Beauty Blender & co. : tutte le spugnette indispensabili per il trucco

Beauty Blender & co. : tutte le spugnette indispensabili per il trucco

Dall'ormai immancabile beauty blender alle sempreverdi spugnette ovali e piatte: ecco tutte le spugnette indispensabili per il trucco e come prendertene cura correttamente.

Insieme ai pennelli, le spugnette da trucco costituiscono gli strumenti indispensabili per la realizzazione di un make up impeccabile! Sono fondamentali non solo per stendere i prodotti sul viso, ma anche per altre piccole funzioni make up: per rispondere a tutte queste necessità, sono state realizzate spugnette di tutte le dimensioni e le forme. In particolare, ultimamente, il modello più famoso di spugnette sono le Beauty Blender, facilmente riconoscibili grazie al loro inconfondibile colore fucsia. A questo punto, una domanda sorge spontanea: che cosa hanno di speciale le Beauty Blender?

Quello che rende uniche le Beauty Blender è la particolare forma a uovo. La base delle spugnette da trucco ampia e rotonda le rende ideali per stendere in modo omogeneo il trucco sul viso, mentre la punta può essere usata per applicare il make up nelle zone più difficili da raggiungere. Queste spugnette trucco ovetto sono da utilizzare sia con prodotti in crema – come fondotinta e correttori – ma anche con quelli in polvere, come ad esempio la cipria.

Beauty blender e spugnette da trucco: diversi tipi

Il segreto per utilizzare in maniera ottimale le beauty blender risiede nel loro utilizzo: molte donne applicano il fondotinta direttamente dalla superficie della spugnetta, altre invece la usano per sfumare meglio il prodotto in crema ed eventualmente rimuoverne l’eccesso. Da non sottovalutare è inoltre l’impiego di queste particolari spugnette per la realizzazione della tecnica del contouring: infatti le Beauty Blender sono perfette per stendere i diversi colori in crema del fondotinta sopra ai quali potrai creare le sfumature necessarie con terre, i correttori e gli illuminanti. Un’altra tecnica che richiede l’utilizzo delle spugnette da trucco è il baking: quel metodo che prevede la stesura di diversi strati di trucco, uno sopra l’altro, affinchè questi “cuociano” e si fissino perfettamente sulla pelle.

I vantaggi di utilizzare le spugnette piuttosto che il pannello sono molteplici: infatti non solo è più facile sfumare la base evitando aloni, ma è funzionale ad ottenere un look naturale e sobrio. Infine, hai mai pensato di poterle usare per il rossetto? Avrai un effetto naturale a prova di bacio…provare per credere!

Originale Beauty Blender spugnetta fucsia

Photo: decorandouñas.net

Una volta compreso come utilizzarle, vediamo i modelli più ambiti di spugnette e soprattutto le varie tipologie disponibili!

Beauty Blender & co: le più ambite

La vera novità che contraddistingue le beauty blender dalle spugnette del passato è la totale assenza di lattice: grazie al loro essere “lattice free”, anche tutte le donne allergiche a questo componente hanno potuto cominciare ad utilizzarle senza timore di incorrere in sfoghi allergici. Inoltre, le BB (Beauty Blender), in virtù della propria consistenza compatta, garantiscono un supporto ideale non solo per chi desidera utilizzare il fondotinta, ma anche per cipria e altri prodotti da impiegare come “base” del trucco.

L’uscita della prima Beauty Blender risale al 2015 quando questa magica spugnetta da colore fucsia ha fatto impazzire make up artist e appassionate del settore. Da allora sono nate diverse varianti, non solo nel colore ma anche nel materiale, che si diversificano per tonalità e utilizzo: dai modelli Beauty Blender più larghi a quelli più stretti, da quelle allungate a quelle più corte…. Insomma, è impossibile non trovare la forma che si adatti ai propri tratti fisionomici e che soprattutto permetta di stendere in maniera uniforme il fondotinta – e non solo!

Tipi di Beauty Blender

Nonostante siano state concepite come prodotti per applicare il fondotinta ed il correttore (per scoprire se va usato prima uno o l’altro prodotto, leggi questo articolo), queste spugnette a forma di goccia vengono in realtà usate anche con primer, blush e correttori. Per questo motivo, potrai trovare il tipo di spugnetta migliore a seconda del prodotto che desideri applicare, a partire dalla dimensione e colore:

Tutti i tipi di beauty blender

  • Beauty Blender classica: è la classica spugnetta a forma di goccia e di colore fucsia ed è indicata sia per il fondotinta sia per BB e CC Cream, blush in crema e in polvere e, in generale, per prodotti in polvere;
  • Beauty Blender Pure: gemella bianca della spugnetta tradizionale, viene consigliata per l’applicazione di prodotti chiari, come primer, detergenti, sieri, creme per contorno occhi o idratanti;
  • Beauty Blender Pro: controparte della versione bianca, è l’ideale in caso di prodotti dal colore scuro, come terre e autoabbronzanti, e per il trucco a lunga durata;
  • Beauty Blender Micro.mini: di dimensioni ridotte rispetto alle precedenti, è perfetta per raggiungere le zone più insidiose del contorno occhi con correttore e illuminante, coprire acne e piccole imperfezioni oppure per il contouring;

Un’ulteriore classificazione che potrebbe fare al caso tuo viene portata avanti sulla forma stessa della spugnetta:

  • A goccia: è la forma classica, adatta per un’applicazione completa poiché riesce a raggiungere tutte le zone del viso; è particolarmente indicata per il fondotinta liquido, e può essere usata sia umida sia asciutta, a seconda del grado di copertura desiderato;
  • A pera: grazie alla sua forma è più facile da tenere e si rovina meno facilmente della spugnetta a goccia; può essere utilizzata per l’applicazione di prodotti liquidi, ma anche e soprattutto per la rifinitura del trucco tramite le polveri;
  • A forma di picche: questo tipo di spugnetta è perfetto per applicare il correttore e per correggere le imperfezioni più piccole; può essere usato sia umido sia asciutto, a seconda del grado di copertura desiderato;
  • A forma di vaso: questa particolare forma è l’ideale per ottenere un alto grado di copertura con il fondotinta, poiché i prodotti non si assorbono immediatamente; può essere usata anche per illuminare o fare contouring con blush e terra.

Forme spugnette Beauty Blender

La tradizionale: la spugnetta trucco piatta

Le spugnette piatte, antiche e ben presenti in ogni film del passato (quando ci si incipriava il naso), sono presenti ancora oggi nelle confezioni di cipria compatta. Questi accessori sono particolarmente utili per stendere i prodotti in polvere sul viso e per stendere il fondotinta solo sulle zone ampie del viso come guance, fronte e mento. Al contrario è fortemente sconsigliato il loro utilizzo in aree più circoscritte del viso e che richiedono un strumento di precisione per ottenere un effetto uniforme e naturale.

Spugnette trucco triangolari

Lo sapevi che le spugnette triangolari sono presenti da prima che le spugnette trucco ovetto la facessero da padrone? Le prime infatti sono perfette per coprire gli angoli del viso più delicati. Infatti, la spugna triangolare può essere considerata una Beauty Blender di precisione, in quanto è adatta per applicare e perfezionare correttori e ciprie. Inoltre aiuta a stendere in modo omogeneo i prodotti cremosi ai lati della bocca, negli angoli del naso e degli occhi.

Come pulire le spugnette del trucco

Le spugnette del trucco, al pari dei pennelli e tutti gli altri accessori make up, devono essere tenuti sempre ben puliti: solo in questo modo potrai mantenerli a lungo e soprattutto proteggere la tua pelle. L’epidermide del viso è una zona particolarmente delicata, soprattutto se siete soggette a imperfezioni e sfoghi cutanei che potrebbero essere alimentati dall’uso di spugnette non perfettamente pulite.

Per pulire le spugnette trucco, è sufficiente seguire questi semplici passaggi:

  • Ammollo: se non sai come lavare le beauty blender, potrai lasciarle in ammollo in acqua calda affinché il trucco si sciolga più facilmente.
  • Insaponare: è arrivato il momento di insaponare le spugnette utilizzando un sapone liquido delicato. Friziona i lembi della spugnetta fino a quando non ti sembrerà tornata del colore iniziale; se necessario sciacqua e ripeti questo step per un paio di volte. In alternativa al tradizionale sapone liquido, potrai utilizzare il sapone soldio di marsiglia: a differenza del primo metodo, non dovrai ricorrere all’ammollo, ma semplicemente strofinare la spugnetta gonfia di acqua.
  • Asciugare: una volta che la spugnetta sarà tornata come nuova, potrai lasciarla asciugare sul termosifone per qualche ora, prima di poterla utilizzare nuovamente. Un errore da non fare è quello di utilizzare la Beauty Blender quando ancora bagnata perché comprometterai la riuscita e la tenuta dell’intero make up!

La “manutenzione” delle spugnette dovrebbe essere eseguita almeno una volta a settimana: in questo modo eviterai che i batteri si annidino provocando fastidiose impurità sulla tua pelle. Inoltre ricorda di riporre la tua Beauty Blender in un luogo al riparo dalla polvere (l’ideale sarebbe conservare la sua confezione originaria) tra un utilizzo e l’altro in maniera da mantenere sempre al top questo prezioso strumento make up. Attenzione a non rinchiudere la tua spugnetta quando ancora umida in un sacchetto di plastica: la muffa e i batteria sono dietro l’angolo!

Infine è opportuno porre particolare attenzione allo stato della spugnetta: non appena comincerà a sfaldarsi, dovrete pensare si sostituirla!

Prova la Beauty Box Abiby!

Con Abiby ordini online e ricevi prodotti di qualità direttamente a casa tua. Ogni mese selezioniamo per te nuovi brand da scoprire e dei quali innamorarti. È facile, prova subito!