Smettere di mangiare le unghie: una guida
Smettere di mangiare le unghie: una guida

Smettere di mangiare le unghie: una guida

Mangiare le unghie è un vizio comune a molte persone di tutte le età e sesso. Tale atteggiamento però può avere sgradevoli conseguenze sia sull'aspetto estetico che sulla salute. È importante quindi cercare di smettere di mangiarsi le unghie, ma come riuscirci? In questo articolo ti mostriamo 7 strategie per raggiungere l'obiettivo,

Trova tra i nostri consigli il metodo che meglio si addice a te, o provali tutti fino a che riuscirai a smettere di smangiucchiarti le unghie ritrovando la salute e la bellezza delle tue mani.

Onicofagia

L’onicofagia è l’abitudine di rosicchiare le unghie, questo accade soprattutto nei periodi di forte stress o eccitazione ma anche nei momenti di noia.

Si tratta di un disturbo del controllo degli impulsi, è questa la definizione che viene data a questo vizio che rappresenta uno dei comportamenti nervosi tra cui vi è anche la suzione del pollice o l’abitudine di mordicchiarsi le labbra. Il mangiarsi le unghie è in fondo solo uno sfogo che si esegue inconsciamente per liberare una grande tensione che crea disagio interiore. Talvolta l’onicofagia è transitoria e non porta nessuna conseguenza al soggetto che né è colpito. Se anche tu soffri di questa patologia avrai sicuramente conosciuto i sintomi che sono tipici di questo disturbo. La sintomatologia è chiara e ben riconoscibile come il dolore, il sanguinamento, l’arrossamento del letto ungueale e il danneggiamento delle cuticole. Se rimuovi la cute alla base dell’unghia in modo inadeguato si creano ferite che aprono la strada a possibili infezioni batteriche o patologie di tipo virale. Inoltre praticando l’onicofagia corri il rischio di portare alla tua bocca i microrganismi che si raccolgono sotto le unghie.

Il vizio di mangiarti le unghie è legato alle patologie dentali e potrebbe portarti ad avere lesioni gengivali e incisivi usurati. Inoltre avrai un riassorbimento delle radici apicali ed una malocclusione dei denti nella parte anteriore e infezioni da herpes simplex delle labbra. Anche la carie può essere una grave conseguenza del tuo vizio di mangiarti le unghie infatti con questa tua abitudine danneggi la sostanza adamantina dei denti fino a renderli vulnerabili.

smalto nude

Ma oltre ai danni a carico della bocca, puoi avere problemi di stomaco che vengono provocati dall’ingerimento di pezzetti di unghie staccate con i denti. Se il disturbo persiste nel tempo potrebbe interferire con il normale sviluppo delle unghie creando inoltre una deformazione delle dita. L’aspetto estetico delle mani è importante non solo per una questione di bell’aspetto esteriore, le mani hanno anche una funzione sociale. Chi vede una persona con le mani rovinate può pensare di avere di fronte un soggetto timido e insicuro o che gestisca la rabbia attraverso il vizio di mangiarsi le unghie. Questo causa una sensazione sgradevole e di sfiducia sia per i rapporti sociali che lavorativi. È bene quindi, che ti impegni a perdere un’abitudine deleteria per la tua salute e la tua credibilità di fronte ad altre persone evitando il rischio di sentirsi a disagio nei rapporti sociali.

I 7 metodi per smettere di mangiare le unghie

1

Agire in modo graduale

Qualsiasi strategia si scelga di mettere in atto per potere imparare a non mangiare più le unghie si deve fare in modo graduale in quanto tutte le abitudini non si possono interrompere da un giorno a un altro ma richiedono una certa tempistica. Diversamente il successo di ogni metodo utilizzato rischia portare ad un fallimento inevitabile. Un buon consiglio per aiutarti a smettere di mangiarti le unghie capire quale di queste è la tua vittima preferita, ovvero l’unghia su cui ti accanisci di più. Nei periodi di stress, nervosismo o noia è sempre uno il dito su cui smangiucchi l’unghia ed è da qui che devi partire per eliminare questo terribile vizio, uno alla volta. Ma come farlo?

2

Coprire le unghie più colpite

Un metodo efficace quanto semplice per smettere di torturare le tue unghie, è coprirle con un cerotto in modo da proteggerle dall’istinto irrefrenabile di masticarle. Se ti trovi in ufficio o a scuola e ti sei dimenticata di coprire le dita con i cerotti, puoi utilizzare lo scotch trasparente o colorato, poco importa quale tipo sia, l’importante è che copra l’unghia in modo da creare un ostacolo.

Se ci si trova in pubblico spesso non è possibile attuare questo metodo in quanto sarebbe di ostacolo per la scrittura al pc, ad esempio, o costituirebbe un difetto estetico che comprometterebbe l’aspetto sociale e lavorativo. In questi casi è consigliabile che tu esegua questa operazione solamente nei momenti in cui sei nell’intimità di casa tua. Questo metodo consente di impedire l’atto automatico di mangiarti le unghie perdendo gradualmente la cattiva abitudine e riconquistando la salute e la bellezza delle tue mani.

Tutte le forme di unghie: scegli quella più adatta alle tue mani

3

Smalto per smettere di mangiare le unghie

Un ottimo metodo per riuscire a liberarsi dall’onicofagia è utilizzare un’apposito smalto per smettere di mangiarsi le unghie. “Non riesco a smettere di mangiarmi le unghie”, se anche tu hai affermato più volte questa frase allora questo metodo potrebbe fare al caso tuo. Questo prodotto particolare è stato studiato e progettato appositamente con una formulazione che consente di proteggere e nutrire le unghie ma anche di avere un sapore sgradevole al gusto. Questo dettaglio è fondamentale in quanto nel momento in cui, senza nemmeno accorgertene, appoggerai l’unghia sulle tue labbra o nella bocca sentirai qualcosa che ti farà desistere dal continuare.

Lo smalto per perdere l’abitudine di mangiarti le unghie ha un gusto così amaro da risultare insopportabile perciò riuscirai sicuramente a smettere immediatamente di rosicchiare i vertici delle tue dita. Il liquido è arricchito di calcio, sostanze emollienti e rinforzanti per dare sostentamento a questa delicata parte della tua mano. Nello smalto ci può essere del pepe nero o altre tipologie di ingredienti che rendono l’abitudine di mangiare le unghie un passatempo estremamente spiacevole e di cattivo gusto. In questo modo perderai il vizio con tempi che variano da persona a persona, per ottenere questi risultati però è necessario applicare lo smalto amaro in maniera costante e regolare. Generalmente è sufficiente una settimana di trattamento per ottenere risultati soddisfacenti sia per quanto riguarda l’aspetto estetico dell’unghia che la salute delle dita, e le tue unghie ricominceranno a crescere velocemente e in modo sano.

Lauren B Beauty

Siero Rinforzante Unghie

6545,50

Il siero di Lauren B Beauty è una vera salvezza per fortificare ed aiutare la crescita delle unghie. La sua miscela pura composta di aminoacidi, antiossidanti, vitamine E e C, peptidi e biotina si assorbe istantaneamente per aiutare la crescita delle unghie naturali e rafforzarle.

Aggiungi
4

Tagliare le unghie corte

Per allontanare dalla mente la voglia di mangiarti le unghie, è bene mantenerle sempre tagliate molto corte in modo da non avere niente da masticare nemmeno volendo. Questa tattica si è rivelata molto utile anche nei casi in cui altre strategie non hanno sortito l’effetto desiderato. Si può utilizzare questo metodo anche in concomitanza con altre metodologie in modo da riuscire a raggiungere un obbiettivo soddisfacente per smettere di mangiare le unghie una volta per tutte.

trattamento unghie

In breve tempo le unghie e la cute circostante si rigenereranno tornando ad essere belle e in perfetta salute. La cura costante di questa delicata parte delle mani con una manicure curativa si rivela sempre molto efficace per la risoluzione di questo particolare problema che colpisce un grande numero di persone di tutte le età e sesso creando seri problemi di vario genere. Il taglio delle unghie quindi, devi effettuarlo spesso per non lasciare spazio alla masticazione di tale parte delle dita ed evitare che nasca il desiderio di farlo.

Smalto semipermanente e unghie in gel

5

Come far smettere ai bambini di mangiarsi le unghie

L’onicofagia infantile riguarda, come si può capire, i bambini. Anche in giovane età, infatti, si può prendere l’abitudine di mangiarsi le unghie sviluppando infezioni e la tipica sintomatologia di questo disturbo compulsivo ossessivo. I bambini, come gli adulti, sono sottoposti a stress, disagi e noia cercando di ovviare a queste situazioni proprio iniziando a masticare una o più unghie della mano.

Se tuo figlio soffre di questo disturbo puoi utilizzare diversi metodi per convincerlo a smettere. Uno di questi è sicuramente l’applicazione dello smalto amaro il cui sapore sgradevole nè impedisce la masticazione. Il taglio delle unghie e la loro cura sono anch’essi determinanti per la riuscita dell’obiettivo. Bisogna sempre ricordare però che sono bambini e togliergli questo metodo di sfogo potrebbe creargli altre problematiche, è necessario quindi comprendere i motivi di stress o noia che li hanno portati all’abitudine di mangiarsi le unghie e risolverli. Inoltre è importante che si fornisca loro un nuovo metodo per sfogarsi, si potrebbe insegnargli uno sport, un gioco o semplicemente il prendere a pungi un cuscino nei momenti di rabbia oppure correre, saltare, ballare o cantare. Ogni bambino potrà trovare il suo nuovo modo di rilassarsi o divertirsi senza rovinarsi le manine.

6

App per smettere di mangiarsi le unghie

Viviamo nell’epoca in cui tutto viaggia via etere e lo smartphone risulta spesso essere un fedele alleato della nostra salute, anche per smettere di mangiarti le unghie vi sono delle applicazioni. Vediamo quali sono e come funzionano.

  • Rayalex, si tratta di un’app che ti può aiutare a smettere di rosicchiare le tue unghie una volta per tutte salvandole da pericolose infezioni. Quest’app è stata studiata pensando ad un aiuto motivazione che può essere sempre a portata di mano e che ti da la forza di non mollare nei momenti in cui la tentazione di mangiare le unghie diventa irresistibile. L’app Rayalex consente di eliminare dalla propria vita questa sgradevole abitudine in meno di un mese.
  • StopBite, anche questa app ha una funzione di sostegno durante tutto il periodo in cui ti dedicherai ad eliminare dalla tua vita l’onicofagia. I messaggi motivazionali che vengono forniti dall’applicazione sono un ottimo stimolo per curare le tue unghie nel migliore dei modi senza mai perdere le speranze e cedere alla tentazione di continuare a mangiarle.

Come far crescere le unghie velocemente

7

Utilizzare la chewelry

L’abitudine a masticare unghie e pellicine serve a sfogare tensioni ma anche a soddisfare il desiderio di masticare che è legato alla suzione che, da bambini, funge da calmante. Per non eliminare tale effetto evitando però di torturare le dita è stata creata la chewelry che è stata ottenuta dall’unione di jewelry che significa gioielleria, e chew ovvero masticare. Si tratta di oggetti che si portano come decorazioni di braccia e collo, come braccialetti e collane che però sono masticabili e non tossici. In questo modo si sostituisce l’abitudine di mangiarsi le unghie e le pellicine con il gioco masticabile senza che vi siano pericoli per la salute di chi li utilizza. Questi oggetti particolari sono utilizzabili da grandi e piccini e permettono di raggiungere l’obiettivo in tempi ridotti ma solo se si è fortemente motivati e si contribuisce al raggiungimento dello scopo utilizzando diverse strategie. Tra queste vi sono la cura e il taglio regolare delle unghie e l’eventuale utilizzo dello smalto amaro appositamente creato per lo scopo.

Quantic Licium

Trattamento Unghie

9,30

Mix di oli ed estratti vegetali altamente funzionale: rinforza ed elasticizza la struttura ungueale grazie ai pregiati oli vegetali come il ricino, riso, lino, girasole e jojoba. La sinergia tra l’olio essenziale di Tea Tree, pompelmo e limone con l’estratto di equiseto protegge la unghie dalle

Aggiungi
Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox