo c’è nel mondo della bellezza, testando nuovi prodotti con i giusti consigli su come usarli al meglio. E significa ricevere promozioni e offerte per brand esclusivi e all’avanguardia.
Leggi di più
Potrebbero interessarti