Trend unghie: valorizza le tue mani con la forma giusta!

La cura delle proprie mani è un aspetto fondamentale per ogni donna perché queste costituiscono il proprio biglietto da visita. A prescindere dalla forma che è capitata in sorte, dedicare le giuste attenzioni a questa parte del corpo deve rientrare nella beauty routine di ciascuna… soprattutto in previsione dell’arrivo della stagione invernale.

L’importanza che ricoprono le unghie nella forma della mano è nota a tutte: a chi non è mai capitato di avere la manicure perfetta e poi, per uno sciocco incidente, vederla rovinata a causa di un’unghia rotta? È successo a tutte almeno una volta. A questo proposito è opportuno ricordare quale siano le cause che possono rendere le unghie più fragili:

  • Carenze alimentari: un’alimentazione poco equilibrata e che non prevede l’assunzione delle giuste quantità di sali minerali, può portare all’indebolimento e allo sfaldamento delle unghie.
  • Malattie dell’unghia: la presenza di funghi o un trauma causato da un piccolo incidente – come, ad esempio, chiudersi le dita nella porta – possono portare le lamine che la costituiscono ad alzarsi e successivamente a staccarsi.
  • Invecchiamento: uno degli elementi che contribuiscono maggiormente alla rottura delle unghie è l’avanzamento dell’età che, inevitabilmente, comporta conseguenze come questa.
  • Cattive abitudini: onicofagia (ovvero il vizio di mangiarsi le unghie) oppure la necessità per ragioni lavorative di trascorrere la giornata con le mani nell’acqua – come accade ai parrucchieri –

Per porre rimedio a questo fastidio potrai ricorrere a metodi naturali come, ad esempio, cospargere le tue unghie con olio extravergine di oliva ogni sera e – dopo aver lasciato agire per qualche minuto – risciacquare abbondantemente. Il potere nutritivo e altamente idratante di questo prodotto ti permetterà di avere i primi risultati già dalle prima applicazioni.

Prova la Beauty Box Abiby!

Con Abiby ordini online e ricevi prodotti di qualità direttamente a casa tua. Ogni mese selezioniamo per te nuovi brand da scoprire e dei quali innamorarti. È facile, prova subito!

Come scegliere la forma delle unghie

Prima di procedere con gli elementi che possono aiutarti a dare la forma più adatta alle tue unghie, ecco qualche termine specifico che descrive le varie componenti dell’unghia:

  • Lamina ungueale: questo primo concetto definisce esattamente quello che si intende con unghia, ovvero l’insieme di strati di cheratine che la costituiscono. La lamina ungueale è composta, a sua volta, da tre parti: radice (ovvero la parte bianca vicina all’attaccatura), corpo (cioè la parte rosa dell’unghia) ed estremità (che identifica la parte finale di colore bianco).
  • Vallo ungueale: non è altro che la piega all’interno della quale è ospitata la lamina.
  • Letto ungueale che è una delle matrici nelle quali vengono prodotte le lamine delle unghie.

Una volta compresi questi termini si possono comprendere gli elementi che possono aiutarti nella scelta della forma delle unghie più adatta a te. Gli aspetti da prendere in considerazione per scegliere la forma di unghia più adatta:

1

Struttura della propria mano

Cerca di capire, confrontandola con quella delle tue amiche, se hai una forma piccola o più ampia e soprattutto, la lunghezza delle dita rispetto al palmo. Quest’ultimo elemento è infatti fondamentale per capire quale forma di unghia potrà nobilitare la tua mano.

2

Ampiezza del letto ungueale

In questo caso devi comprendere quanto siano larghe le tue unghie in quanto l’ampiezza è un dato fondamentale per poter realizzare le unghie armoniche e ben strutturate.

3

Forma naturale dell’unghia

È inutile voler osare con forme troppo ardite se queste non risultano, nell’effetto finale, armoniche con il resto dell’unghia. Per questa ragione il consiglio è: meglio scegliere una forma dalla lunghezza più moderata, piuttosto che optare per una forma non adatta alla tua mano.

Oltre a questi primi elementi che riguardano quello che Madre Natura ha avuto in serbo per te, ce ne sono altri coinvolti più direttamente nel tuo gusto:

  • Lunghezza delle unghie: si tratta di un aspetto delicato dal momento che non sempre è possibile avere le unghie della lunghezza che si vorrebbe. Il lavoro che si svolge piuttosto che la necessità di averle corte possono ostacolare i propri sogni beauty.
  • Colore: per ragioni analoghe alla lunghezza, anche il colore può essere influenzato dalla circostanza e dallo stile di vita. Per fortuna cambiare tonalità è molto più semplice rispetto alla forma che, al contrario, richiede che le unghie crescano o che si ricorra alla ricostruzione. Un caso particolare è poi la Nail Art: di gran moda negli anni ‘90, oggi questa moda sta scemando, anche se esistono ancora gruppi nutriti di fan che fanno realizzare disegni ricercati e applicazioni stravaganti (dalle borchie ai fiorellini) sulle proprie unghie.
  • Tipo di manicure: ecco l’argomento tra i più importanti e che dà molto da pensare a tante donne. Il dilemma ruota intorno alla possibilità di usare unicamente lo smalto o far ricorso a quello semi permanente piuttosto che alla ricostruzione integrale delle unghie.
Crema mani protettiva
Surface

Crema mani protettiva

La sua formula contiene ingredienti di origine naturale che difendono la pelle dalle aggressioni

18,00

Soluzioni per unghie perfette

Un elemento che può aiutarti a scegliere quale manicure utilizzare è lo stato di base delle unghie: se sei tra le fortunate che possiedono un’unghia sana e resistente, allora potrai procedere con una manicure tradizionale realizzando la forma che meglio valorizza le tue mani. Se invece non godi di questo privilegio non ti disperare perché il mondo beauty ha in serbo delle soluzioni eccezionali. I metodi in questione sono principalmente due:

Ricostruzione unghie

È un metodo estremamente efficace che consente di allungare l’unghia a proprio piacimento donandole la forma più valorizzante. Questo procedimento viene attuato da onicotecniche specializzate, che utilizzano uno speciale gel in grado di prolungare il margine unguale, creando una base resistente dall’aspetto naturale. Una buona ricostruzione, salvo imprevisti o urti che potrebbero portare alla rottura dell’unghia, può essere ripetuta solo una volta che si presenti una certa ricrescita. Se si decide invece di rimuovere l’unghia finta, è necessario recarsi dall’onicotecnica che, con cura e attenzione, provvederà a limare l’intera struttura in gel.

Smalto semipermanente o copertura in gel

Due metodi simili, che si differenziano fondamentalmente per la durata del lavoro. Lo smalto semipermanente, essendo più sottile, ha una durata di circa tre settimane, contro il mese (o più) del gel. Entrambe le metodologie eseguono una copertura dell’unghia naturale, senza allungarla o modificarla, la quale continuerà a crescere e, essendo meno esposta ad agenti esterni, ne beneficerà.

Queste due valide alternative alla tradizionale manicure vi permetteranno di scegliere fra tutte le forme delle unghie esistenti, che potrete scegliere a seconda delle caratteristiche della vostra mano.

Tutte le forme delle unghie

Una volta eseguita l’analisi della mano, è quindi il momento di scegliere la conformazione da dare all’unghia a seconda delle vostre esigenze. Ne esistono moltissime tipologie, ma senza dubbio le principali forme di unghia sono: a mandorla, squadrata arrotondata. A queste si aggiungono forme più ricercate, come le unghie a stiletto o le unghie forma ballerina.

Arrotondata

È in assoluto la più versatile e utilizzata fra tutte le forme unghie – corte in particolare -.
La forma arrotondata infatti si adatta perfettamente ad ogni tipo di mano – da quelle più tozze a quelle più ampie – e ad ogni tipo di letto ungueale, sia quelli più spaziosi che quelli piccoli. Risultano estremamente semplici da realizzare e non richiedono particolari attenzioni nel mantenimento: insomma sono l’ideale per chi è in cerca di un look raffinato ed elegante, tutt’altro che appariscente.

Squadrata

La forma dell’unghia squadrata si adatta a tutte le lunghezze, ma ottiene risultati migliori su chi sceglie una via di mezzo; in questo caso l’estremità dell’unghia è caratterizzata da angoli squadrati e ben definiti: è stata una delle forme più richieste nel recente passato – come dimenticare Miley Cyrus con le unghie squadrate dal colore bianco – ma adesso risultano ormai fuori moda e obsoleta.
Non è particolarmente adatta a chi ha dita poco affusolate e un letto ungueale abbastanza largo dal momento che la punta delineata in maniera così decisa potrebbe non migliorare la situazione.

Stiletto

Le unghie stiletto sono in assoluto la forma che più si adatta a tutte coloro che ricercano un look appariscente. Due le caratteristiche che le distinguono da tutte le altre tipologie di unghie: la lunghezza estrema e la punta sottile, come dei veri e propri artigli. Sono l’ideale per coloro che hanno mani tozze, in quanto le unghie a stiletto allungano molto le dita. Attenzione però, sarà difficile ottenere questa forma su un’unghia naturale vista la sua delicatezza: dovrete ricorrere alla ricostruzione per ottenere l’effetto tanto desiderato. Questa forma delle unghie è un must have delle cantanti che vogliono impugnare il proprio microfono con decisione: un nome a caso? Lady Gaga che ha fatto di questi quasi artigli un elemento riconoscibile.

A mandorla

La forma unghie a mandorla è caratterizzata da una base ampia che si restringe verso la punta che è sottile, ma comunque arrotondata e “morbida”. Si tratta di una forma fine e delicata, in grado di donare alla mano un tocco affusolato ed elegante: è quindi l’ideale se volete snellire un po’ le dita. L’unica prerogativa necessaria è una certa lunghezza del margine ungueale. Data la versatilità e l’eleganza della forma unghie a mandorla questa è stata scelta da numerose star di tutto il mondo da Beyoncé a Lana del Ray che non possono più farne a meno!

Squoval

E’ una forma ibrida che, come si può intuire dal nome, si trova fra quella squadrata e quella ovale. La sua particolarità è quella di coniugare al meglio la praticità dell’unghia arrotondata con la ricercatezza di quella squadrata. Si adatta ad una mano non particolarmente lunga, ma neanche eccessivamente tozza ed è per questo è una delle forme più utilizzate dalle donne. Per ottenere questa silhouette è fondamentale comprendere come limare le unghie squoval: utilizzando una lima delicata potrai prima realizzare la parte squadrata e poi addolcire gli angoli. Non si tratta di un procedimento complicato, ma richiede semplicemente un po’ di pratica e manualità: dopo i primi tentativi otterrete un risultato eccezionale soprattutto se deciderai di colorarle con uno smalto tinta unita.

A Ballerina (o coffin)

Uno dei nuovi trend del momento in ambito nails è la forma ballerina che permette di realizzare unghie allungate, con una forma ibrida fra quelle a stiletto e quelle squadrate: presentano quindi una punta geometrica, ma più assottigliata ai lati rispetto alle classiche squared. Se desideri avere questa forma delle unghie dovrai ricorrere alla ricostruzione in quanto la punta triangolare le rende particolarmente delicate. Molto popolari fra le influencer e le dive delle passerelle di tutto il mondo, hanno la capacità di allungare le dita e affinarle, sono quindi l’ideale per mani tozze, ma devono essere evitate da coloro che già possiedono mani affusolate, per evitare un effetto eccessivamente allungato.

A Punta

Le unghie a punta sono la forma più ricorda il mondo animale: avere artigli sempre ben affilati e curati è importante nella vita di chi ama questo stile decisamente poco sobrio. Questa si adatta a tutti i tipi di mani, ma dona in particolar modo a tutte coloro che hanno un letto ungueale abbastanza stretto e allungato. Come accade per quelle a stiletto, anche le unghie a punta possono essere mantenute facilmente nel tempo previa ricostruzione con gel che ti permetterà di avere una lunga tenuta senza che il colore o la forma siano danneggiate.

Spigolo

Le unghie a spigolo sono poco usate nella vita di tutti i giorni dal momento che le estremità così delineate impediscono il loro utilizzo a chi svolge attività professionali che richiedono una mano sobria piuttosto che tutte coloro che hanno bambini o hanno a che fare con loro. Ne consegue che si tratta di una forma adatta a chi ha tempo da dedicare alla cura delle proprie mani e soprattutto può occuparsi di ritoccare lo smalto.

Rossetto (lipstick shape)

Le unghie a forma di rossetto sono molto simili a quelle a punta, con l’unica differenza che vengono limate in un solo lato e non nei due sensi verso un’estremità sola. Chi decide di utilizzare questa specifica conformazione, otterrà una mano slanciata, soprattutto se ha le dita affusolate. Analogamente a quelle precedenti è necessaria una buona lunghezza dal per realizzare il “taglio” trasversale: altrimenti l’inclinazione risulterà eccessiva e quindi il risultato parziale o mal riuscito. La lipstick Shape è stata di grande moda durante l’estate 2017 quando le donne portavano questa forma con smalti fluo e particolarmente sgargianti. La caratteristiche delle unghie a rossetto è che solo un dito – di solito l’indice o l’anulare – delle due mani aveva questa particolare conformazione, mentre le altre mantenevano una silhouette più ordinaria.

A paletta

Le unghie a paletta sono spesso frutto di una conformazione naturale e non di uno specifico lavoro che viene portato avanti dall’estetista. Chi infatti ha un letto ungueale stretto, ma l’unghia che si allarga dopo pochi centimetri, può lasciare spazio alla fantasia dal momento che, oltre alle unghie a paletta potrà fare tanto altro.

Freccia

Le cosiddette unghie a freccia, anche se assomigliano molto a quelle a stiletto, tuttavia sono perfette per tutte coloro che hanno un letto ungueale più ampio. Si adattano a tutti i tipi di mani, soprattutto a quelle di chi hanno forme slanciate e affusolate che risultano quindi valorizzate dalla punta della freccia appunta. È una conformazione, al contrario, che penalizza coloro che decidono di realizzarla su un’unghia non trattata dal momento che la lunghezza e la forma appuntita potrebbero danneggiarsi facilmente.

Una volta che avrai trovato e realizzato la forma delle unghie che preferisci e che meglio si adatta alla tua mano, dovrai capire come prendertene cura nel tempo, soprattutto se hai deciso di osare con una conformazione che si danneggia con maggiore facilità (ad esempio, quella quadrata). È consigliabile prima di tutto passare l’olio apposito intorno al letto ungueale per mantenerlo idratato e contrastare la crescita di fastidiose cuticole; oltre a questa è opportuno utilizzare la crema idratante su mani e dita per mantenere la pelle sempre morbida e vellutata: in questa maniera eviterai di far comparire delle fastidiose ragadi (ovvero spaccature nella pelle) che oltre ad essere dolorose sono anche poco belle da vedere.