Tutto sullo shampoo solido: tipi, caratteristiche, funziona?
Tutto sullo shampoo solido: tipi, caratteristiche, funziona?

Tutto sullo shampoo solido: tipi, caratteristiche, funziona?

Lo shampoo solido, l'alternativa ecologica ad impatto zero sull'ambiente. Lo shampoo solido è uno dei nuovi trend in fatto di hair care, scopriamo il perché.

Sono sempre di più le persone che decidono di sostituire il classico shampoo liquido con quello solido. Si tratta di un prodotto funzionale e molto performante che per alcuni è un vero e proprio elisir di bellezza e non solo. Sono moltissimi infatti i benefici pratici dell’utilizzo di questa saponetta rispetto al classico shampoo in primis il rispetto dell’ambiente che ci circonda.

shampoo-solido-lavanda

Per realizzare lo shampoo solido si utilizza una formulazione identica a quello liquido con l’unica differenza che non contiene acqua. Il fatto poi che si presenti solido appunto, geometricamente strutturato e facile da trasportare consente di risparmiare sul pack ed evitare lo spreco di plastica, una scelta davvero ecologica! Per non parlare poi del fatto che lo shampoo solido in termini di quantità può essere paragonato ad almeno un litro di shampoo con un notevole risparmio economico. L’unica difficoltà soprattutto per chi è ancora un principiante nell’uso del prodotto sta nella comprensione delle modalità di utilizzo. La scelta dello shampoo è molto personale ma con quelli solidi bisogna prestare maggiore attenzione agli ingredienti per evitare di scegliere un prodotto troppo purificante. Ormai però questo problema è stato superato grazie ai molteplici prodotti presenti in commercio che soddisfano le esigenze di tutti.

La nuova frontiera dell’hair care: lo shampoo solido, tra praticità e sostenibilità

Lo shampoo solido è un prodotto estremamente innovativo che rispetta l’ambiente in toto, la pratica saponetta permette di effettuare una scelta ecologica e funzionale alla salute del capello. La versione eco infatti presenta una formulazione biologica ed è priva di conservanti data l’assenza di acqua, questo consente di avere un prodotto che non ha alcuna controindicazione.

Acquistare uno shampoo solido regala benefici di natura pratica incommensurabili soprattutto a coloro che viaggiano molto questo perché, il fatto che non ci sia acqua all’interno del prodotto consente di non avere alcun problema all’imbarco degli aerei dove la quantità di liquido che è possibile portarsi dietro è contata. La forma geometrica permette di avere un pack praticamente inesistente, un semplice involucro di carta protegge il prodotto e lo rende piccolo e facile da trasportare. Un panetto, dura a lungo e pesa davvero poco, si stima che con ogni shampoo solido dalla grandezza classica, si possano fare almeno 80 lavaggi, il triplo rispetto ad uno shampoo classico.

Perché scegliere lo shampoo solido

Sono molteplici le motivazioni che spingono la gran parte delle persone a scegliere lo shampoo solido. Non si tratta solo di ragioni economiche ma anche prettamente estetiche. Chi sceglie di utilizzare solo prodotti bio per la cura dei capelli e la bellezza in generale, troverà nello shampoo solido un prodotto ricco di attivi specifici per alcune problematiche legate al capello, oli essenziali preziosi e ingredienti di qualità. L’assenza di acqua è un bene perché non solo rispetta l’ambiente ma assicura anche che all’interno della formulazione della saponetta siano assenti ingredienti inquinanti e poco salubri come i conservanti, quasi tutti di origine artificiale.

shampoo-solido-lavanda

Il risparmio economico non è indifferente, un panetto di shampoo solido equivale ad almeno tre flaconi di un classico shampoo e si può acquistare ad un prezzo tre volte inferiore. Questo divario di prezzi è garantito dal fatto che lo shampoo solido è privo di packaging e dunque si paga solo il prodotto finale e la carta biodegradabile che lo ricopre. Ovviamente, è impossibile dire con assoluta certezza che lo shampoo solido è meglio di liquido in quanto dipende da caratteristiche personali come il tipo di capelli che si ha, la quantità e lo spessore. Non c’è subbio che chi sceglie la versione ecologica lo fa per il minor impatto ambientale di quest’ultima, per la volontà di seguire uno stile di vita plastic free bisogna fare delle scelte anche drastiche, grazie alle alternative proposte però si può evitare di dover rinunciare alla qualità e alle performance di un buon prodotto.

Come usare lo shampoo solido

Una delle difficoltà più grandi che si incontra non appena si scegli di lavare i capelli con lo shampoo solido è appunto la fase del lavaggio. Non appena si bagna la saponetta sembra infatti che la schiuma prodotta sulle mani non sia adatta al lavaggio dei capelli, al contrario è perfetta e molto più performante rispetto a quella classica. Del resto, lo shampoo solido è prodotto con gli stessi detergenti utilizzati per lo shampoo liquido classico quindi non poteva essere altrimenti.

shampoo-solido-formato

Ad avere maggiori difficoltà sono soprattutto le donne con i capelli particolarmente esigenti o crespi che devono provare tanti tipi di prodotti prima di trovare la marca o la formulazione adatta al proprio tipo di capelli. Basti pensare che alcune saponette sono arricchite con oli essenziali e condizionanti che rendono l’uso del balsamo superfluo, altri invece hanno un alto potere lavante e quindi lasciano i capelli più stopposi e secchi. Dunque, dopo aver bagnato i capelli e la saponetta basta strofinarla sulle mani per fare schiuma e passare quest’ultima sulla chioma. Eseguire dei movimenti circolari con i polpastrelli può essere molto utile per rimuovere le impurità con delicatezza e stimolare la circolazione sanguigna. Non esagerare con la schiuma è fondamentale per evitare di avere i capelli secchi, col tempo, si acquisirà la praticità necessaria per dosare al meglio lo shampoo solido.

Come distinguere lo shampoo solido da una saponetta

I cosmetici solidi sono ormai uno dei trend del momento per questo motivo per evitare di imbattersi in specchietti per le allodole è bene verificare la composizione del prodotto prima di acquistare. Spesso infatti dietro al dicitura shampoo solido, balsamo solido etc, si nasconde una semplicissima saponetta.

Seacret

Sapone ai Fanghi del Mar Morto

2618,20

Sapone viso naturale garantisce pulizia profonda della pelle. Il Mud Soap è un prodotto totalmente naturale che ha come ingrediente principale il fango nero del Mar Morto, il quale garantisce una pulizia profonda della pelle e la rende luminosa, liscia e rinvigorita.

Aggiungi

Le forme moderne e giocose, i colori e la dicitura bio attirano chi non conosce ancora bene questo mondo e il risultato è l’acquisto di un prodotto che lascia i capelli stopposi, secchi e addirittura sporchi e rovinati. I cosmetici solidi veri al contrario sono appositamente studiati per la detersione di specifiche parti del corpo e contengono attivi funzionali al loro scopo. Saper leggere l’inci è fondamentale per riconoscere un buon prodotto, in primis però bisogna osservare il ph, è consigliabile sceglierne uno superiore a 7 in modo che le squame del capello vengano richiuse e dunque la fibra sia lucida e morbida.

Björk&Berries

Sapone Esfoliante

26

Questo sapone dalla texture ricca e piacevole, di origine vegetale, esfolia le cellule morte della pelle, mantenendola idratata, e contemporaneamente detergendo il corpo. Un mix di ingredienti esfolianti e oli nutrienti che stimolano il rinnovamento cellulare, lasciando la pelle pulita, radiosa e co

Aggiungi

Un ph troppo basso, ovvero inferiore a 7, tende ad aprire le squame del capello e col passare del tempo lo sfibra rendendo il risciacquo acido, spesso indicato come soluzione al problema, inutile. Per quanto riguarda l’inci perché il prodotto rispetti la legge vigente deve sempre essere indicato ed inoltre deve contenere attivi leggeri e pochi oli e burri che altrimenti appesantirebbero la chioma.

Shampoo solido per capelli grassi

Lo shampoo solido presenta una formulazione ottima per chi ha i capelli grassi, sono infatti le donne che soffrono di cute impura e lunghezze secche a trarre maggiore beneficio da questo innovativo cosmetico. In generale, per questo genere di capelli è indicata la scelta di un prodotto che presenti una quantità di oli e burri bassa e attivi purificanti e sebo riequilibranti.

sapone-solido-texture

Tra i più consigliati ci sono sicuramente lo shampoo solido a base di olio essenziale di limone, rosmarino e ginepro, ingredienti che riescono a riequilibrare la produzione di sebo e rendere la chioma lucida e perfettamente pulita. Ottimi i prodotti a base di olio di cocco da preferire a quello di oliva e vaniglia, lasciano i capelli perfettamente puliti e profumati. L’alto potere sgrassante dello shampoo solido è perfetto per prendersi cura delle chiome problematiche come quelle grasse anche perché spesso si trovano formulazioni arricchite con argilla, ottima per assorbire l’eccesso di sebo.

Lo shampoo solido fa venire i capelli secchi?

Dire che lo shampoo solido secca i capelli è sbagliato, molti, confermano tale credenza perché non riescono ad utilizzare bene il panetto ed esagerano quindi con la schiuma oppure perché non hanno trovare un prodotto adatto alle proprie esigenze.

shampoo-solido-ricetta

L’unico consiglio che si può dare in questo caso è quello di sperimentare varie formulazioni per trovare quella che meglio si adatta alle proprie esigenze. Basta leggere l’inci per verificare la presenza i attivi indicati per il proprio tipo di capello, inoltre, le recensioni sui vari tipi di shampoo solido sono estremamente utili per comprendere la performance dei vari panetti presenti in commercio. Infine, può essere molto utile provare a modificare le modalità con cui si utilizza il prodotto, strofinando il panetto sulle mani piuttosto che sul cuoio capelluto per dosarne meglio la quantità.

Shampoo solido fai da te; la nostra ricetta

Tantissime persone vogliono realizzare in casa il proprio panetto di shampoo solido per detergere i capelli e creare quello più adatto alle proprie esigenze, ecco una ricetta facile per creare un panetto di altissima qualità.

  • 300 ml di olio di cocco
  • 300 ml di olio di oliva
  • 300 ml di olio di ricino
  • 300 ml di olio di argan
  • 150 ml di lisciva, da acquistare presso negozio bio o specifici
  • 50 ml di olio essenziale per il proprio tipo di capelli (rosa, limone, rosmarino)
  • acqua

Per fare il sapone servono accessori specifici come una pentola a riscaldamento lento e attrezzi in legno o vetro dedicati esclusivamente alla realizzazione del sapone.

In primi mescolare 15 ml di acqua con la lisciva e inserire il composto nel pentolino riscaldando a fiamma molto bassa. Aggiungere tutti gli oli che possono essere variati in base alle proprie esigenze e portare lentamente a ebollizione. L’ideale sarebbe utilizzare un termometro per vedere la temperatura precisa. Infine, spegnere il fuoco e continuare a mescolare affinché l’olio e l’acqua si emulsionino al meglio, aggiungere gli oli essenziali desiderati. Inserire il composto all’interno degli stampi, il panetto si può abbellire con fiori secchi o miche colorate e lasciare infine asciugare in un luogo fresco e asciutto. Dopo circa 24 ore il sapone è pronto.

Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox