Macchie sulla pelle del viso: cause e rimedi

by 29 aprile 2022
Macchie sulla pelle del viso: cause e rimedi

Le macchie cutanee sono un inestetismo che accomuna molte donne. Compaiono già prima dei 40 anni e sono causate da molteplici fattori. Conosciamole meglio!

Diverse per colore, forma e origine, le macchie cutanee sono un problema comune a donne e uomini di ogni età. Si tratta di un inestetismo fisiologico, causato generalmente dal passare del tempo e dunque dall’ossidazione dei tessuti. Non sempre però l’origine delle discromie è da ricercare nel passare del tempo, poichè i fattori eziologici alla base delle macchie possono essere molteplici. Il lato positivo risiede nel fatto che spesso, con una skin care mirata, si possono prevenire e, se già comparse, attenuare.

Inoltre, nei casi peggiori, si può comunque ricorrere a un make-up anti-macchia per riuscire a nascondere le macchie e correggere le discromie con un sapiente uso di correttore e fondotinta. Il fattore primario a cui bisogna porre particolare attenzione è senz’altro la protezione solare, perché per quanto sia bella l’abbronzatura, sono i raggi solari a danneggiare la cute e macchiarla inesorabilmente. Mai esporsi al sole, neppure in inverno senza protezione solare! Le discromie possono essere di tanti tipi: conosciamole meglio così da poterle prevenire nel modo migliore.

Beauty news ogni settimana?
Iscriviti alla newsletter di Abiby e ottieni subito il codice sconto per acquistare 3 prodotti a soli €19! Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Macchie sulla pelle: cosa sono?

La definizione di macchie solare è semplicissima. Si tratta, infatti, di discromie cutanee che possono essere generalizzate su tutto il viso oppure circoscritte ad alcune aree. Le zone che tendenzialmente sono maggiormente soggette alla comparsa di macchie sono la fronte e il mento, anche se spesso anche sugli zigomi è possibile individuare alcune tipologie di macchie. Alla base delle discromie della cute c’è un malfunzionamento nel processo di produzione della melatonina: qualora ne venga prodotta in eccesso, si hanno macchie scure. In caso contrario, la pelle sarà priva di colore, bianca, questo fenomeno si chiama ipomelanosi. A influire sul colore della pelle e dunque sull’eventuale comparsa di discromie sono anche i carotenoidi, assunti attraverso l’alimentazione. Qualora siano in eccesso vengono spinti verso gli strati superficiali del derma che sarà caratterizzato da una colorazione tendente all’arancio. Infine, anche l’emoglobina entra in gioco nella pigmentazione della pelle proprio perché porta l’ossigeno ai tessuti, causando il classico colore paonazzo di chi è affaticato o accaldato.

Cause delle macchie sulla pelle

I fattori eziologici alla base della comparsa delle macchie sono molteplici. Possono essere interni, come ad esempio gli ormoni o delle disfunzioni oppure esterni. Questi ultimi come il sole, la disidratazione, l’inquinamento ma anche l’invecchiamento o la cattiva alimentazione sono quelli che possiamo tenere sotto controllo per evitare la comparsa delle discromie alla radice. Alcune patologie si manifestano attraverso le macchie cutanee, tra le più evidenti ci sono la vitiligine e la psoriasi, malattie che in ogni caso possono essere tenute sotto controllo attraverso l’applicazione di prodotti naturali come il burro di karitè o altri principi attivi anti-batterici. Le macchie cutanee in alcuni casi possono essere il ricordo di una brutta acne e i cui segni rimangono nel tempo se non trattati al momento opportuno con i giusti prodotti.

Lentigo: solari o senili?

 

lentigo

Le lentigo solari e quelle senili sono sicuramente le tipologie di macchie più comuni. Le prime vengono causate da una scorretta esposizione solare. Come è risaputo, infatti, i raggi Uv danneggiano lo strato superficiale della pelle, accelerando quelli che sono i processi metabolici legati all’invecchiamento. Il colore che assumono queste macchie è giallognolo o nocciola, spesso provocate da trattamenti abbronzanti non sempre salutari per la cute. Per quanto riguarda le macchie senili, queste sono il risultato del normale processo di invecchiamento, visibile soprattutto su mani e viso. Ci sono dei fattori però che non fanno altro che velocizzare questo procedimento di ossidazione: si tratta dei radicali liberi che accelerano l’invecchiamento. Fumo, stress, abitudini sbagliate, esposizione solare, ma anche eccessiva assunzione di alcool: questi sono tutti fattori che potenziano la comparsa delle macchie. Proprio contro questi ultimi è possibile combattere per rallentare il decadimento dei tessuti e mantenere la pelle compatta e uniforme.

Macchie pelle e irritazioni

Sono tantissime le sostanze che se entrano in contatto con la pelle possono causare irritazione e lasciare macchie sulla cute. Alcuni cosmetici ad esempio, contengono additivi fotosensibili che a contatto con la luce solare causano irritazioni e arrossamenti lasciando indelebili discromie. Anche il profumo è potenzialmente in grado di macchiare la pelle, ecco perché è consigliabile indossarlo sui vestiti e mai a contatto diretto con la cute, specie se si ha un’epidermide particolarmente sensibile.

Macchie rosse sulla pelle del viso

Tipiche macchie rosse sulla pelle del viso sono quelle causate da alcune patologie a carico di fegato, reni o pancreas. Si tratta infatti di un sintomo che indica che c’è qualche malfunzionamento che potrebbe essere dovuto anche a una cattiva alimentazione. Anche chi ha sofferto di acne o irritazioni alla pelle potrebbe avere macchie rosse sul viso. In questo caso però è possibile tentare di attenuare i segni attraverso una skin care che oltre a esfoliare, nutra e idrati la pelle favorendo il rinnovamento cellulare attraverso ingredienti come l’acido ialuronico e la niacinammide.

Macchie scure sulla pelle del viso

Le macchie scure sulla pelle del viso sono causate da un’eccessiva produzione di melanina causata da molteplici fattori. Efelidi e lentiggini rientrano tra questo tipo di macchie anche se, la tipologia in questione più che essere trattata come un inestetismo da eliminare, viene considerata un pregio da valorizzare col make-up naturale e leggero e dunque non da coprire. Macchie scure sono anche quelle provocate dalla gravidanza, forse causate dall’aumento degli estrogeni nel corpo. Queste tendono a intensificarsi in primavera per poi sparire in inverno. Le macchie scure in ogni caso, possono essere trattate sia attraverso l’assunzione di integratori, ma anche con l’applicazione di booster anti-macchia o trattamenti schiarenti. Solo nei casi più gravi tendenzialmente si ricorre all’uso del laser per la rimozione delle macchie, quando si tratta di inestetismi potenzialmente deturpanti o che causano un malessere psicologico più che estetico.

Come curare le macchie scure della pelle del viso

Grazie alle moderne tecnologie e a una più approfondita conoscenza delle macchie cutanee e dei fattori che le provocano, è possibile trattarle in maniera efficace e liberarsene in poco tempo. La prevenzione resta sicuramente il miglior trattamento, perché favorisce il benessere della cute, riuscendo a evitare direttamente la formazione delle discromie. A oggi, i rimedi più efficaci sono sicuramente i trattamenti a base di acidi che possono essere eseguiti sia da professionisti che ripetuti in casa in modo da mantenerne gli effetti. Il trattamento al retinolo è tra i migliori e più efficaci. Si tratta di una particolare forma di vitamina A a base alcolica che favorisce l’eliminazione delle macchie attraverso l’esfoliazione profonda del derma. I moderni cosmetici ne contengono fino all’1%, anche se è consigliabile applicare un potente filtro solare per evitare di sensibilizzare troppo la pelle incentivando la comparsa delle macchie. Motivo per cui i trattamenti agli acidi, dovrebbero concentrarsi durante il periodo invernale quando ci si espone di meno ai raggi UV. Molto valido anche il trattamento all’acido glicolico che stimola il rinnovamento cellulare e favorisce l’eliminazione delle macchie brune ovvero lo scolorimento di quelle zone che presentano un maggiore accumulo di melanina.

Come eliminare macchie pelle viso

Eliminare le discromie cutanee non è semplice, bisogna innanzitutto riconoscere la tipologia di macchia, trovare la causa scatenante e poi porvi rimedio. Il cloasma gravidico, ad esempio, è solo una condizione temporanea che sparisce da sola al termine della gravidanza. Al contrario, contro le macchie causate dall’assunzione di alcuni farmaci bisogna solo interrompere l’assunzione e prendersi cura della cute con prodotti specifici. Anche il trattamento delle macchie post acne richiede attenzioni particolari. In ogni caso, un tratto comune è sicuramente la necessità di essere continuativi e costanti nel tempo per riuscire a vedere risultati concreti. Qualsiasi prodotto schiarente, infatti, necessita di settimane per agire sulla dermopigmentazione della pelle ed eliminare i depositi di melanina in accesso. In alternativa, solo i trattamenti di dermo-cosmesi possono eliminare le macchie in tempi ridotti. Si tratta però di metodologie leggermente invasive e dai costi elevati che non tutti possono permettersi.

Rimedi naturali contro le macchie della pelle del viso

Sono tantissimi i rimedi naturali per riuscire a schiarire specifiche zone del viso. Molto spesso sono proprio questi trucchetti della nonna a fornire i migliori risultati e in tempi ristretti. Ingredienti come la camomilla e il tè verde sono alleati molto validi nella lotta alle macchie. Basta fare un infuso e utilizzare la bustina a mo’ di maschera nelle zone maggiormente colpite dalle macchie. Per avere una pelle luminosa e senza discromie, gli acidi della frutta sono i peeling più delicati ma efficaci. Basta frullare un kiwi o una banana per sottoporre la pelle a un trattamento esfoliante di grande qualità. Massaggiare la polpa sul viso e lasciare in posa dieci minuti. Il risultato sarà eccezionale.

Pillole di bellezza contro le macchie del viso

Sono tantissimi i consigli che se applicati riescono a prevenire la formazione delle macchie o quanto meno ad attenuarle. Primo fra tutti il consiglio di non scordarsi mai la crema solare. Proteggere la cute dai danni dei raggi UV è fondamentale per preservarne la salute. Un tonico anti-macchie funzionale e low cost si può realizzare con l’aceto di mele. Basta creare una soluzione con una parte di aceto di mele e due di acqua e massaggiare sulla cute tutte le sere con un batuffolo di cotone, i risultati non si faranno attendere e le macchie sembreranno più sbiadite.

Chi siamo? Siamo Abiby

Abiby è il servizio in abbonamento che ti permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa.
Far parte della community Abiby significa scoprire prima degli altri quello che di nuovo c’è nel mondo della bellezza, testando nuovi prodotti con i giusti consigli su come usarli al meglio. E significa ricevere promozioni e offerte per brand esclusivi e all’avanguardia.
Leggi di più
Potrebbero interessarti