Smalto semipermanente e unghie in gel: tutto quello che c’è da sapere
Smalto semipermanente e unghie in gel: tutto quello che c’è da sapere

Smalto semipermanente e unghie in gel: tutto quello che c’è da sapere

Smalto semipermanente? Manicure in gel? Ecco tutto quello che c'è da sapere sui diversi trattamenti e come proteggere le unghie.

Le unghie sono tra le prime cose che si guardano in una donna, ma allora come fare per tenerle sempre curate? Il primo passo da compiere è quello di effettuare una bella manicure limando le unghie per averle tutte di pari lunghezza e della forma desiderata ed eliminando eventuali pellicine e cuticole. A questo punto è arrivato il momento di scegliere il colore dello smalto, una scelta importantissima, poiché dice molto sullo stile e sulla personalità di chi lo indossa. Ultimamente stanno prendendo sempre più piede tra le manicure quelle in gel o quelle con lo smalto semipermanente, che consentono di avere unghie perfettamente curate per più settimane. Insomma, sembrerebbe proprio un sogno, ma di cosa si tratta esattamente? Questi tipi di manicure possono indebolire le unghie? Ecco tutto quello che c’è da sapere sullo smalto semipermanente e sulla manicure in gel.

Che cos’è lo smalto semipermanente?

Lo smalto semipermanente è un prodotto foto-indurente, ovvero, che a contatto con la luce UV o LED è in grado di passare dallo stato liquido a quello solido. Lo smalto semipermanente può essere considerato come una via di mezzo tra uno smalto classico e un gel. L’applicazione di questo prodotto è abbastanza semplice, anche perché si presenta come un comune smalto, dotato di boccettina e pennellino. Lo smalto semipermanente dura in media due settimane e la sua applicazione è molto più veloce del gel, poiché si impiega circa mezz’ora per una manicure completa. Questo tipo di smalto può essere applicato sia su unghia naturale che su unghia ricostruita, ma a differenza del gel non crea alcun tipo di spessore. Proprio per questo motivo è molto amato, perché sembra uno smalto normalissimo, ma dura molto di più! Insomma, lo smalto semipermanente sembrerebbe essere la soluzione ideale per chi vuole una manicure che duri a lungo e veloce da effettuare, ma anche in questo caso ci sono alcuni svantaggi.

Vantaggi del semipermanente

  • Durata: rispetto allo smalto classico dura molto di più, in media 15 giorni
  • Applicazione: visto che è molto simile allo smalto classico, sia per quanto riguarda la consistenza che il formato, è molto semplice da applicare e può essere applicato sia su unghia naturale che su unghia ricostruita
  • Velocità: una manicure con smalto semipermanente dura all’incirca mezz’ora
  • Varietà di colori: proprio come gli smalti classici, gli smalti semipermanenti sono disponibili in tantissime varietà di colori e anche con vari effetti.
  • Rimozione semplice: a differenza del gel, lo smalto semipermanente può essere rimosso con molta più facilità e non serve usare la fresa che, se utilizzata male, può rovinare le unghie.

Unghie colorate

Svantaggi dello smalto semipermanente

  • Durata: sarà pur vero che lo smalto semipermanente dura più di uno smalto classico, ma è anche vero che dura meno di un gel che resta intatto per circa un mese. Lo smalto semipermanente, invece, dopo circa 15 giorni comincia a perdere di brillantezza e a deteriorarsi
  • Non è possibile allungare le unghie: a differenza del gel, con il quale è possibile ricostruire e allungare le unghie, con lo smalto semipermanente è possibile solo coprirle. Per questo non è adatto per lavori di allungamento o ricostruzione.
Crema mani e unghie
De Bruyère

Crema mani e unghie

9

Regala morbidezza anche alle mani più secche e ammorbidisce le cuticole.

Aggiungi

Come applicare lo smalto semipermanente a casa

Se avete abbastanza dimestichezza con l’applicazione dello smalto, potrete applicare con lo smalto semipermanente anche a casa. Ecco come fare passo dopo passo:

1. Eliminare le cuticole

Per fare in modo che lo smalto semipermanente duri a lungo è necessario effettuare una preparazione adeguata. Per prima cosa rimuovete in maniera accurata lo smalto che avevate in precedenza e lavatevi bene le mani. Dopo avere asciugate è il momento di pensare alle cuticole: spingete indietro le cuticole con un bastoncino in legno d’arancio e se necessario utilizzate uno sciogli cuticole per rimuovere eventuali residui.

2. Preparare l’unghia

Con l’aiuto di una lima in cartone, date alla punta la forma che desiderate. Dopodiché, effettuate una leggera passata con il buffer per eliminare lo strato grasso dalle unghie. Questo passaggio è fondamentale per far sì che lo smalto semipermanente si attacchi bene. Per eliminare ogni residuo passate una garza imbevuta di cleanser su tutte le unghie e lasciate asciugare per circa 15 secondi all’aria. Per facilitare la rimozione dello smalto, applicate uno strato molto sottile di primer e lasciate asciugare all’aria.

Siero rinforzante unghie
Lauren B Beauty

Siero rinforzante unghie

65

Il siero per fortificare ed aiutare la crescita delle unghie.

Aggiungi

3. Applicare lo smalto

Applicate uno strato molto sottile di base, senza toccare le cuticole e ricordandovi di coprire anche la punta dell’unghia. Lasciate asciugare la base in lampada LED per 30 secondi. Applicate lo smalto sempre prima sui pollici e poi sulle 4 dita rimanenti per fare prima. A questo punto applicate uno strato sottile dello smalto del colore che avete scelto e fate asciugare 60 secondi in lampada. Applicate anche il secondo strato per avere un colore più pieno e fate asciugare per altri 60 secondi. Dopodiché passate su tutte le unghie con una garza imbevuta di cleanser per rimuovere lo strato appiccicoso. Passate, quindi, all’applicazione del top coat, che vi consentirà di avere unghie lucenti a lungo e fate asciugare in lampada per 60 secondi. Infine, passate di nuovo una garza intrisa di cleanser per rimuovere lo strato dispersivo et voilà la vostra manicure è terminata!

Dual Base Top Coat
Lauren B Beauty

Dual Base Top Coat

18

Strato protettivo come base e top coat per aggiungere lucentezza e prolungare la durata.

Aggiungi

Che cos’è la gel manicure?

La gel manicure è una tecnica che ha lo scopo di modellare e allungare le unghie naturali. Il gel è quindi una sostanza che può essere modellata a piacimento e che ha bisogno di una lampada UV o LED per solidificare. Questo tipo di manicure è particolarmente adatta a voi se volete allungare o riparare delle unghie danneggiate o se, più semplicemente, volete renderle più forti e resistenti. I gel si dividono in due categorie: monofasici e trifasici.

  • Il gel monofasico prevede l’utilizzo di un solo gel per tutte le fasi della manicure
  • Il gel trfasico, invece, prevede l’utilizzo di vari tipi di gel durante le diverse fasi.

L’applicazione del gel prevede diversi passaggi che vanno eseguiti in maniera molto minuziosa per questo sarebbe meglio sempre affidarsi a mani esperte. Se ben eseguita la manicure in gel dura fino ad un mese.

Vantaggi della manicure in gel

  • Durata: la gel manicure dura fino ad un mese ed è molto resistente agli urti
  • Fortifica le unghie: questo tipo di manicure è altamente consigliata chi ha unghie molto sottili, perché permette di renderle molto più forti e resistenti.
  • Consente di allungare le unghie: grazie al gel e alcuni supporti come tip o cartine è possibile allungare le unghie. Proprio per questo è molto utile per i casi di onicofagia.
  • Ideale per nail art: sulla manicure in gel è possibile effettuare disegni e decori, le cosiddette nail art.

smalto Semipermanente top coat

Svantaggi della manicure in gel

  • Rimozione: la rimozione è piuttosto complessa e per velocizzare l’operazione viene molto spesso utilizzata la fresa elettrica. Questo strumento però, se non adoperato da mani esperte, può causare anche dei danni.
  • Applicazione più complessa: a differenza dello smalto semipermanente, l’applicazione del gel richiede diversi passaggi e varie attrezzature come pennelli, taglia tip, lime, ecc. Per questo è preferibile rivolgersi sempre ad un personale esperto.

Rimuovere lo smalto semipermanente

La rimozione dello smalto semipermanente dalle unghie è un’operazione che si può eseguire anche da sole in quanto non è molto difficile da eseguire. In realtà è molto simile alla modalità con la quale si elimina lo smalto classico anche se aumenta il tempo necessario.

Tra gli strumenti indispensabili troviamo una lima per unghie come quella che usate normalmente per la manicure quotidiana, il solvente per unghie, dischetti di cotone che si utilizzano anche per rimuovere il trucco e carta stagnola da cucina. Infine tenete a portata di mano dell’olio rinforzante da applicare dopo la rimozione dello smalto semipermanente come vedremo in seguito.

Quando si nota che lo smalto inizia a rovinarsi e scheggiarsi o il colore perde di tono, è chiaramente giunto il momento eliminarlo per poter poi procedere con una nuova applicazione. Per poter effettuare questa operazione senza danneggiare l’unghia si deve però procedere per gradi e in modo corretto seguendo alcune regole. Prima di tutto si inizia il trattamento limando con delicatezza la superficie delle unghie. Questo serve ad eliminare il primo strato di smalto, ovvero la parte lucida che ricopre e protegge il colore sottostante. Questa preparazione è fondamentale per ottenere un risultato ottimale, l’operazione deve essere effettuata con molta delicatezza e senza premere troppo con la lima.

Come rimuovere lo smalto semipermanente

Una volta effettuata la prima parte del trattamento, quindi dopo aver limato il primo strato di lucido, si può iniziare a trattare la parte si colore sottostante. Per la rimozione si utilizza il normale solvente per unghie che si usa per rimuovere lo smalto semplice. Procedete prendendo un dischetto di ovatta e tagliandolo a metà, versatevi sopra del solvente imbevendolo bene e applicatelo su ogni unghia. Una volta fatto questo procedete incartando le unghie una ad una con la stagnola trattenendo il cotone con acetone a contatto con l’unghia.

Smalto unghie
Lauren B Beauty

Smalto unghie

18

Smalto unghie disponibile in quattro colorazioni.

Questa operazione deve essere effettuata su ogni unghia sia delle mani che dei piedi ovunque dobbiate eliminare lo smalto semipermanente. A questo punto lasciate in posa per 10 minuti, passato questo tempo provate a scoprire una sola unghia per vedere se lo smalto si rimuove facilmente, in caso contrario attendete ancora qualche minuto. Non esagerate con i tempi di posa in quanto si potrebbe rischiare di danneggiare la struttura delle unghie per l’eccessivo contatto con il solvente. Allo scadere del tempo di posa, il solvente avrà fatto il suo dovere ammorbidendo lo smalto semipermanente rendendo possibile la sua rimozione. Eliminate ora la stagnola e il cotone da ogni unghia o meglio da una alla volta andando in ordine di applicazione. Fatto questo non vi resta che eliminare completamente lo smalto in gel in modo definitivo utilizzando dei bastoncini d’arancio per aiutarvi in questa delicata operazione.

Come prendersi cura delle unghie dopo la rimozione

Una volta effettuata la rimozione dello smalto semipermanente per unghie, dovete procedere con una limatura utilizzando una lima di cartone ed effettuando l’operazione in modo molto leggero. Le unghie pulite e limate a dovere, sono pronte per essere trattate con dell’olio rinforzante necessario per restituire nutrimento, idratazione e resistenza alla struttura dell’unghia. Lasciare asciugare bene e attendere per far riposare le unghie dopo il trattamento che può risultare un po’ aggressivo. Ora le unghie sono pronte ad accogliere un nuovo smalto semipermanente e riprendere un’aspetto elegante e ordinato.

Smalto semipermanente a casa

Bisogna precisare che lo smalto a lunga durata non provoca danni alle unghie ma si devono seguire alcune regole per far sì che l’unghia resti sana e bella. Certo è che questo genere di smalto indebolisca leggermente le unghie come anche il trattamento con l’acetone. Per evitare sfaldamenti e unghie che si spezzano, oltre l’olio rinforzante, si possono utilizzare altri prodotti atti a rafforzare la struttura dell’unghia come lo smalto rinforzante e protettivo. Ancora meglio se la rimozione dello smalto viene effettuata la sera in modo che le unghie possano riposare tutta la notte o comunque per qualche ora prima di procedere ad una nuova applicazione.

Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Ottieni la chiave
Abiby Beautybox