Gomiti screpolati: cause e rimedi per curarli al meglio
Gomiti screpolati: cause e rimedi per curarli al meglio

Gomiti screpolati: cause e rimedi per curarli al meglio

I gomiti screpolati rappresentano una situazione molto fastidiosa oltre a essere anche brutti da vedere. Per risolvere questo inestetismo, occorre capire e conoscere bene le cause, al fine di rimediare con creme e altri prodotti ad hoc e specifici per la pelle.

di - 10 dicembre 2020

I gomiti screpolati si caratterizzano per essere un particolare problema estetico e, oltre a questo aspetto, rappresentano una criticità anche per la nostra pelle. Per tradizione si ritiene che i gomiti screpolati siano sintomo di un eccessivo stress e, come sempre, la tradizione si avvicina molto a quella che è la realtà.

Infatti i gomiti screpolati si presentano quando conduciamo una vita particolarmente stressata, con ritmi spesso alterati che ci portano a fare un abuso e consumo eccessivo di caffè e a seguire una dieta scorretta, carente dei principali elementi nutritivi anche per la pelle. Avere i gomiti screpolati inoltre, è un indice molto importante e significativo dello stato d’idratazione della nostra pelle: quando sono screpolati, è segno che abbiamo una pelle poco idratata dovuta appunto a una alimentazione che non contiene le giuste sostanze nutritive per la nostra pelle.

Non solo tuttavia, l’alimentazione e lo stile di vita sono tra le cause dei gomiti screpolati. Questi possono derivare anche dagli abiti che indossiamo: in particolar modo in inverno, siamo soliti utilizzare vestiti con una consistenza troppo ruvida che screpola la pelle delicata dei nostri gomiti. Allo stesso modo, anche i detergenti e i saponi che utilizziamo, se troppo aggressivi, possono causare arrossamenti, bruciori e irritazione.

Vediamo insieme nel dettaglio, in questa piccola guida, quali sono le cause all’origine dei gomiti screpolati e quali possono essere i rimedi giusti da adottare.

BEAUTY NEWS OGNI SETTIMANA?

Iscriviti alla newsletter di Abiby e ricevi subito il 15% di sconto sul primo piano semestrale. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Cause gomiti screpolati

Come abbiamo visto in precedenza, le cause che possono dare origine ai gomiti screpolati sono diverse. Nello specifico, questi posso essere causati da:

  • una cattiva idratazione della pelle;
  • malattie della pelle come dermatosi e psoriasi;
  • carenza di nutrienti e vitamine, in particolare vitamina A ed E.

La zona di pelle interessata dai gomiti è molto diversa dalle altre zone del corpo: non sono infatti presenti le ghiandole sebacee, che sono funzionali e importanti nella distribuzione e produzione del sebo. Ciò significa che, in mancanza di un’idratazione quasi naturale, è molto importante che questa avvenga dall’esterno, sia attraverso l’alimentazione e sia curando la zona dei gomiti con apposite creme idratanti che hanno l’effetto di rinforzare la pelle intorno ai gomiti.

La presenza di malattie della pelle, come le dermatiti e la psoriasi, è un’altra causa molto importante e significativa all’origine dei gomiti screpolati. In questo caso, occorre prestare attenzione alle dovute cure, al fine di preservare la pelle del gomito dai continui arrossamenti e dalle screpolature che sono determinate dal prurito.

La carenza di vitamine A ed E in particolare sono strettamente connesse a un’alimentazione poco corretta, nella quale le giuste sostanze nutritive della pelle sono assunte in dose minore o non assunte affatto. Tra le cause che sono alla base dei gomiti secchi, possiamo infine anche segnalare due ipotesi particolari: i capi di abbigliamento che scegliamo e la posizione che assumiamo quando siamo seduti.

Nel primo caso, è importante ricordare come determinati capi di abbigliamento, in particolar modo quelli di lana, posso spesso risultare aggressivi per la pelle: questa aggressione deriva dallo sfregamento del tessuto sulla pelle intorno ai gomiti, sfregamento che a lungo andare provoca prurito e conseguente screpolatura. Una causa molto particolare che provoca gomiti screpolati è quella relativa al modo nel quale siamo seduti: se poggiamo i gomiti, sia nudi e ricoperti da abiti, per troppo tempo sul tavolo, dopo poco potremmo notare come questa posizione provoca arrossamento, prurito e screpolatura.

Gomiti screpolati bianchi

Il colore della pelle nell’area intorno ai gomiti, è un indice molto importante da tenere in considerazione per capire il grado di screpolatura e quanto la pelle sia secca e poco idratata. Solitamente, quando il colore della pelle dei gomiti è scuro o tendente verso il nero, allora il grado di secchezza è molto elevato, cosa che non accade quando notiamo i gomiti screpolati bianchi.

La caratteristica colorazione bianca della pelle intorno ai gomiti può essere tuttavia segno della presenza di malattie della pelle, come le dermatosi o la psoriasi. In presenza di queste sintomatologie, infatti, la pelle intorno al gomito tende a squamarsi o a formare delle piccole vesciche di colore bianco.

Gomiti screpolati e arrossati

Uno dei primi fastidi connessi all’avere gomiti arrossati e screpolati è quello di avvertire una fastidiosa sensazione di prurito lungo tutta l’area circostante alla pelle del gomito. Questa sensazione, quando compare, si caratterizza per essere particolarmente insistente, cedendo al desiderio di grattarti, potrai osservare come la pelle diventi molto più arrossata e squamosa. Quando questa situazione si verifica, è necessario evitare di continuare a grattarsi al fine di aggravare ulteriormente lo stato della pelle e incorrere nel rischio di avere una psoriasi ai gomiti, ovvero un’infiammazione cronica della pelle che si può combattere ricorrendo a un dermatologo che saprà indicarti la soluzione più appropriata per il tuo caso.

In presenza di una forte sensazione di prurito, e di una pelle particolarmente arrossata e secca, il consiglio è sempre quello di cercare d’idratarla quanto più possibile, al fine di rimuovere rapidamente le cellule della pelle morte e dare la possibilità ai tessuti di rivitalizzarsi molto più rapidamente.

Rimedi gomiti screpolati

Diversi sono i rimedi a cui puoi ricorrere in caso di gomiti screpolati: la maggior parte di questi rimedi si caratterizza per essere rimedi naturali, piccoli accorgimenti e consigli che puoi seguire per prevenire questo fastidio e curarlo. Tra i rimedi naturali, possiamo segnalare diversi elementi e prodotti che puoi utilizzare.

L’avena:

un rimedio molto efficace in quanto rappresenta una sorta di scrub naturale. Applicato tutti i giorni sulla pelle del gomito, svolge un’azione esfoliante molto efficace e, grazie alle sue proprietà lenitive, attenua la sensazione di bruciore e arrossamento.

Il bicarbonato di sale:

un altro rimedio del tutto naturale che puoi utilizzare per curare la screpolatura della pelle del gomito. Il bicarbonato, infatti, è ricco di sostanze che svolgono un’azione esfoliante particolarmente intensa, in grado di rimuovere le cellule di pelle morte e restituire al gomito il suo colore naturale.

Il succo di limone:

da utilizzare in alternativa al bicarbonato potete massaggiare la zona del gomito con una fetta sia applicando piccoli impacchi di limone, le proprietà di questo frutto svolgeranno un’azione detergente in grado di dare nuova linfa alla pelle del gomito.

Il cetriolo:

frutto con proprietà sbiancanti che puoi utilizzare in alternativa al limone o anche in aggiunta. Particolarmente indicato per le pelli più delicate e sensibili, quindi senza l’effetto tipicamente acido e aggressivo del limone, puoi applicare una fetta di cetriolo la sera e lasciarla agire fissandola con la pellicola da cucina. Noterai in poco tempo una pelle più lisca e libera dalle impurità della screpolatura.

La calendula:

nota per le sue proprietà idratanti, è uno dei rimedi fondamentali per la cura del gomito screpolati. Svolge infatti un’efficace azione cicatrizzante che aiuta a curare le lesioni derivate dal prurito, lenisce la pelle e favorisce l’idratazione del gomito molto rapidamente.

L’olio di cocco:

un altro rimedio naturale grazie al quale puoi combattere e contrastare gli effetti di un gomito screpolato. È ricco di acidi grassi saturi, fondamentali per riequilibrare e reidratare la pelle del gomito: si caratterizza inoltre per le proprietà antiossidanti e nutrienti, cosi da essere un rimedio particolarmente efficace anche per la pelle screpolata dei talloni. Per utilizzarlo, puoi fare ricorso a piccoli impacchi serali, oppure spalmarlo durante il giorno e lasciarlo assorbire.

Ulteriori rimedi per la cura dei gomiti screpolato

Un tipico rimedio per curare la pelle del gomito screpolato e lenire cosi il dolore e il fastidio, è quello che consiste nell’applicare alcune dosi di vasellina lungo la zona interessata. Per fare ciò, puoi servirti di un calzino, con la punta tagliata, applicare la vasellina lungo tutta l’area che ti dà fastidio e utilizzare il calzino come fascia per proteggere gli abiti o le lenzuola del letto da eventuali macchie. In alternativa alla vaselina puoi utilizzare, ottenendo gli stessi effetti, anche il burro, il miele e l’olio.

Ricorda, infine, che per prevenire arrossamenti, bruciori e screpolature lungo la pelle del gomito è molto importante non utilizzare bagno schiuma, deodoranti e profumi particolarmente aggressivi: per via delle caratteristiche del gomito analizzate in precedenza, ossia l’essere privo di ghiandole che idratano naturalmente la pelle, quest’area del corpo è maggiormente sensibile agli agenti alcolici aggressivi presenti nella maggior parte dei prodotti di cosmetica più commerciali. Usa, se possibile, sempre prodotti che assicurino il rispetto della pelle, scegliendo con particolare attenzione quelli più adatti al tuo tipo di pelle.

Prova la Beauty Box Abiby
SCOPRI L'OFFERTA
Abiby Beautybox