Bava di lumaca: proprietà e tutto quello che c’è da sapere
Bava di lumaca: proprietà e tutto quello che c’è da sapere

Bava di lumaca: proprietà e tutto quello che c’è da sapere

Ingrediente di tendenza per creme, sieri e lozioni viso la bava di lumaca grazie alle sue proprietà lenitive, rigeneranti e anti-age è considerata come un elisir di bellezza. Scopriamo insieme tutte le sue caratteristiche.

lumaca-skincare

Già famoso come ingrediente per cure omeopatiche, la bava di lumaca è ormai tra i trend beauty più affermati in commercio. Il suo utilizzo nella formulazione di creme e sieri viso l’ha resa uno dei prodotti più amati e conosciuti per tutto ciò che riguarda la skincare routine anti-age. Nella ricerca scientifica, la bava di lumaca si è rivelata una vera scoperta e innovazione, tanto che l’Italia è uno dei primi produttori a livello mondiale.

Le chiocciole (specie Helix aspersa) se allevate correttamente possono produrre una sostanza purissima, ricca di principi nutrienti ricercati e preziosi. Allantoina, Acido Glicolico, Elastina, Collagene, Vitamina A,C,E, Mucopolisaccaridi e Proteine sono solo alcune delle materie prime che si ritrovano all’interno della bava di lumaca e che rendono questo ingrediente così amato dalle appassionate di bellezza.

Bava di lumaca: proprietà

La bava di lumaca è in grado di facilitare i processi di cicatrizzazione della pelle. Per questo motivo la ritroviamo spesso all’interno dei cosmetici atti a curare gli inestetismi come acne e brufoli. Allo stesso tempo, è dotata di una elevata attività idratante, filmante e lenitiva che le permettono di nutrire e idratare la pelle irritata. La bava di lumaca rigenera il film idrolipidico della pelle andando a stimolare la produzione di collagene e rendendo la pelle più soda e compatta, per questo motivo è spesso impiegata anche all’interno dei trattamenti anti-age.

La bava di lumaca è considerabile un ingrediente trasversale che apporta benefici a varie tipologie di pell: da quelle giovanissime come rimedio anti-acne, alle più mature per combattere l’invecchiamento cutaneo e infine anche per le neo mamme come rimedio naturale per combattere le smagliature da gravidanza.

lumaca-bava-foglia

Come raccogliere bava delle lumache

Viene dunque spontaneo chiedersi come raccogliere bava delle lumache e se questo procedimento è cruelty free, oppure no? Iniziamo affermando che la bava di lumaca è una secrezione prodotta in particolari condizioni. La qualità della stessa dipende dai metodi di estrazione o, per meglio dire, di stimolazione alla secrezione.

I motivi per cui le lumache producono il muco sono dovute a sensazioni di piacere, di paura o perché sono infastidite da qualcosa. Devono avere ampio spazio di movimento, perché sono molto infastidite dalle secrezioni delle altre lumache. Possono muoversi addirittura in verticale. La bava è arricchita dagli alimenti consumati delle lumache, in pratica, quello che mangiano è poi quello che secernono. Gli allevatori prestano quindi attenzione a somministrare vegetali puri e non trattati come: bietola, cavoli e radicchio, piante succose e ricche di minerali e vitamine. Gli allevamenti sono molto grandi e contengono moltissimi animali.

Ci sono quindi due metodi e solamente uno dei due è attento alla salute dell’animale. Dannosi per gli animali, come avviene in ogni tipo di allevamento intensivo, non si presta attenzione all’ecologia degli ambienti e alla tutela delle chiocciole. Le lumache vengono sottoposte a stress elettrico o centrifughe per estrarre il muco, e questo porta alla rottura dei gusci e conseguenza alla  morte di tantissimi esemplari. Tutti i prodotti realizzati con queste tecniche e strumentazioni sono da boicottoare e non acquistare.

Bava di lumaca gli allevamenti cruelty free

Gli allevamenti che tutelano l’animale e la sua salute attuano dei metodi di estrazione indolori e che riducono completamente la percentuale di morte degli animali. Le lumache sono sottoposte alle operazioni di estrazione con una cadenza non inferiore ai 30 giorni in questo modo non si rischia di provocare loro stress. Dopo un lavaggio, le lumache vengono stimolate soltanto con le mani o al massimo con bastoncini di cotton fioc, che non danneggiano in alcun modo la parte interna e non procurano dolore all’animale. Basta sfiorarle perché producano la bava per circa 2 minuti, con questa tecnica nessun animale soffre o viene ucciso.

cosmetici-bava-lumaca

Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox