Ascelle morbide e profumate anche quando fa caldissimo: ecco i trucchi
Ascelle morbide e profumate anche quando fa caldissimo: ecco i trucchi

Ascelle morbide e profumate anche quando fa caldissimo: ecco i trucchi

In estate, quando si indossano abiti scollati e senza maniche, è molto importante mantenere una corretta depilazione delle ascelle, non soltanto per motivi igienici, ma anche per consentire la traspirazione che avviene principalmente proprio in questa parte del corpo, dove è concentrata la maggior parte delle ghiandole sudoripare.

di - 21 luglio 2020

Per la loro struttura cellulare, le ascelle rappresentano una zona delicata e sensibile per l’abbondante presenza di tessuto ghiandolare inframezzato da numerosi bulbi piliferi. Il problema della depilazione ascellare dipende principalmente dal fatto che i peli crescono su una superficie cutanea molto sottile e ricchissima di follicoli ghiandolari e che quindi la loro asportazione potrebbe risultare nociva. D’altra parte, non eliminandoli, i peli peggiorano notevolmente l’aspetto estetico della persona, possono contribuire all’insorgenza di cattivi odori e limitano il ricambio idrico derivante dalla traspirazione.

ascelle da depilare bagno

Bisogna ricordare che oltre alla sudorazione causata dall’innalzamento della temperatura, esiste anche una “perspiratio insensibilis” responsabile dell’eliminazione della maggior parte delle tossine attraverso il sudore. Questo fenomeno, che avviene a qualsiasi temperatura (e quindi anche in inverno) è meno evidente di quello estivo, ma altrettanto utile e necessario per il benessere dell’organismo. Le ascelle sono la zona dove viene prodotta la maggiore quantità di sudore proprio in quanto qui si trovano le ghiandole deputate alla sua produzione. Sarebbe un grave errore quello di contrastare questo processo poiché si bloccherebbe la vantaggiosa depurazione del corpo, oltre che il controllo della termoregolazione. Possono essere utilizzate differenti metodiche, come la depilazione che spezza il pelo lasciando intatta la radice oppure l’epilazione, più definitiva, che asporta tutta la struttura contenuta all’interno del bulbo pilifero. Il primo gruppo di interventi prevede l’impiego del rasoio oppure della crema depilatoria, mentre il secondo gruppo utilizza le cerette (a caldo o a freddo), l’ epilatore, il laser o anche la luce pulsata. Le ascelle senza peli sono quindi la scelta migliore per garantire maggiore igiene, per evitare l’insorgenza di cattivi odori e per facilitare la traspirazione che è un’importante funzione fisiologica dell’organismo.

Scegli un metodo di depilazione adatto alla tua pelle

Depilazione ascelle con rasoio

depilazione-ascelle-rasoio

L’impiego del rasoio per depilare le ascelle rappresenta il metodo più rapido, economico e indolore che si possa scegliere; attualmente sono disponibili in commercio molti modelli ergonomici di rasoi femminili, progettati specificamente per la massima sicurezza d’utilizzo. Gli svantaggi di questa operazione dipendono dalla potenziale insorgenza di prurito, di arrossamenti o di irritazioni cutanee.

La crema depilatoria

La crema depilatoria non agisce meccanicamente come il rasoio, ma chimicamente, distruggendo la fibra del pelo pur non estirpandolo alla radice; il suo meccanismo d’azione è quindi leggermente differente sia da quello del rasoio (che taglia il pelo in superficie) sia da quello di cerette ed epilatore (che elimina anche la radice). Un notevole svantaggio derivante da queste applicazioni è relativo alla veloce ricrescita dei peli che sono visibili già dopo 5-6 giorni; inoltre alcuni prodotti possono causare fenomeni allergici oltre che prurito, bruciore e irritazioni.

Cerettadepilazione-ascelle-ceretta

La ceretta depilatoria, di solito realizzata con resine naturali, può essere a caldo oppure a freddo; nel primo caso si tratta di un prodotto solido che richiede un riscaldamento a 40 gradi di temperatura prima di essere stesa sulla pelle. Nel secondo caso la ceretta presenta una consistenza semisolida che, dopo essere stata applicata, deve venire eliminata mediante apposite strisce. La ceretta si può fare anche a casa, ma questi trattamenti sono piuttosto dolorosi e non devono essere utilizzati in presenza di nei, cicatrici oppure ferite in genere; inoltre potrebbero provocare un’infiammazione del tessuto ghiandolare e dei vasi venosi, soprattutto per chi soffre di rottura dei capillari.

Epilatore elettrico

L’epilatore elettrico è veloce e pratico, ma spesso provoca dolore causato dall’estirpazione dei peli dal follicolo anche se il risultato finale è molto buono e la ricrescita diventa sempre più lenta. Di solito è necessario effettuare almeno due passate per ottenere risultati soddisfacenti, consistenti in una pelle perfettamente liscia senza traccia di peli. Il principale svantaggio dell’epilazione si collega alla comparsa di peli incarniti, un’evenienza piuttosto frequente che può essere eliminata trattando preventivamente l’epidermide con metodiche di esfoliazione.

Laser e luce pulsata

Le metodiche con laser o luce pulsata, che garantiscono risultati definitivi, impiegano radiazioni luminose che si trasformano in energia termica, il cui scopo è quello di distruggere il bulbo pilifero. Un trattamento laser prevede almeno 7-8 sedute, mentre uno a base di luce pulsata ne prevede 15-20. I principali svantaggi sono relativi al rischio di depigmentazione su pelli scure o abbronzate, di arrossamenti e di bruciore.
Bisogna poi tenere conto del fatto che si tratta di applicazioni piuttosto costose.

Detersione delle ascelle

Per avere ascelle morbide e profumate anche quando le temperature sono elevate è consigliabile seguire una beauty routine ben precisa. È risaputo come il sudore sia un ottimo terreno di coltura per germi e batteri che, trovandosi a contatto con un ambiente umido e caldo, si moltiplicano in maniera esponenziale. Questo fenomeno spiega il motivo per cui si creano gli sgradevoli odori che accompagnano la sudorazione delle ascelle.

detersione ascelle

Una corretta pulizia di queste zone prevede l’impiego di detergenti neutri (per non irritare la pelle particolarmente sensibile) sia solidi (la tradizionale saponetta) che liquidi. Un ottimo suggerimento è quello di utilizzare prodotti con pH compreso tra 6 e 7 (neutralità) in quanto prodotti tendenti all’acidità (pH inferiore a 6) sono irritanti e altri tendenti all’alcalinità (pH superiore a 7) non puliscono bene. Bisogna comunque evitare l’uso di detergenti aggressivi, di cattiva qualità e contenenti troppe sostanze profumate; pertanto è sempre opportuno consultare l’INCI prima di scegliere un prodotto per la detersione delle ascelle. Inoltre è utile porre attenzione anche alla componente lipidica della saponetta (oppure del sapone liquido), che deve essere adeguata per evitare che la pelle sensibilissima di questa area anatomica possa seccarsi e quindi irritarsi. Al termine della pulizia, le ascelle possono essere cosparse con un delicato tonico all’amamelide, che è in grado di restringere leggermente i pori limitando la sudorazione in maniera naturale.

Björk&Berries

Sapone Liquido Botanist

22

Il profumo di Botanist trae la sua ispirazione dalle foreste svedesi e da selvaggi giardini botanici di rampicanti. Un profumo corroborante di mela verde, foglie di ribes nero e tè nero affumicato combinato con note legnose di betulla e un sottotono maschile di patchouli e vetiver. Un delicato sapo

Esfoliazione continua per rimuovere meglio i peli

Anche se la pelle delle ascelle si presenta particolarmente delicata è comunque consigliabile trattarla con prodotti esfolianti allo scopo di rimuovere residui di deodorante che nel tempo contribuiscono a ostruire i pori. Uno scrub delicato, anche fatto in casa, svolge l’importante compito di asportare gli strati più superficiali della pelle consentendole di eliminare le cellule ormai morte che vengono sostituite con altre giovani e vitali. I follicoli piliferi risentono notevolmente di questo processo in quanto vengono stimolati a eliminare i peli con maggiore facilità. Inoltre, una corretta esfoliazione delle ascelle contribuisce ad evitare la formazione di antiestetici aloni neri sotto le braccia e provocati appunto dall’eccessiva produzione di sudore. Uno scrub regolare e adeguato al proprio genere di pelle aiuta a schiarire gradualmente la zona sottoascellare.

Björk&Berries

Sapone Esfoliante

26

Questo sapone dalla texture ricca e piacevole, di origine vegetale, esfolia le cellule morte della pelle, mantenendola idratata, e contemporaneamente detergendo il corpo. Un mix di ingredienti esfolianti e oli nutrienti che stimolano il rinnovamento cellulare, lasciando la pelle pulita, radiosa e co

Aggiungi

Si possono applicare anche prodotti realizzati in casa, ad esempio con bicarbonato di sodio (dall’elevato potere sbiancante), succo di limone (antiossidante), zucchero di canna e qualche goccia di olio essenziale di lavanda (depurativo) diluiti in acqua di rose (lenitiva). Anche l’olio d’oliva, contenente acido oleico in grado di contrastare i processi d’invecchiamento cellulare favorendone il ricambio, associato al miele (depurativo e nutriente) svolge un’efficace azione esfoliante sulla delicata pelle ascellare.

prodotti esfoliazione naturale

Idratare la pelle

Per evitare qualsiasi forma irritativa a livello dell’epidermide delle ascelle, particolarmente sensibile e soggetta a irritazioni, è indispensabile mantenere un’adeguata idratazione. Trattenendo una fisiologica concentrazione di acqua, la pelle migliora le sue barriere naturali nei confronti dei microrganismi patogeni responsabili del cattivo odore ascellare. Pertanto è fondamentale che il ricambio idrico realizzato attraverso la sudorazione non alteri il suo equilibrio fisiologico, provocando dannosi fenomeni di secchezza. L’idratazione delle ascelle permette alla pelle di rigenerarsi in maniera naturale, anche dopo la depilazione, in modo tale da evitare irritazioni e arrossamenti. Anche in questa circostanza è possibile utilizzare prodotti naturali, in grado di rispettare la composizione biologica della pelle; l’olio di avocado, di jojoba, di argan o di karité contengono principi attivi di grande efficacia per idratare gli strati cutanei.

I deodoranti non aggressivi

Per deodorare in maniera naturale la pelle delle ascelle è sempre consigliabile utilizzare prodotti non aggressivi né antitraspiranti, che riescano a tenere sotto controllo l’umidità cutanea consentendo un fisiologico ricambio idrico-salino. La traspirazione infatti non deve assolutamente essere bloccata in quanto contribuisce al processo di disintossicazione del corpo e alla regolazione della temperatura corporea. I deodoranti migliori devono essere in grado di lasciare libera la traspirazione ma nello stesso tempo di eliminare gli odori sgradevoli, rispettando le caratteristiche della pelle. Pertanto bisogna optare per prodotti con un pH simile a quello cutaneo, privi di alluminio e di parabeni, con una profumazione gradevole ma non eccessiva e soprattutto delicati sulla pelle.

deodorante ascelle

La loro formulazione non deve risultare troppo coprente per consentire ai pori di traspirare liberamente; per questo motivo è meglio evitare l’impiego di creme a base oleosa, preferendo spray naturali contenenti sostanze delicatamente aromatiche .Un problema che spesso si presenta nella scelta del deodorante è quello della persistenza in quanto spesso in poche ore l’effetto del prodotto è già svanito. Ecco perché sono più efficaci i prodotti naturali che, rispettando le caratteristiche biologiche della pelle, riescono a eliminare i cattivi odori senza modificare il suo metabolismo.

HO KARAN

Deodorante Naturale Detox

18

Questo deodorante non può ancora eliminare qualsiasi possibile fattore di stress, ma almeno ti impedirà di temere gli odori sgradevoli. Arricchito con Terpeni di cannabis e Zinco purificante, agisce in modo naturale senza danneggiare la pelle. Il suo profumo verde durerà tutto il giorno per mantener

Scegli tessuti traspiranti

Quando le temperature climatiche sono elevate il corpo tende a disperdere il calore traspirando dato che l’evaporazione del sudore provoca un abbassamento dei gradi termici dell’organismo. I tessuti antitraspiranti (come quelli sintetici) intrappolano l’umidità impedendole di disperdersi nell’aria e quindi mantengono elevata le temperatura del corpo. Per evitare questo rischioso inconveniente è necessario utilizzare fibre naturali, come il cotone, il lino e la canapa che garantiscono condizioni ottimali di traspirazione. Bisogna infatti fare in modo che il sudore non rimanga a lungo a contatto con la pelle per impedire che formi una patina di umidità termostagnante. In estate è quindi preferibile indossare indumenti piuttosto larghi (per consentire una corretta circolazione d’aria), realizzati con tessuti traspiranti naturali e di colore preferibilmente chiaro (per respingere le radiazioni luminose). I filati sintetici, oltre a impedire la fisiologica traspirazione, si intridono di sudore e facilmente emettono cattivi odori, incentivati anche dal tipo di fibre chimiche. Il cotone, il lino e la canapa, al contrario, sono in grado di assorbire il sudore lasciandolo poi evaporare con facilità e consentendo al corpo di abbassare la temperatura in maniera del tutto naturale.

Evolve Organic Beauty

Deodorante in Crema Naturale e Vegano

14

La crema deodorante Cotton Fresh Deodorant Cream è miscelata con burro di karité biologico e olio di cocco nutrienti. Il caolino, il bicarbonato di sodio e gli oli essenziali naturali donano una freschezza molto efficace e duratura, mentre l'olio di salvia è noto per le proprietà antimicrobiche, ast

Black Friday Abiby!!!
SCOPRI L'OFFERTA
Abiby Beautybox