7 usi beauty dell’olio di cocco

by 8 gennaio 2020
7 usi beauty dell’olio di cocco

Questo grasso vegetale oltre ad essere impiegato in cucina per la preparazione di alimenti, può essere utilizzato per numerosi scopi beauty e non solo.

L’olio di cocco o burro di cocco è noto per le sue innumerevoli funzioni e proprietà.  Più in particolare è possibile utilizzare l’olio di cocco per:

  • rimuovere il makeup occhi, viso e labbra,
  • sostituire il balsamo labbra,
  • ammorbidire la pelle screpolata e secca di mani e piedi,
  • preparare la pelle per la depilazione,
  • nutrire i capelli,
  • rigenerare i capelli secchi, crespi e sfibrati,
  • idratare il contorno occhi,
  • idratare la pelle del corpo,
  • prevenire le smagliature durante gravidanza,
  • eliminare le macchie dai vestiti,
  • lucidare i mobili in legno,
  • rimuovere le gomme da masticare.

Olio di cocco: proprietà e benefici

La fama dell’olio di cocco si deve principalmente alle sue numerose proprietà. Esso, infatti, viene estratto dalla noce di cocco ed è ricco di acidi grassi essenziali quali l’acido laurico, l’acido caprico e l’acido caprilico. Più in particolare l’acido laurico può regolare i livelli di colesterolo, quello caprico esercita un’azione antimicotica e quello caprilico un’azione antifungina. Per queste ragioni l’olio di cocco è un valido sostituto dei grassi animali in cucina, un ottimo idratante per la pelle e un valido alleato per lenire rossori e prurito. Non solo, l’olio di cocco può essere altresì utilizzato per nutrire il cuoio capelluto e dunque contrastare la formazione di forfora. Inoltre, esso può essere impiegato a seguito di esposizioni prolungate al sole per idratare e lenire gli arrossamenti. Grazie alle sue proprietà antibatteriche il burro di cocco può essere utilizzato al termine della pedicure per migliorare l’aspetto dei talloni secchi ma soprattutto per idratare cuticole e unghie (anche dopo la manicure). Infine, se conservato in frigorifero, l’olio di cocco può diventare, durante l’estate, un’ottimo idratante-rinfrescante, ideale dunque per donare leggerezza alle gambe stanche e affaticate dopo una giornata di lavoro oppure al mare.

Olio di cocco per i capelli

Olio di cocco per i capelli

Quando i capelli sono secchi e sfibrati spesso si ricorre a maschere e prodotti industriali molto costosi. Tuttavia, con qualche cucchiaio di olio di cocco, è possibile ottenere capelli morbidi, lisci e lucenti in pochi minuti. Nello specifico, è sufficiente realizzare un impacco con questo prodotto naturale, tenerlo in posa e risciacquare per notare immediatamente i primi miglioramenti. Nello specifico, per realizzare un impacco per capelli a base di olio di cocco occorrono:

  • 10 cucchiai di olio di cocco (per capelli lunghi) o 5 cucchiai di olio di cocco (per capelli corti e di media lunghezza);
  • 2 cucchiai di miele (per capelli lunghi) o 1 cucchiaio di miele (per capelli corti e di media lunghezza);
  • shampoo delicato;
  • balsamo;
  • fermaglio per capelli;
  • cuffia per la doccia o asciugamano.

Per creare la maschera naturale per capelli naturale è sufficiente mischiare con attenzione l’olio di cocco e il miele (nelle quantità sopra specificate) fino a creare una crema semi-solida. A questo punto è necessario applicare generosamente il prodotto sulle lunghezze e, se necessario, frizionarlo con attenzione affinché penetri perfettamente sotto i capelli. Successivamente occorrerà fermare i capelli con un fermaglio ed eventualmente coprirli con una cuffia da doccia o un asciugamano che possa tenere la maschera in posa.

Trascorsi 30-40 minuti è necessario sciacquare accuratamente i capelli e il cuoio capelluto con uno shampoo delicato prestando molta attenzione a rimuovere completamente l’olio di cocco dai capelli. Per effettuare al meglio questa operazione è consigliabile utilizzare un pettine o una spazzola. Questo trattamento deve essere effettuato prima dello shampoo, o in generale prima di procedere con la detersione della chioma e del cuoio capelluto, e può essere ripetuto 1 o 2 volte a settimana in base alle necessità. Se invece il problema di disidratazione si manifesta esclusivamente sulle lunghezze e sulle punte, è possibile applicare qualche goccia di olio di cocco su tutti i capelli rigorosamente asciutti.

Olio di cocco: ideale per contorno occhi

L’olio di cocco è un ottimo idratante specialmente per la zona del viso, infatti, grazie alla sua texture delicata e morbida, è ideale da applicare sulla cute sottile e delicata. La zona contorno occhi, specialmente durante la stagione fredda o durante l’estate se ci si espone per molte ore all’aria condizionata, tende a seccarsi ed a disidratarsi. Per ovviare a questo problema è possibile utilizzare un prodotto naturale come l’olio di cocco. Esso è in grado di fornire la giusta idratazione mantenendo la zona morbida, liscia e tonica. Per utilizzare l’olio di cocco come contorno occhi sono necessari:

  • 1 cucchiaino di olio di cocco;
  • patch in silicone (facoltativi).

Per distribuire il prodotto è sufficiente prelevarne una piccola dose con il polpastrello e picchiettarla nella zona contorno occhi, successivamente, se se ne dispone, basterà applicare un patch che permetta al prodotto di rimanere in posa e asciugarsi completamente.

Olio di cocco pelle: crema antismagliature

Com’è noto, l’olio di cocco rientra tra i prodotti naturali più idratanti e funzionali per la pelle. Infatti, è in grado di penetrare in profondità e mantenere la cute morbida e idratata a lungo. Proprio per queste sue caratteristiche, l’olio di cocco viene spesso consigliato alle donne e agli uomini che manifestano cicatrici o smagliature e desiderano liberarsene. Nello specifico, per piccole smagliature o cicatrici, è sufficiente applicare una generosa dose di olio di cocco nella zona interessata massaggiando fino al completo assorbimento.

Per i soggetti che presentano molteplici smagliature, come ad esempio le donne in stato di gravidanza, potranno realizzare dei veri e propri impacchi a base di olio di cocco. Sarà sufficiente distribuire una generosa dose di prodotto nella zona della pancia, ad esempio, e coprire con un asciugamano fino a completo assorbimento del prodotto. Se si desidera, è possibile eseguite il trattamento durante la notte utilizzando una benda elastica o una canottiera sufficientemente aderente. Se a termine si avvertisse una sensazione di oleosità sulla pelle è sufficiente sciacquare la zona con acqua e sapone. Ripetere il trattamento in base alle proprie esigenze anche 5 o 6 volte a settimana.

Olio di cocco per struccarsi

olio di cocco per idratare

Non tutti sanno che l’olio di cocco è un ottimo struccante. Infatti, grazie alla sua consistenza e alla forte presenza di lipidi al suo interno, è in grado di sciogliere il make-up facilitandone la rimozione. Per struccarsi con l’olio di cocco occorrono:

  • 2 o 3 cucchiai di olio di cocco;
  • dischetti di cotone o panno in microfibra;
  • detergente viso delicato.

Per iniziare è necessario prelevare con le mani piccole dosi di olio di cocco e distribuirle uniformemente sul viso. A questo punto sarà necessario massaggiare il prodotto sul viso e sugli occhi al fine di sciogliere tutti i cosmetici che sono stati utilizzati. Successivamente per rimuovere i residui è possibile utilizzare i dischetti di cotone oppure un panno in microfibra umido. Una volta eseguita questa operazione sarà sufficiente applicare il proprio detergente per rimuovere la patina oleosa naturalmente rilasciata dall’olio di cocco.

Olio di cocco per sbiancare i denti

Alcuni studi hanno dimostrato l’efficacia dell’olio di cocco per la salute generale della bocca ma anche per sbiancare i denti. Nello specifico, se miscelato con i giusti ingredienti naturali, questo ingrediente è in grado di detergere a fondo lo smalto, eliminare il tartaro e permettere di ottenerne uno sbiancamento. Per ottenere un prodotto sbiancante a base di olio di cocco occorrono:

  • un cucchiaio di bicarbonato di sodio;
  • un cucchiaio di olio di cocco (preferibilmente nella sua forma solida).

Per ottenere una pasta sbiancante è sufficiente mixare in un contenitore olio di cocco solido e bicarbonato. A questo punto sarà necessario prelevarne una dose generosa con lo spazzolino e massaggiarlo sull’arcata dentale (come se si stesse utilizzando un dentifricio tradizionale). Infine basterà effettuare sciacqui con acqua per eliminare eventuali residui. Per acuirne l’effetto è possibile effettuare dei semplici sciacqui a base di olio di cocco (nella sua versione liquida) 1 o 2 volte a settimana e il trattamento a base di olio di cocco e bicarbonato 1 volta a settimana.

Olio di cocco come idratante/per le scottature

Olio di cocco scottature

Le scottature della pelle non sono altro che lesioni della pelle che possono essere dovute ad un calore eccessivo, correnti elettriche, sostanze chimiche e molto altro. Questo può accadere specialmente in estate quando, l’esposizione ai raggi del sole risulta piuttosto prolungata nel tempo. In questo caso l’olio di cocco, grazie alle sue proprietà emollienti è in grado di ammorbidire la cute rendendola maggiormente elastica e idratata. Per realizzare una crema idratante che possa agire efficacemente sulle scottature o impacchi occorrono:

  • 4-5 cucchiai di olio di cocco;
  • 2 cucchiai di aloe vera (facoltativo);
  • batuffoli di cotone o garze.

Quando la pelle appare semplicemente disidratata, poco elastica e ruvida, basta prelevare una dose di prodotto adeguata all’area da trattare e massaggiarlo sulla pelle fino a completo assorbimento (esattamente come si farebbe con una crema idratante tradizionale). Se si deve intervenire su ustioni e scottature è opportuno miscelare l’olio di cocco con una piccola dose di aloe vera che funga da lenitivo e disinfiammante. In questo caso, basterà creare una crema con le due componenti, distribuirne una generosa dose sull’area da trattare, appoggiare un batuffolo di cotone e bendare la zona con una apposita garza. In questo modo il prodotto rimarrà in posa agendo efficacemente fino al completo assorbimento del prodotto. Affinché risulti efficace è necessario tenere in posa l’emulsione per 3-4 ore, ripetendo l’applicazione se si avverte tensione, disidratazione o bruciore (dovuto alla ustione).

Olio di cocco per la pelle: uno scrub perfetto

L’olio di cocco viene spesso utilizzato dalle case cosmetiche per realizzare prodotti idratanti e detossinanti per il viso. Tuttavia, per realizzare uno scrub casalingo a base di olio di cocco occorrono:

  • 2-3 cucchiai di olio di cocco;
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna;
  • acqua bollente o dispositivo per la sauna facciale (facoltativo).

Per realizzare il proprio esfoliante naturale a base di olio di cocco è sufficiente mischiare gli ingredienti aggiungendo zucchero o olio (se necessario) al fine di raggiungere una consistenza pastosa. A questo punto, dopo aver deterso e tamponato il viso, sarà sufficiente massaggiare il composto con movimenti circolari delicati, in particolare nella zona T (fronte e naso), mento e guance. In questo modo lo zucchero eliminerà le cellule morte e detergerà a fondo i pori, l’olio di cocco agirà in qualità di idratante e lenitivo. Per acuire l’effetto è possibile effettuare questa operazione sfruttando i vapori dell’acqua calda con un dispositivo che eroghi vapore oppure facendo bollire dell’acqua all’interno di una pentola e posizionarsi al di sopra mentre si massaggia lo scrub sul viso.

Chi siamo? Siamo Abiby

Abiby è il servizio in abbonamento che ti permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa.
Far parte della community Abiby significa scoprire prima degli altri quello che di nuovo c’è nel mondo della bellezza, testando nuovi prodotti con i giusti consigli su come usarli al meglio. E significa ricevere promozioni e offerte per brand esclusivi e all’avanguardia.
Leggi di più

Potrebbero interessarti