Dot make up: il trucco con i puntini sotto agli occhi

by 28 aprile 2021
Dot make up: il trucco con i puntini sotto agli occhi

Hai mai sentito parlare di dot make up? Si tratta di un nuovo trend che sta spopolando per ottenere un trucco velocissimo e veramente unico. Il trucco con i puntino sotto gli occhi non richiede una grande manualità e mette gli occhi al centro dell'attenzione. Ecco tutto quello che c'è da sapere su questa tecnica.

Il dot make up sta letteralmente spopolando sul web e in particolare su Instagram dove si vedono sempre più influencer sfoggiarlo e mostrare le tecniche per realizzarlo alla perfezione. Anche sulle passerelle delle scorse stagioni, questo trucco è stato un vero e proprio must. Tuttavia, non è una tecnica innovativa, ma già in voga nei mitici anni ’60. Le tendenze moda, così come quelle make-up sono tantissime e spesso si ripetono nel tempo.

Talvolta, però, subiscono delle variazioni o vengono presentate con un nome differente, ma il richiamo al passato è palese. Questo è proprio quello che sta accadendo con il dot make up, uno dei look più riprodotti degli ultimi tempi, ma qual è il segreto del suo successo? Sicuramente la facilità di realizzazione, infatti, può essere riprodotta anche se non hai particolare manualità con l’eyeliner.

Per realizzare al meglio questa tecnica, in commercio sono presenti anche degli eyeliner appositi dalla punta arrotondata, ma si può ottenere anche con uno classico o con un semplice kajal e non solo. Per quanto riguarda il colore, non ci sono limiti alla fantasia, puoi scegliere i tuoi preferiti, l’importante è essere precisi nella riproduzione del puntino (dot).

Beauty news ogni settimana?
Iscriviti alla newsletter di Abiby e ricevi subito il 15% di sconto sul primo piano semestrale. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Cos’è il dot eyeliner?

Il dot eyeliner è un’innovativa tecnica make up che permette di portare lo sguardo in primissimo piano: la rima palpebrale inferiore diventa l’assoluta protagonista dell’intero maquillage. In pratica, quello che un tempo veniva messo in secondo piano, con questa tecnica si trasforma nel punto focale dall’appeal futuristico.

Il dot eyeliner è quasi sempre sinonimo di successo, in quanto permette di ingrandire lo sguardo, ma non sta bene proprio a tutte. Se borse e occhiaie sono sempre con te, questo trucco occhi non farebbe altro che enfatizzarle, in quanto l’attenzione si sposterebbe su di loro. Anche se hai gli occhi tondi e particolarmente sporgenti, questo tipo di make up non è indicato, poiché realizzando un puntino al centro della palpebra inferiore, aumenti la verticalità e accentueresti ulteriormente l’imperfezione.

Per tutti gli altri casi, questa tecnica si rivela un successo. La sua realizzazione poi è semplicissima, in quanto

basta semplicemente tracciare un punto, più o meno grande, al centro della palpebra inferiore.

In alternativa, puoi realizzarlo spostato leggermente verso l’interno o verso l’esterno, a seconda dell’effetto che vuoi ottenere.

Lo strumento più indicato per questa tecnica è l’eyeliner dalla punta in feltro o in formato stilo, mentre quelli con il pennellino sono sconsigliati poiché non ti permetterebbero di avere un risultato molto preciso. Anche con un kajal, però, si possono ottenere ottimi risultati.

Da dove proviene il trend dei puntini sotto agli occhi?

Questa tecnica make up, come detto prima, non è nulla di nuovo, ma proviene direttamente dagli anni ’60, anzi precisamente era il 1966. A sfoggiare un maquillage simile per la prima volta è stata Lesly Horby, una modella bionda, allora poco più che adolescente e dalla pelle di porcellana ricoperta di graziose lentiggini. È stata proprio lei a lanciare questo trend con lo sguardo da cerbiatta. Probabilmente il nome non ti dice nulla, ma forse la conoscerai come Twiggy la top model più corteggiata da fotografi di moda e riviste patinate tra le fine degli anni ’60 e l’inizio degli anni ’70. Oggi è una splendida settantenne, ma il suo make up è ritornato prepotentemente in voga proprio negli ultimi anni.

ispirazione make up twiggy

A rispolverare questo trend è stata Anna Sui che, nel 2012, in occasione di una sfilata propose il puntino colorato sotto la rima inferiore. A partire dal 2014, numerose youtuber riproposero lo stesso look, talvolta, anche con qualche rivisitazione. Tish, una delle protagoniste di Amici 18, realizzava ogni giorno i puntini sotto gli occhi, riportando ancora una volta alla luce questo trend make up.

anna suik dot make up

Se sei alla ricerca di ispirazione, oggi ti basterà andare semplicemente su Instagram e ricercare dot make up nella barra di ricerca. In pochi istanti potrai visualizzare i look delle ultime passerelle di moda, le recenti creazioni dei make up artist internazionali o lasciarti ispirare dalle appassionate di make up che postano i propri look sui vari social dando origine a dei veri e propri tormentoni.

A chi sta bene il puntino sotto agli occhi

Il make up è un ottimo alleato, in quante occasioni l’hai utilizzato per nascondere imperfezioni, occhi stanchi e quell’odioso brufolo che è spuntato proprio nel giorno del primo appuntamento. Un trucco ben realizzato deve valorizzare e non mettere in risalto i difetti. Ogni donna ha dei lineamenti diversi, caratteristiche uniche che le rendono speciali, per questo un tipo di maquillage può essere indicato per una, ma non per l’altra.

Il dot make up, il puntino sotto gli occhi, permette di mettere in risalto lo sguardo. Gli occhi, generalmente, sono la parte del viso, a cui si dedica più tempo durante la realizzazione del trucco. Con questa tecnica è possibile metterli in risalto, senza stravolgerne troppo i lineamenti, ma a chi sta bene il puntino sotto gli occhi? La risposta è semplice, sta bene a tutte, anche se ci sono delle eccezioni.

Questo trucco occhi ha fondato il suo successo proprio sulla base del fatto che si adatta a tutte le forme di occhi. In maniera particolare sta bene a chi ha gli occhi piccoli o leggermente a mandorla, perché permette di ingrandirli. Se hai gli occhi grandi puoi metterli in risalto, magari prediligendo colori scuri per la realizzazione del puntino. Vi sono, però, delle eccezioni: il dot make up non è adatto proprio a tutte, in particolare a chi ha borse e occhiaie, perché li metterebbe in risalto e a chi ha gli occhi sporgenti, poiché evidenzierebbe il difetto.

Tutorial: step by step come applicare l’eyeliner per il dot make up

La realizzazione del dot make up è piuttosto semplice e indicata anche per chi è alle prime armi con trucchi e pennelli. Tuttavia, il rischio di combinare pastrocchi, soprattutto quando c’è di mezzo l’eyeliner, è dietro l’angolo. Con alcuni piccoli e semplici accorgimenti, però, riuscirai a realizzare il perfetto dot eyeliner: ecco il tutorial per realizzarlo passo dopo passo per non commettere errori.

  • Prepara il viso per il make up: il primo passo consiste nel lavare il viso con un detergente e applicare una crema idratante, ma non troppo corposa, per prepara il viso a ricevere il make up. Se la pelle è troppo secca o, al contrario, unta, si rischia di compromettere la riuscita dell’intero maquillage.
  • Realizza il make up viso: una volta che la crema sarà completamente assorbita, applica il correttore nei punti dove hai le imperfezioni e sotto gli occhi. Fissa il tutto con un velo di cipria, senza esagerare, soprattutto sotto gli occhi, dove in caso di errori, ti sarà più semplice rimediare. Applica anche un fondotinta o una crema colorata, per uniformare la pelle, con una spugnetta bagnata per ottenere un effetto più naturale, una pelle quasi porcellanata. Completa il trucco viso con un blush pescato o rosato, in base alla tua carnagione e un po’ di terra per andare a scolpire.
  • Passa alle sopracciglia: visto che si tratta di un make up che mette in risalto gli occhi, è fondamentale che anche le sopracciglia risultino curate. Elimina i peli superflui con una pinzetta se presenti e pettinale. Con una matita o con un gel dello stesso colore delle tue sopracciglia, aggiusta la forma e riempi eventuali buchetti. Fissa il tutto con un gel per sopracciglia, in questo modo saranno in ordine per tutto il giorno.
  • L’ombretto: con il dot make up, non è obbligatorio utilizzare l’ombretto, anche la stessa Twiggy non sempre lo faceva. Se proprio vuoi utilizzare un ombretto, però, puoi utilizzarne uno di colore bianco perlato o un colore chiaro, nude, da stendere sulla palpebra mobile per ridurre al minimo l’oscurità. Per rendere questo trucco occhi luminoso e per ingrandire ulteriormente gli occhi, puoi applicare un ombretto luminoso negli angoli interni degli occhi e sotto la rima inferiore, ma si tratta di una scelta facoltativa.
  • La piega dell’occhio: con un pennello angolato e un ombretto opaco, realizza una sfumatura leggermente al di sopra della piega naturale dell’occhio. Se non hai un ombretto opaco, puoi tracciare una linea leggera anche con una matita per occhi e poi sfumarla sempre con il pennello. In questo caso, però, è fondamentale sfumare molto bene affinché la riga tracciata con la matita non sia più evidente.
  • Realizza i puntini: questa è la parte principale dell’intero make up. Prima di tutto, tieni a portata di mano un pacco di salviette struccanti, in modo tale che se sbagli puoi subito rimediare. Opta per un eyeliner o una matita kajal a lunga durata per scongiurare il temutissimo effetto panda. Se vuoi ottenere un look non proprio finto, in perfetto stile pop art, utilizza un eyliner dalla punta in feltro sottile o a penna. Il segreto per rendere i dots eleganti è quello di non sovraccaricare la parte inferiore degli occhi con l’eyeliner. Il puntino o i puntini, a seconda di come preferisci, devono essere ben definiti, ma senza eccesso di prodotto.
  • Mascara o ciglia finte: ultimo step per quanto riguarda questo make up occhi è quello di applicare il mascara. Per enfatizzare ancora di più lo sguardo è fondamentale utilizzare un mascara allungante e volumizzante, soprattutto se vuoi ottenere uno sguardo da cerbiatta. In alternativa, puoi utilizzare anche delle ciglia finte, l’importante è che non siano troppo esagerate.
esempi make up puntini sotto agli occhi

Tips per una versione glam:

se vuoi ottenere un trucco occhi più eccentrico e glam, puoi utilizzare anche degli eyeliner colorati, come il blu elettrico o il viola. Per quanto riguarda la scelta del colore, puoi anche abbinarlo al tuo colore di occhi. Il viola, ad esempio, è perfetto per gli occhi verdi; mentre il rosa e tutte le tonalità pastello si sposano benissimo con gli occhi azzurri o chiari. Se hai gli occhi scuri, puoi utilizzare anche eyeliner glitterato.

Variazioni ed ispirazione sul look con i puntini

Una volta presa la mano puoi sbizzarrirti a creare look alternativi, ad esempio, tracciando una serie di puntini minuscoli all’esterno della rima inferiore per un risultato più discreto. Se vuoi osare, invece, puoi disegnare dei macro pois neri o colorati sulla palpebra superiore.

Il trucco a puntini per gli occhi, però, non si ferma solo all’eyeliner, ma puoi realizzarlo anche utilizzando altri strumenti. Gli strass, ad esempio, sono perfetti per questo tipo di make up e adatti a te se non hai la mano particolarmente ferma. Insomma, per il dot make up non vi sono limiti, se non quelli della tua fantasia.

ispirazione dot make up

Fonti immagini:
refinery29.com
target.com
okchicas.com
baelockscreens.tumblr.com
byronsmuse.wordpress.com
blog.cliomakeup.com
vogue.com
vogue.co.uk
beautyheaven.com.au

Chi siamo? Siamo Abiby

Abiby è il servizio in abbonamento che ti permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa.
Far parte della community Abiby significa scoprire prima degli altri quello che di nuovo c’è nel mondo della bellezza, testando nuovi prodotti con i giusti consigli su come usarli al meglio. E significa ricevere promozioni e offerte per brand esclusivi e all’avanguardia.
Leggi di più

Potrebbero interessarti