Cura delle unghie fai da te: tutto quello da sapere
Cura delle unghie fai da te: tutto quello da sapere

Cura delle unghie fai da te: tutto quello da sapere

Le unghie devono essere curate come ogni altra parte del corpo, la particolare attenzione non riguarda solo l'estetica ma anche la salute. Ecco alcuni consigli pratici per mantenere le unghie forti, belle e sane.

Le unghie sono composte da diversi strati costituiti da cheratina, una proteina particolarmente dura che si può trovare anche nei capelli e nell’epidermide. Questa sostanza viene sintetizzata partendo dall’area che si trova alla base dell’unghia, sotto la cuticola, e si sposta verso l’alto. Le cellule crescono continuamente ricambiando quelle vecchie spingendo verso l’esterno la parte più vecchia ed è così che si ottiene la crescita dell’unghia. La salute dell’unghia è lo specchio della salute generale della persona, se sono sane appaiono lisce mentre nel caso di decolorazione, macchie o calo della crescita possono essere sintomi di problemi ai polmoni, al cuore, ai reni, al fegato. Ad esempio, diabete e anemia sono due patologie che si manifestano tramite sintomatologia delle unghie.

Inoltre vi possono essere dei problemi specifici delle unghie che riguardano la cuticola fino ad arrivare alla punta dell’unghia per poi diventare più evidenti con il passare degli anni. L’unghia può anche presentare linee e macchie causate da lesioni che tendono a scomparire da sole con la crescita, in seguito si taglia la parte segnata risolvendo anche il problema estetico.

nail art colori autunnali

I problemi locali alcune volte richiedono a volte un particolare trattamento dermatologico per la cura. Oltre al semplice vizio di mangiarsi le unghie, tra le malattie dell’unghia che necessitano di un intervento medicinale vi sono: micosi e infezioni batteriche, unghie incarnite, verruche e tumori. Le unghie devono essere mantenute asciutte, curate e perfettamente pulite per poter prevenire le diverse problematiche, bisogna inoltre provvedere alla rimozione delle pellicine prevenendo le infezioni.

FEDUA

Gel Cuticole Rinforzante

18

Elegante e delicato, questo gel a base olio con petali di rosa ha effetto emolliente e idratante sulle cuticole grazie all’olio di Argan che, unito all’olio di germe di grano e alla Vitamina E, rinforza e idrata unghie e pelle. L’olio di macadamia infine è I’ideale per dare vigore a unghie

Aggiungi

Curare le unghie dopo il trattamento gel o lo smalto semipermanente

Lo smalto per unghie normale non dura molto tempo e si scheggia con molta facilità, inoltre sono indispensabili cure e ritocchi continui. Per questo molte donne prediligono utilizzare lo smalto gel che risulta lucido e sottile con un aspetto naturale e una durata che può variare da 2 a 3 settimane, o lo smalto semipermanente. Queste caratteristiche hanno fatto diventare questo prodotto un must per ogni donna che lavora e che ha poco tempo da dedicare alla cura delle unghie. Non bisogna dimenticare che il gel non è altro che collagene idrolizzato, una sostanza chimica che non si secca all’aria ma necessita di luce LED UV per asciugarsi. Basta già sapere questo per rendersi conto di quanto la sua permanenza sulle unghie è totalmente sicura, infatti il problema non è l’applicazione dello smalto ma quello che accade dopo. Il gel può procurare danni a lungo andare e sono necessari alcuni accorgimenti per evitare problemi più seri.

Come rimuovere gel e smalto semipermanente

Una volta effettuata la rimozione dello smalto semipermanente per unghie, dovete procedere con una limatura utilizzando una lima di cartone ed effettuando l’operazione in modo molto leggero. Le unghie pulite e limate a dovere, sono pronte per essere trattate con dell’olio rinforzante necessario per restituire nutrimento, idratazione e resistenza alla struttura dell’unghia. Lasciare asciugare bene e attendere per far riposare le unghie dopo il trattamento che può risultare un po’ aggressivo. Ora le unghie sono pronte ad accogliere un nuovo smalto semipermanente e riprendere un’aspetto elegante e ordinato.

Limare le unghie

Bisogna precisare che lo smalto a lunga durata non provoca danni alle unghie ma si devono seguire alcune regole per far sì che l’unghia resti sana e bella. Certo è che questo genere di smalto indebolisca leggermente le unghie come anche il trattamento con l’acetone. Per evitare sfaldamenti e unghie che si spezzano, oltre l’olio rinforzante, si possono utilizzare altri prodotti atti a rafforzare la struttura dell’unghia come lo smalto rinforzante e protettivo. Ancora meglio se la rimozione dello smalto viene effettuata la sera in modo che le unghie possano riposare tutta la notte o comunque per qualche ora prima di procedere ad una nuova applicazione.

É necessario che le unghie respirino, quindi lascia passare alcuni giorni tra un trattamento e l’altro senza applicare smalto. Qualcuno dice che lo smalto gel riesca a influire sulla salute delle mani e l’esposizione al sole potrebbe causare problemi alla pelle. Le unghie sono composte da Cheratinociti, che si possono che appaiono simili alle tegole del tetto. Rimuovendo lo smalto con il solvente o il buffer, si vanno ad asportare anche le aree più superficiali di queste cellule andando a formare macchie bianche e rilievi sull’unghia. Per questo motivo quando si rimuove lo smalto le unghie hanno un aspetto poco piacevole con un colore giallognolo, graffiato, opaco e macchiato. Per poter riavere le unghie sane e belle si deve lasciar trascorrere 30/60 giorni Rigenerare la struttura è possibile ma serve parecchio tempo per consentire all’unghia di produrre cellule nuove.

Rimedi naturali per unghie deboli

La prima cosa da guardare quando ci sono unghie fragili è l’alimentazione, in tavola non devono mancare cereali, piselli, formaggio, piselli, uova e fagioli. Alimenti che hanno un alto contenuto di silice come fragole, fichi e ciliegie sono notevolmente importanti per rafforzare le unghie, i capelli e le gengive. Lo zinco è un altro elemento fondamentale che si può trovare facilmente negli alimenti tra questi vi sono: il tuorlo dell’uovo, il germe di grano, il pesce, carne, formaggio.

Siero rinforzante unghie

La vitamina H, nota come biotina è fondamentale per il corretto funzionamento del metabolismo, si tratta di una sostanza molto importante per il benessere delle unghie almeno quanto la cheratina. Anche le piante e i rimedi naturali sono utili per la cura delle unghie, tra i rimedi fitoterapici l’equiseto rappresenta un valido remineralizzante che si utilizza anche nei casi di osteoporosi. Si può introdurre nella dieta sotto forma di decotto, basta lasciare a macero 50 grammi di equiseto in un litro di acqua per circa 5/6 ore. Portare a ebollizione il tutto per circa 15 minuti mantenendo la fiamma bassa in seguito lasciare riposare per 10 minuti e berne due tazze per rinforzare le unghie.

L’infuso di semi di aneto ed equiseto rinforza le unghie dall’esterno, facendo bagni per almeno 10 minuti. Bastano un cucchiaino si semi per ottenere un bagno nutriente e rigenerante, infine massaggiare le unghie con olio extravergine d’oliva e limone.

Unghia incarnita: cause e rimedi

Quando si parla di unghia incarnita si intende la ricrescita di unghia sotto il margine laterale di cute. Ciò causa in fase iniziale un leggero fastidio che poi si evolve in un dolore acuto associato ad altri segni di infiammazione come: arrossamenti, tumefazioni, pus, sanguinamento. Questo problema può colpire qualsiasi unghia ma solitamente accade con l’alluce e non è associata a nessuna particolare complicazione, perlomeno il soggetti sani.

In caso di unghie incarnite l’importante è evitare di aspettare che il problema si risolva autonomamente in quanto l’unghia continuerebbe ad affondare nel tessuto molle peggiorando la situazione.

In via generale, si raccomanda di:

  • Fare un pediluvio con acqua calda con sale da ripetere più volte al giorno mantenendo i piedi in ammollo per 30 minuti. Al termine ricordare di asciugare con attenzione i piedi lasciandoli asciutti.
  • Mantenere sempre i piedi puliti e asciutti è fondamentale.
  • Le scarpe devono essere comode e quando possibile calzare sandali aperti avendo cura di coprire l’unghia malata con calze o una leggera fasciatura.
  • Restare a piedi scalzi a casa è una buona abitudine.
  • Tagliare le pellicine ed eliminare la pelle secca che resta ai lati dell’unghia.
  • Pulire dal pus eventualmente se fosse presente, usando una garza sterile.

Pedicure fai da te

Il medico curante, il podologo o il farmacista sapranno consigliare un analgesico leggero come l’aspirina, paracetamolo per risolvere il problema del dolore. Se l’infezione è molto forte sarà invece necessaria una pomata antibiotica o un trattamento antibiotico per via orale. Nel caso in cui si tratti di recidiva si deve eseguire una distruzione totale della matrice ungueale con fenolo o acido tricloroacetico oppure con asportazione chirurgica.

Disinfettare e indurire le unghie

Per mantenere le unghie sane e belle, vi sono semplici rimedi e cosmetici che consentono di mantenere le unghie in perfetto stato di salute e piacevoli da vedere. Ecco i più utilizzati.

Impacco a base di olio per le unghie

Mettere in una ciotola due cucchiai di olio evo e un cucchiaio di succo di limone, miscelare bene e immergere le unghie tenendole in ammollo per circa 15 minuti. Dopo alcune applicazioni si noteranno unghie più lucide e resistenti.

Burro di Karitè

Preparare una miscela con il burro di Karité, alcune gocce di olio essenziale di limone, un cucchiaio da olio evo, applicare il composto tutti i giorni sulle unghie per ottenere un effetto rinforzante, visibile già dai primi utilizzi.

Equiseto

L’equiseto è una pianta che contiene calcio e sali minerali utili per rendere più resistenti le unghie, per un ottimo impacco miscelate 1 grammo di equiseto in polvere e 1 cucchiaio di miele. Spalmare il composto ottenuto sulle unghie, lasciare agire per alcuni minuti e risciacquare abbondantemente sotto l’acqua tiepida.

Avocado

Anche l’avocado risulta essere un rimedio particolarmente utile per rafforzare le unghie rendendole resistenti e lucide. Un impacco utile ed efficace si può preparare un impacco con avocado schiacciato a cui si deve aggiungere un tuorlo d’uovo e alcune gocce di limone. Si procede poi ad applicare sulle unghie il composto, lasciare in posa per 20 minuti, infine risciacquare con acqua tiepida.

Aglio

L’Aglio è un vero e proprio antibiotico naturale e si può applicare sulle unghie in modo molto semplice strofinandolo sulle unghie oppure creare un composto tritato con un goccia di limone.

De Bruyère

Crema Mani e Unghie

96,30

La crema mani e unghie De Bruyère Paris regala morbidezza anche alle mani più secche ed ammorbidisce le cuticole. Non unge ed è ad assorbimento rapido, lasciando la pelle vellutata.

Aggiungi

Micosi delle unghie come curarla

La micosi delle unghie del piede, è conosciuta con il nome di onicomiscosi. Si tratta di un’infezione provocata da un fungo che fa parte del gruppo dei dermatofiti e potrebbe provenire anche da lieviti e muffe.

Onicomicosi: le cause

La micosi delle unghie può presentarsi sia sulle unghie dei piedi che delle mani, si trasmette per contatto solitamente con superfici infette. I luoghi in cui si trovano particolarmente sono quelli caldi e umidi come possono essere la piscina e lo spogliatoio della palestra.

Micosi delle unghie: i sintomi

Il fungo attraverso la cute, penetra all’interno dell’organismo soprattutto se sono presenti tagli e graffi anche invisibili ad occhio nudo oppure tramite la zona tra le unghie e la pelle. Il sintomi sono le unghie gialle, macchiate o con avvallamenti. Altri sintomi sono la presenza di unghie fragili, che tendono a staccarsi e talvolta anche dolore sulla punta delle dita che prendono un cattivo odore.

Onicomicosi: la cura e i rimedi

I prodotti per curare la micosi dell’unghia sono molto numerosi in farmacia, sia per uso topico che per via orale, questi spesso sono prescritti dal medico podologo. Tra i rimedi naturali vi sono diverse possibilità tra cui l’olio di lavanda, il tea tree oil, l’aceto e il bicarbonato oltre al sale e limone.

  • Olio essenziale di lavanda. Quest’olio si applica sulle unghie colpite, bastano alcune gocce e un paio di applicazioni al giorno, per osservare gli effetti benefici di questo estratto
  • Tea Tree Oil. Olio ottenuto dalla Melaleuca Alternifolia, questo prodotto naturale 100% ha varie funzioni, tra queste vi è la capacità antifungifera e antibatterica. Un ottimo rimedio per contrastare la formazione di micosi alle unghie
  • Bicarbonato. Il rimedio molto semplice da realizzare si deve utilizzare soprattutto come prevenzione. Per una pedicure curativa si può versare un cucchiaio di bicarbonato in una bacinella di acqua calda. Per preparare un impacco invece si devono aggiungere poca acqua in due cucchiai di bicarbonato per ottenere un impacco da applicare fino a 3 volte al giorno.
  • Aceto. Un classico rimedio della nonna risulta ancora oggi molto efficace contro le micosi, si tratta di un pediluvio da effettuare aggiungendo ad una bacinella d’acqua un terzo di aceto di vino o di mele. Mantenere per 15 minuti prima di risciacquare.
  • Sale e limone. Il sale e il limone sono conosciuti per le proprietà disinfettanti, da soli o uniti e miscelati con acqua calda aiutano a curare la micosi. Questi alimenti devono essere disciolti in acqua tiepida.
Quantic Licium

Trattamento Unghie

9,30

Mix di oli ed estratti vegetali altamente funzionale: rinforza ed elasticizza la struttura ungueale grazie ai pregiati oli vegetali come il ricino, riso, lino, girasole e jojoba. La sinergia tra l’olio essenziale di Tea Tree, pompelmo e limone con l’estratto di equiseto protegge la unghie dalle

Aggiungi
Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox