Look anni ‘60: come realizzare il Cut Crease
Look anni ‘60: come realizzare il Cut Crease

Look anni ‘60: come realizzare il Cut Crease

Chi non vorrebbe ottenere quel famoso effetto “cut crease” che sta spopolando su tutte le passerelle della settimana della moda? Vi sveliamo un segreto: non bisogna essere dei make up artist professionisti per poter realizzare questa particolare linea di eyeliner e ombretto sugli occhi.

Le origini di questa tecnica provengono dai mitici anni ‘60: il mondo del beauty era appena uscito dall’era della riga sugli occhi nera e il rossetto rosso – rappresentati ovviamente dall’icona sexy Marilyn Monroe – e stava per tuffarsi in una nuova e avvincente tecnica make up. Il cut crease nasce dalla necessità da parte delle donne stesse di utilizzare un tratto più marcato per mettere in risalto ulteriormente gli occhi. Per accentuare ulteriormente questo aspetto, erano solite applicare il trucco anche nella rima inferiore degli occhi. Le vere icone di questo modo di truccarsi sono state l’intramontabile Sophia Loren e Twiggy Lawson – nota modella e cantante inglese.

Twiggy cut crease

Photo: Vintagegal2

Vediamo insieme come mai questa moda è tornata alla ribalta sotto le luci dei riflettori e soprattutto, come poter realizzare un perfetto look anni ‘60 con il cut crease in base alla tua forma di occhi!.

Tecnica cut crease passo a passo

Realizzare il cut crease non è particolarmente difficile – l’importante è avere ben chiaro il procedimento. Prima di tutto dovrai procurarti il materiale adatto tra cui ombretti, pennello piatto per stenderlo, eyeliner e mascara per completare l’opera d’arte. Il punto di partenza per poter ottenere un risultato a prova di star è tenere presente che il focus di questo make up non sono le ciglia, bensì le palpebre, che devono essere valorizzate in tutta la loro completezza. Vediamo adesso, passo per passo, come realizzare il cut crease!

1

Applica la base

Il primo step è, per il cut crease così come per il trucco occhi semplice, applicare una buona base. Prima di tutto assicurati di avere la pelle ben pulita da residui di trucco e idratata con una crema giorno; se noti particolare secchezza del contorno occhi, stendi un leggero strato di siero contorno occhi per garantire una base uniforme. Ora, se necessario, metti qualche goccia di correttore e, successivamente, stendi il fondotinta della tonalità che meglio si adatta al tuo incarnato. Per fissare il tutto potrai utilizzare una leggera spolverata di cipria che ti aiuterà a ottenere una base uniforme e adatta a valorizzare il tuo cut crease.

2

Definisci la piega dell’occhio

Una volta individuata la palette di colori che meglio si adattano al tuo incarnato e tonalità di occhi (piuttosto che al tuo outfit), nonché esserti procurata un pennello per sfumare, potrai procedere con il definire la piega dell’occhio.

Tieni presente che l’effetto deve essere molto soft, quindi non esagerare con le tonalità scure: utilizza un marrone scuro, piuttosto che una puntina di nero e sfuma l’ombretto lungo tutta la piega dell’occhio, senza indugiare nella parte interna dell’occhio (che deve rimanere ben luminosa); al contrario – aiutandoti con un pennellino più piccolo – allunga il colore anche nella parte esterna dell’occhio: questa sfumatura sarà la base dell’eyeliner del cut crease.

Per ottenere un effetto veramente light, utilizza poco prodotto, soprattutto se hai deciso di optare per un ombretto compatto che, in linea di massima, è decisamente più denso e pigmentato di quello in polvere. Non dimenticarti di pulire tutti i tuoi pennelli da trucco regolarmente: soprattutto per tecniche come il cut crease è fondamentale avere accessori per il make-up che siano in ordine e pronti all’uso.

3

Passa alla palpebra mobile

Quando sarai soddisfatta dello step precedente, potrai dedicarti alla palpebra mobile che è tra le vere protagoniste del tutorial. Su questa parte dell’occhio dovrai utilizzare tonalità tenui come l’avorio oppure il cipria per ottenere un effetto luminoso e uniforme. Una variante ai colori chiari è costituita dagli ombretti compatti glitterati: basterà applicarne una piccola quantità picchiettando il prodotto sulla palpebra con un pennellino piatto e lasciare che si asciughi. Attenzione a non esagerare dal momento che l’effetto sfumato nella parte esterna dell’occhio dovrà rimanere ben visibile: quest’ultima è fondamentale per poter ottenere un effetto cut crease impeccabile.

4

Usa gli ombretti giusti

Tra gli elementi essenziali per il cut crease ci sono ovviamente gli ombretti. Per scegliere quello più adatto alle tue esigenze e soprattutto al tuo incarnato potrai affidarti a una palette che abbia almeno 3 colori: uno molto chiaro da utilizzare come base e illuminante nella parte interna dell’occhio, un colore più scuro (potrebbe essere un marrone scuro) per le sfumature e, infine, un nero più deciso da utilizzare con parsimonia nella piega dell’occhio. Per la versione sparking non dimenticare di utilizzare un ombretto in cui i glitter sono incorporati nella pasta del prodotto, altrimenti potrebbero disperdersi sul volto appena conclusa la loro applicazione.

Per quanto riguarda i colori da scegliere, tutto sta nel decidere quali sono le tonalità sulle quali desideri puntare: se sei bionda e con gli occhi chiari (come Chiara ferragni) potrai lasciarti conquistare da una palette sui toni del beige o del rosa-mattone; al contrario se assomigli più a Paola Turani (capelli scuri ma occhi color ghiaccio) potrai mantenere colori più scuri; se hai un fenotipo più simile a Audrey Hepburn perché non optare per il marrone e bronzo?

5

Ciliegina sulla torta: l’eyeliner!

Eccoci arrivate al momento tanto atteso: l’applicazione dell’eyeliner. Tracciate una linea che parte dal dotto lacrimale e prosegue fino alla fine dell’occhio, realizzando la cosiddetta codina rivolta verso l’alto. Avete presente l’effetto Adele? Ecco, quello è un cut crease eseguito alla perfezione. Infatti la linea di trucco nero si protrae fino a poco oltre al palpebra, donando ampiezza all’occhio. Dalle passerelle della settimana della moda è tornato un nuovo tormentone quanto a make up e cut crease: l’eyeliner colorato. Numerose modelle, nonché star ospiti delle sfilate hanno sfoggiato un cut crease colorato dalle tonalità accese come il verde, il giallo o il blu elettrico. Se preferisci un effetto più leggero, invece dell’eyeliner potrai usare la matita nera, sfumandola alla fine verso le tempie.

Stylographic Eyeliner
Lord & Berry

Stylographic Eyeliner

22

L’Eyeliner ispirato alle caratteristiche della calligrafia giapponese.

Aggiungi

Ad ogni occhio il suo cut crease

Come ad ogni viso si adatta una certa forma di sopracciglia, anche per il cut crease ci sono dierse tecniche da applicare in base al tipo di occhio. Come molti dei trucchi che presuppongono l’utilizzo dell’eyeliner e un risultato abbastanza marcato sul viso, è fondamentale assicurarsi che possa donare al proprio taglio di occhi. Infatti, anche se a una prima impressione i cut crease sono tutti uguali, tuttavia non è così: se ti soffermi un attimo a osservare quello sugli occhi di Adele piuttosto che quello su Audrey Hepburn ti accorgerai che sono profondamente diversi. Scopriamo quindi come realizzare un make up cut crease adatto per ciascuna forma di occhi.

Cut crease per occhi con la palpebra mobile piccola

Se hai la palpebra mobile piccola non disperare, potrai avere anche tu un cut crease da sogno, proprio come Emma Watson! Basterà utilizzare colori non troppo scuri nella piega dell’occhio – ideali sono i marroncini e tortora – sfumando con un pennello verso le sopracciglia e non verso l’attaccatura delle ciglia: in questo modo creerai un effetto ottico eccezionale, valorizzato da un punto luce nella parte interna della palpebra. Per quanto riguarda la riga di eyeliner, non esagerare: più sarà sottile e allungata verso la tempia, più la palpebra aprirà socchiusa ed ampia donando allo sguardo un aspetto aperto e luminoso.

Cut Crease Emma Watson

Photo: Tatiana T

Cut crease per occhi con la palpebra mobile grande

Se credi che il tuo “problema” sia avere la palpebra mobile particolarmente ampia, sappi che non è un difetto o un ostacolo nella realizzazione di un cut crease a prova di make up artists… anzi!
Infatti, a differenza di chi ha poco spazio sulla palpebra mobile, potrai aggiungere l’ombretto anche nella parte inferiore dell’occhio e sfumandolo lungo tutta la piega con l’aiuto di un apposito pennello. Insomma, la tua missione è quella di realizzare una sorta di contouring per il tuo occhio, illuminando le parti sporgenti e scurendo quelle nascoste. Infine, data l’ampiezza della parte mobile dell’occhio, potrai osare applicando una linea spessa di eyeliner oppure con un ombretto in pasta con i glitter che rimarranno ben visibili!

Cut Crease per occhi sporgenti

Se hai gli occhi sporgenti,  il cut crease ti aiuterà a donare la giusta profondità allo sguardo. In fondo, Mila Kunis sfoggia in quasi tutte le occasioni ufficiali questa tecnica make up. Il trucco per ottenere un risultato magnetico è tracciare con una matita scura (marrone piuttosto che nera) una linea molto sottile che corre lungo la piega dell’occhio e sfumarla accuratamente con un pennello abbastanza largo in modo che la sfumatura sia poco evidente. Insomma, capirai di aver raggiunto il tuo risultato quando ti vedrai con un aspetto naturale e poco “truccato”.

 

Cut Crease per occhi ravvicinati

Nel caso in cui tu avessi gli occhi vicini tra loro, evita di realizzare il cut creare completo: cosa significa? Sarà sufficiente applicare una tonalità più scura nella parte esterna dell’occhio, una più chiara nella parte più interna e di completare il tutto con una riga sottile di eyeliner o si matita nera sfumata con un pennello di spugna. Non dimenticare di dare un tocco di luce nella zona vicino al naso e invece di sfumare adeguatamente le estremità verso le tempie. Per dare un tono eclettico e creativo al tuo make up perché non scegliere un terzo coloro da applicare solo nella parte finale dell’occhio? Oggi è di grande moda il coral, colore dell’anno 2019!

Cut Crease per occhi lontani

Se i tuoi occhi sono lontani tra loro, allora dovrai comportarti nel modo esattamente contrario rispetto al cut crease per occhi vicini. Hai visto come realizza il simple cut crease la cantante Lana del Rey? Utilizza il colore più scuro nella piega fino all’angolo interno: questo trucco ti aiuterà a creare un effetto ottico per cui gli occhi sembreranno più vicini tra loro. Infine, ricorda di non esagerare con l’eyeliner nella parte vicina al dotto lacrimale (in prossimità del naso), ma utilizza una matita nera sfumata con un apposito pennellino.

Lana del Rey

 

Close
Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox