Fard per pelle olivastra: come scegliere il colore giusto
Fard per pelle olivastra: come scegliere il colore giusto

Fard per pelle olivastra: come scegliere il colore giusto

Il fard è tra gli articoli di make-up su cui puntare se hai la pelle olivastra! Illumina l'incarnato e regala un tocco pop alle guance, ecco quale scegliere per un effetto wow assicurato.

di - 28 dicembre 2020

Fin dall’antico Egitto le donne solevano colorare le proprie guance di rosa per dare luminosità e uniformare l’incarnato. Ad oggi però il dilemma che un po’ tutte hanno è: che sfumatura di blush si adatta meglio al proprio tipo di pelle? La scelta del fard non è semplice, perché ci sono alcune tonalità che proprio non stanno bene con l’incarnato, inoltre, si possono trovare sul mercato blush in stick, perlati, liquidi, in crema, insomma, chi più ne ha più ne metta. Da notare anche che dosare il fard non è semplice, il rischio di sembrare un clown è sempre dietro l’angolo. Per enfatizzare la propria bellezza con il make-up è fondamentale la ricerca dei prodotti più adatti alle proprie esigenze. Nello specifico sono le donne con la pelle olivastra a trovare difficoltà, individuare quel prodotto che illumini in maniera unica l’incarnato sembra quasi un’impresa impossibile. Un prodotto troppo chiaro rischia di rovinare l’intero make-up rendendo la pelle giallognola e spenta. Ecco una mini-guida per riuscire a scegliere il fard per pelli olivastre migliore in assoluto.

BEAUTY NEWS OGNI SETTIMANA?
Iscriviti alla newsletter di Abiby e ricevi subito il 15% di sconto sul primo piano semestrale. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Pelle olivastra: i consigli per un make-up perfetto

La pelle olivastra è tipica delle donne che vengono definite latine o anche mediterranee. In genere, questo incarnato si accompagna ad occhi castani, capelli scuri o comunque tendenti al dorato. Sbagliare il make-up delle pelli olivastre è facilissimo, basta scegliere un prodotto un po’ troppo chiaro per la propria pelle per avere subito un colorito spento e poco luminoso. Sia il make-up occhi che il resto dei prodotti applicati devono avere tonalità calde e possibilmente bronzate, solo in questo modo si può enfatizzare ogni viso.

fard pelle olivastra

La pelle olivastra inoltre ha una particolarità, si abbronza facilmente ma proprio questa rende più evidenti le imperfezioni e nello specifico le occhiaie, tendenti al violaceo. Chi però non soffre di particolari problemi di pelle ha una marcia in più: basta un fard della giusta tonalità per accendere qualsiasi look. Quando manca la voglia o il tempo per realizzare un make-up completo, il blush è il prodotto chiave, assicura un colorito sano ed un effetto bonne mine immediatamente, ecco perché trovarne uno che si sposi bene con la carnagione è importantissimo.

Il colore universale per pelli olivastre

color pesca fard pelle olivastra

Nell’indecisione, le donne con pelle olivastra devono sempre scegliere un colore pescato con tonalità calde. Proprio questa sfumatura infatti tende in ogni caso a far risaltare e illuminare il viso, il colore degli occhi e a sposarsi alla perfezione alle nuances scure e dorate della chioma. L’importante infatti è evitare i blush freddi o chiari che ingrigiscono mettendo in evidenza le occhiaie e le imperfezioni, un fard sbagliato può rendere stanco e al tempo stesso invecchiare il viso invece di esaltarlo. Sulle pelli olivastre sono molto belli anche i bordeaux, sapientemente dosati per non risultare troppo accesi, stendendoli magari prima del fondotinta per calibrare il risultato finale, oppure, sfumandoli poi bene con la spugnetta o un pennello ancora intriso di fondo per attenuarne l’eccesso. Il color albicocca può essere la scelta vincente durante l’inverno, regala un tocco di colore al viso immediatamente, anche se basta che abbia solo una punta di giallo per invecchiare il make-up. Infine, perfetti il malva e i blush tendenti al marrone, che riescono a dare un po’ di colore, e se sapientemente usati con un pennello adatto sono ottimi per ricreare il contouring esaltando tutte le linee del viso in maniera straordinaria.

Folly Fire

Blush e Illuminante 2in1

17

Questo blush-illuminante 2in1 vi permetterà di ottenere in un solo gesto colore e brillantezza, creando un make-up moderno e raffinato.

Aggiungi

La scelta del prodotto migliore

La ricerca del blush perfetto non finisce con la scelta del colore, sul mercato ci sono infinite texture e finish differenti che possono stravolgere il make-up. Ecco qualche consiglio utile per un trucco impeccabile.

La texture del blush

In commercio ci sono blush in crema, in polvere compatta o libera ma anche in gel oppure in stick. Padroneggiare il make-up non è semplice, bisogna provare più prodotti possibile per riuscire a capire qual è meglio per il proprio tipo di incarnato e sottotono. In genere, la texture del blush dovrebbe essere scelta in base al tipo di pelle. Le fortunate che hanno una cute normale o mista sono avvantaggiate in quanto quasi tutti i prodotti sono performanti sul proprio tipo di pelle. Chi invece soffre di cute grassa con molte imperfezioni dovrebbe evitare i prodotti in crema, o comunque liquidi o ancora in stick perché all’interno della loro composizione si può trovare una parte oleosa che può peggiorare l’aspetto della pelle.

texture fard

Non appena applicato il prodotto infatti, il trucco può sembrare perfetto ma basta poco perché le guance inizino a lucidarsi, e le imperfezioni a peggiorare nel corso del tempo. Il blush tenderà infatti ad occludere maggiormente i pori. La scelta in questo caso dovrebbe ricadere su prodotti in polvere che regalano un incarnato liscio come il velluto. Per quanto riguarda invece le pelli secche, i prodotti in polvere tendono a evidenziare le pellicine e la secchezza cutanea. Per questo motivo, è meglio optare per fard in crema o in stick dosandoli al meglio.

Il finish: fard brillante o opaco

Anche la scelta del finish del blush deve essere ben calibrata in base allo stato della propria pelle. I fard che contengono perlescenze tendono a mettere in evidenza le imperfezioni ed i pori dilatati, meglio optare per prodotti matte che uniformano la cute e minimizzano i pori. Chi ha l’epidermide liscia e omogenea invece può scegliere tutti i prodotti con tranquillità. Per un make-up glow o dewy il fard luminoso può dare quel tocco in più che illumina il viso naturalmente con un effetto luce immediato.

Terra al posto del fard

terra fard pelle olivastra

La terra può essere un sostituto perfetto del blush sulle donne con pelle olivastra, che possono applicare la terra sulle guance regalando luce all’incarnato. La terra infatti scalda e permette di ottenere un’abbronzatura delicata e sana risaltando al tempo stesso l’incarnato freddo. Il risultato è perfetto sia di giorno che di sera. Per dare un tocco in più basta applicare un leggero illuminante sugli zigomi, preferendo tonalità ambrate o bronzate e il make-up per la sera è pronto! La terra dovrebbe essere più scura della pelle di almeno due tonalità e sfumata bene magari sopra la cipria per evitare di lasciare chiazze evidenti sul viso.

Fonti immagini:
@jualianaherz
society19.com
chicanol.com
kosas.com
thefashionspot.com
weheartit.com

Prova la Beauty Box Abiby
SCOPRI L'OFFERTA
Abiby Beautybox