Come mettere l’ombretto: le regole fondamentali
Come mettere l’ombretto: le regole fondamentali

Come mettere l’ombretto: le regole fondamentali

Scopri tutti i segreti su come si mette l'ombretto passo passo in base ai tuoi occhi, come sfumarlo, l'importanza della sua consistenza e i pennelli giusti.

Tutte almeno una volta ci siamo chieste come mettere l’ombretto e i tutorial sul web si sprecano, ma è bene scegliere quelli giusti. In questa guida vogliamo suggerirti i veri trucchi dei make up artist, farti scoprire i pennelli ideali e insegnarti come stendere l’ombretto con le dita. Non solo, è importante scegliere quello giusto e identificare le nuance e le modalità di stesura perfette per il tuo tipo di occhi. Ci sono tante cose da sapere per stendere l’ombretto da sola e qui vogliamo svelarti tutti i segreti per farlo in modo facile, veloce e senza stress.

1

Come mettere l’ombretto: l’importanza della consistenza

Ombretti

Prima di capire nel dettaglio e caso per caso come si mette l’ombretto passiamo in rassegna le sue varie tipologie. In commercio ormai si trovano trucchi e nello specifico ombretti per tutti i gusti, dai colori più vari, matt, perlati, iridescenti, ma anche con consistenze differenti. Proprio a seconda della loro texture la stesura potrà essere più semplice, ideale per le neofite o specifica per un tipo di pelle. Guarda nel dettaglio qui sotto i pro e i contro dei principali ombretti in vendita online, dagli ombretti in polvere a quelli in crema e altro ancora:

  • Ombretto in polvere compatta: sono tra i più amati perché sono i più facili da stendere, ma è meglio utilizzarli mediante appositi pennelli per make up. In commercio se ne trovano di infinite nuance, sia perlate che matt e hanno in media un costo molto accessibile, durano a lungo e sono perfetti anche durante i mesi particolarmente caldi e per chi ha la pelle mista o grassa.
  • Ombretto in polvere libera: è davvero cool, la sua texture è spesso molto setosa però non è semplice da stendere sulle palpebre e si rischia spesso il fall out, non solo, se non si è esperte non è raro sprecarne un po’ perché dosarlo non è sempre immediato. Però è scenografico, anche questo dura a lungo e se ne trovano di tutte le nuance possibili, è adatto a tutti i tipi di pelle e si usa in tutte le stagioni.
  • Ombretto in crema: è facile da stendere e si può utilizzare anche con le dita, ha un costo molto accessibile e anche in questo caso ne esistono di infinite colorazioni e sfumature; in generale i suoi pigmenti sono intensi, molto più che quelli degli ombretti in polvere e dura molto a lungo una volta steso e fissato. Non è però particolarmente adatto a chi ha la pelle grassa e a chi suda parecchio, anche nelle stagioni calde va usato con attenzione specie durante il giorno. È perfetto anche sotto agli occhi, però sulla palpebra, se non viene usato un primer adeguato, l’ombretto potrebbe insidiarsi nelle pieghette della pelle e creare antiestetiche righe.
  • Ombretto in stick: ha texture molto simili a quello in crema e presenta pressoché gli stessi pro e contro, ma è molto più semplice da stendere, è pratico e lo porti con te dappertutto perché ha la forma di una penna o di uno stick di profumo; inoltre è ideale per chi ha la pelle secca perché la protegge e la nutre.
Kit Ombretti
PHASE ZERO

Kit Ombretti

Le combinazioni di ombretti creati per te da Abiby. Scegli le più... Leggi tutto

Ricorda che è anche necessario acquistare sempre e solo ombretti e trucchi di alta qualità. Non sottovalutare questo aspetto perché i cosmetici non realizzati con materie prime pure e sicure possono creare allergie, sfoghi cutanei e anche difficili da far sparire. Inoltre a lungo andare per la loro composizione dannosa possono arrecare diversi danni all’organismo, verifica che non abbiano nichel, petrolati e simili, ma prediligi le formulazioni naturali.

2

Attrezzi del mestiere: scegli bene i tuoi pennelli

pennelli per trucco ombretto

I pennelli per l’ombretto vanno scelti con grande cura e in generale evita quelli di spugna che non stenderebbero uniformemente il prodotto. Prediligi quelli in setole sintetiche che durano di più, sono più igienici e facili da pulire e sono anche ottimi per stendere diverse tipologie di ombretto, da quello in crema agli altri in polvere. Ma come mettere l’ombretto nero sfumato, come mettere l’ombretto di due colori e soprattutto come farlo con i pennelli adeguati? Ecco le forme da prediligere e i movimenti da effettuare, ma leggi anche come mettere l’ombretto senza pennello quando per esempio hai poco tempo e sei fuori casa.

  • Pennello a lingua di gatto: meglio se con le setole piatte e rigide è l’ideale per stendere l’ombretto sull’interezza della palpebra mobile perché raccoglie più colore e la stesura è più veloce e pratica.
  • Pennello con le setole a cupola: con setole morbide ma rigide è invece l’ideale per mettere l’ombretto lungo l’arcata sopracciliare e per sfumarlo.
  • Pennello dalla punta morbida sottile: sarà l’ideale per truccare con l’ombretto la zona più delicata degli occhi, come l’attaccatura delle ciglia o gli angoli interni.
3

Come si mette l’ombretto

come-applicare-ombretto

Come mettere l’ombretto nero sfumato

É una domanda che tutte si sono poste almeno una volta e non solo se si voleva ricreare il classico smokey eyes. Questa tonalità di ombretto infatti è adatta a tutte al di là della forma dell’occhio e del colore dell’iride, inoltre si può utilizzare tutto l’anno. Per stenderlo usa un pennello con setole a cupola, parti con l’incavo tra occhio e arcata sopracciliare e poi sfuma il colore verso l’esterno e verso la palpebra. Potrai poi schiarire e illuminare alcune aree a piacere con un altro ombretto più chiaro, ma sceglilo a contrasto e cioè se quello nero è matt quello chiaro sarà perlescente o brillante e viceversa. L’ombretto nero poi è sempre meglio sia in polvere compatta, mentre quello chiaro sarà perfetto se in crema o dalla texture più densa e coprente.

Come mettere l’ombretto di due colori

Non ti sarà mai sembrato così facile se utilizzerai i pennelli giusti ed anche i colori più adatti al tuo tipo di occhio e iride. Questi dettagli li vedremo nei prossimi capitoli, ma in generale usa un pennello per ogni singolo colore ed è meglio scegliere una tonalità di ombretto per la sfumatura ed uno per truccare la palpebra in modo uniforme. Per un tocco soft da tutti i giorni o nude meglio colori tenui, d’estate invece e se sei giovanissima potrai osare con colori fluo e vivaci e osa anche se parteciperai ad un galà o ad una festa in spiaggia.

Se invece ti stai chiedendo come si mette l’ombretto sfumato, forse intendi come si conferisce una certa sfumatura e per questo ti invitiamo a leggere di seguito tutti gli step per effettuare un make up occhi invidiabile e per le occasioni più diverse, basterà scegliere i colori ideali e mixarli con le tecniche rubate ai make up artist.

Come mettere l’ombretto con le dita

É semplice ma fallo solo se sei di corsa e scegli un prodotto in crema, sfumalo leggermente e prediligi le nuance neutre e chiare, l’oro o il bronzo. Sfuma dall’interno verso l’esterno ma attieniti all’area della palpebra mobile, fuoriesci di poco verso quella sopracciliare. In base alle varie tipologie di pennelli ecco come truccare gli occhi con gli ombretti che più ti piacciono e realizzare make up da vera star.

Mettere ombretto con le dita

Abiby

Glowy Goddess

71,5050,0

È ora di brillare! Crea diversi look combinando i vari prodotti o... Leggi tutto

Aggiungi

Come mettere l’ombretto passo passo

Dopo aver realizzato la base per il trucco viso, quindi dopo aver steso primer, fondotinta, correttore ed eventuale copri-occhiaie procedi così:

  • Stendi un ombretto base dai toni chiari come il beige, il panna, l’avorio, il rosa carne su tutta la palpebra mobile e sull’arcata sopraccigliare.
  • Applica ora la matita sia sulla riga superiore che inferiore dell’occhio e se ti stai chiedendo come mettere l’ombretto sotto agli occhi sei nel punto giusto. Dovrai prima usare la matita che fisserà l’ombretto stesso e poi stenderlo mediante pennello a punta rigida, scegliendo un prodotto di una nuance simile al kajal.
  • Applica l’ombretto più scuro seguendo il contorno della palpebra mobile, dall’esterno verso l’interno e sfumando leggermente.
  • Sfuma i due ombretti per ottenere l’effetto chiaro-scuro fondendo le due nuance, sfumare è sempre la parola d’ordine quando si parla di ombretti.

come mettere ombretto

4

Che forma hanno i tuoi occhi?

Ecco come mettere l’ombretto in base alla forma degli occhi, è un consiglio davvero importante che metterà in risalto lo sguardo esaltando i punti forti della forma.

  • Occhi piccoli: l’ombretto qui deve aprire in un certo senso lo sguardo, quindi meglio un ombretto chiaro sulla palpebra superiore e un ombretto scuro lungo la piega della palpebra superiore sfumato esternamente.
  • Occhi grandi: andranno truccati con un ombretto chiaro da stendere verso l’interno e uno scuro verso l’esterno e lungo l’attaccatura delle ciglia.
  • Occhi sporgenti o con forma tonda: tendenti ad avere anche le borse pronunciate devono essere truccati con un ombretto sotto l’arcata sopracciliare e uno scuro sulla palpebra superiore da sfumare esternamente.
  • Occhi incappucciati: implicano l’uso di un ombretto chiaro sulla palpebra superiore sopracciliare e anche sulla palpebra mobile.
  • Occhi vicini: esigono ombretto chiaro fino alla metà della palpebra superiore.
  • Occhi distanti: qui l’ombretto va intensificato per nuance nell’angolo interno e non va sfumato verso la tempia.

ombretto blu

5

Hai pensato al colore dei tuoi occhi?

Infine vediamo anche come mettere l’ombretto giusto in base al proprio colore di iride. Se utilizzerai questi consigli il tuo sguardo sarà sempre protagonista e sarà esaltato in modo naturale, inoltre grazie alle tantissime nuance presenti in commercio sarà facile cambiare di volta in volta sfumatura o tono di make up occhi.

  • Occhi castani: sono i più facili da truccare perché versatili, si abbinano bene a tanti colori di ombretto; in particolare se l’iride tende al verde meglio un trucco blu o viola, per un’allure naturale invece meglio i marroni ma non simili al colore degli occhi.
  • Truccare gli occhi verdi: sì agli ombretti tendenti al blu, all’azzurro e al violaceo ma che siano tenui e via libera anche al colori oro e bronzo.
  • Occhi azzurri: saranno messi in evidenza con ombretti aranciati e con quelli che tendono al rosso.

ombretto occhi colori diversi

6

Prodotti da non dimenticare: l’importanza del primer

Il primer occhi è molto importante, e anche comprendere come mettere l’ombretto. Sì perché questo farà sì che il prodotto duri a lungo e non si sciolga o si impasti e inoltre aiuterà anche ad evitare che l’ombretto si concentri tra le pieghe della palpebra mobile. Basta stendere un velo di primer prima del make up e poi procedere, ne esistono di specifici anche anti-age, per pelle secca o grassa e anche ideali per occhi e parti delicate del viso.

7

Tocchi finali: matita, mascara & co.

Gli occhi non esigono solo un buon trucco realizzato con gli ombretti giusti, ma è necessario definire il tutto con il mascara e la matita. Questa l’abbiamo già citata prima ed è ideale per fissare l’ombretto nella riga inferiore dell’occhio, ma non solo, serve per intensificare lo sguardo e potrà essere utilizzata anche sulla palpebra mobile. Al di là del mood del make up è bene prediligere matite adatte e di buona qualità nelle tonalità simili agli ombretti usati, oppure nei toni del nero e del marrone, vere colorazioni evenrgreen e versatili. Lo stesso vale quando si applica il mascara: il nero e il marrone sono sempre perfetti, ma per dare un tocco in più via libera anche ai mascara colorati, come quello verde, blu o viola, ma solo se l’ombretto è simile come nuance.

High Definition Brows

Palette Occhi e Sopracciglia

36,0030,60

La palette Eye&Brow contiene tutto quello di cui hai bisogno per disegnare... Leggi tutto

Aggiungi

Fonti immagini:

Amazon.com

glowsly.com

Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox