50 sfumature di… beige: come scegliere il fondotinta giusto
50 sfumature di… beige: come scegliere il fondotinta giusto

50 sfumature di… beige: come scegliere il fondotinta giusto

Trovare il fondotinta giusto non è semplice: segui i nostri consigli per individuare la giusta consistenza e il colore perfetto per la tua pelle

Hai qualche imperfezione e desideri coprirla con un buon fondotinta? Hai acquistato un prodotto che pensavi fosse perfetto ma in realtà hai realizzato che non si adatta al tuo incarnato?  È  normale, non sei sola! La scelta del fondotinta può risultare più complicata di quanto sembri, infatti  in base al tuo tipo di pelle ed alla carnagione dovrai prediligere una determinata tipologia di fondotinta, che non solo si adatti al tuo tipo di pelle ma venga anche assorbito nel modo giusto.

Innanzitutto, per acquistare la giusta tonalità dovrai testare il prodotto direttamente sul viso. Ti sarà sicuramente capitato di provarlo sulla mano o sul braccio ma, spesso, queste parti del corpo presentano un sottotono leggermente differente rispetto al volto, che potrebbe trarre in inganno. Inoltre la scelta del fondotinta adatto è influenzata anche dal tipo di pelle che si possiede: esistono 5 diverse tipologie di pelle principali (normale, secca, grassa, mista e matura) e, per ognuna, dovrai preferire una determinata texture di prodotto.

Se hai una cute normale, priva di imperfezioni e con una grana compatta sei fortunata, potrai spaziare con diverse tipologie di prodotto e dovrai solo  selezionare la nuance giusta. Qualora presentassi una cute grassa, acneica, ricca di imperfezioni, discromie e pori dilatati dovrai invece concentrati sull’acquisto di prodotti specifici, ad esempio oil free, come la polvere libera o compatta.

Questi cosmetici naturali sono studiati appositamente per queste tipologia di cute, ed aiutano a trattare le imperfezioni. Se ami i fondotinta liquidi, scegline uno a base di acqua, oppure acquista cosmetici realizzati da brand che creano fluidi privi di grassi o arricchiti con componenti anti-imperfezioni.  Se invece hai una pelle particolarmente secca, che tende a desquamarsi, il prodotto ideale è indubbiamente quello fluido, in mousse o in crema. Se invece è mista e dunque presenta zone che tendono a seccarsi e altre ricche di imperfezioni, potrai privilegiare prodotti differenti in base alla sezione del viso sulla quale dovrai applicarli, oppure acquistare un fondotinta a base d’acqua e aggiungere qualche goccia di crema idratante per arricchirne la formula.

Infine, se hai una cute matura, l’ideale per te sono sicuramente tutti i prodotti in crema o fluidi, ricchi e molto idratanti. Ma vediamo insieme più in dettaglio i diversi tipi di fondotinta disponibili in commercio, e come scegliere il prodotto più adatto a te!

Scegliere il colore del fondotinta

Per scegliere il giusto colore di fondotinta (così come succede per il rossetto) dovrai innanzitutto comprendere quale sia il sottotono del tuo incarnato, oltre che il colore della tua pelle. In via generale, il fondotinta dovrebbe essere sempre dello stesso tono della tua pelle, o di mezzo tono più chiaro. Il fondotinta infatti non deve “abbronzare” o scurire il viso, deve uniformarlo,  coprire le imperfezioni e rendere l’incarnato più compatto. Esistono diverse colorazioni di fondotinta, ma in via generale lo spettro cromatico va dal rosa al giallo, con diverse gradazioni e punte di altri colori.

Ad ogni modo, prima di procedere con i vari test per individuare il colore del fondotinta, bisogna analizzare il proprio sottotono della pelle. Guardandoti le vene del polso potrai individuare diverse colorazioni:

  • se le vene sono completamente blu hai un sottotono neutro, quindi anche il fondotinta può essere neutro (il classico beige “color pelle”!)
  • se le vene sono blu/viola, significa che hai un sottotono freddo. In questo caso, meglio prediligere colori del fondotinta sul rosato
  • se le vene sono sul verde/blu, il sottotono della tua pelle è caldo. Per questa gradazione, scegli toni del fondotinta beige o dorati

Una volta individuato il tuo sottotono, puoi esplorare varie nuance in quella cromia (rosa, beige-dorato o beige neutro). Oltre al sottotono, tieni in considerazione il colore della tua pelle. Anche in questo caso è possibile individuare tre macro gruppi: i chiari, i medi e gli scuri. Cerca quindi di trovare un giusto equilibrio tra il sottotono e la cromia della pelle, per un risultato ottimale.

Prova il prodotto sulla mandibola, poiché come abbiamo detto,  altre parti del corpo come la mano o il polso hanno un colore completamente diverso rispetto al volto!

La texture giusta in base al tipo di pelle

Come avrai capito, la tipologia di cute è piuttosto determinante nella scelta del fondotinta perfetto. Non solo, questo fattore sarà essenziale anche nella selezione della texture.

Diversi tipi di fondotinta
In generale, sul mercato potrai trovarne quattro principali:

  • fondotinta fluido: liquido, pigmentato, facile da applicare e da stendere. In base agli ingredienti e alla formulazione, questa tipologia potrà essere indicata per diverse tipologie di pelle. Se il tuo viso presenta imperfezioni e macchie cutanee dovrai acquistare fondotinta oil free o un prodotto ad alta coprenza, nel caso in cui presentassi una cute grassa che tende a lucidarsi facilmente ma non hai necessità di correzione cutanea, l’ideale sono sicuramente tutti quei cosmetici a base d’acqua, leggeri sulla pelle e molto confortevoli durante la giornata
  • fondotinta compatto: in crema, in stick o in polvere pressata è facilmente modulabile per ottenere diversi livelli di coprenza. A questa categoria di texture appartengono generalmente i fondotinta ad altissima coprenza studiati per le pelli miste o grasse. Tuttavia anche in questo caso dovrai prestare particolare attenzione alla formulazione. Se la versione cremosa o in stick è arricchita con oli o siliconi dovrai prediligere la versione secca. Il fondotinta compatto viene generalmente venduto in una confezione simile a quella della cipria o di un rossetto e può essere applicato con una spugna, con le dita o utilizzando un kabuki (pennello corto a setole dure e compatte ideale per le polveri)
  • fondotinta in mousse: texture setosa e ricca, piuttosto ariosa, finish matt e coprente. Questa formula è ideale per coloro che presentano una cute piuttosto secca o matura: infatti, all’interno sono generalmente presenti oli e ingredienti altamente idratanti che permettono di conferirgli una consistenza morbida e avvolgente. Anche in questo caso è possibile modulare il prodotto per ottenere una coprenza più o meno alta in base alla necessità
  • fondotinta in polvere: libera o compatta, leggera sulla pelle, modulabile e facile da stendere. Tra i fondotinta in polvere rientrano quelli minerali ovvero realizzati con INCI 100% green, senza parabeni o siliconi. Talvolta però, questi ultimi, vengono arricchiti con elementi naturali (olio di mandorla, karitè, burri vegetali ecc) che possono renderli poco adatti alle pelli grasse, miste o che presentano acne, per le quali sono appositamente creati e studiati. Dunque, se il tuo viso tende a lucidarsi frequentemente questo prodotto risulterà perfetto, non solo, grazie alla pigmentazione della polvere potrai facilmente stratificarlo sul tuo viso per minimizzare al meglio le eventuali discromie o macchie cutanee; potrai applicarlo servendoti di un pennello a setole compatte che ti permetterà di distribuirlo in maniera omogenea sul volto, opacizzare ottenere un look ordinato e perfetto anche durante le calde giornate d’estate.

Anche la stagione può influire sulla scelta del fondotinta

Durante l’acquisto di un fondotinta ti sarà capitato di chiederti se il prodotto potesse essere adatto a tutte le stagioni. Per cominciare dovrai valutarne la tonalità. Infatti, durante l’estate si tende ad avere un colorito più scuro e dorato. Pertanto, i cosmetici acquistati durante l’inverno potrebbero risultare eccessivamente chiari. Non solo, durante la stagione calda è maggiormente consigliabile indossare prodotti con fattore di protezione. Questo, infatti, permette di svolgere una duplice funzione: uniformare l’incarnato e proteggere la pelle dall’azione dei raggi UVA e UVB.

Per ciò che concerne la stagionalità, un altro aspetto a cui dovrai prestare attenzione è la texture. Infatti, durante il periodo estivo è preferibile indossare fondotinta leggeri che non ti facciano percepire una sensazione di pesantezza. Pertanto, se durante l’inverno applichi un prodotto in crema o in mousse, questo potrebbe risultare eccessivamente fastidioso quando le temperature aumentano. Tuttavia, anche se non sempre ci si presta attenzione, anche i fondotinta fluidi potrebbero avere texture diverse. Ve ne sono alcuni a base d’acqua oppure oil free, particolarmente indicati per chi ha poche imperfezioni, tuttavia, potrebbero risultare maggiormente confortevoli durante l’estate al contrario di quelli che contengono grassi. In linea generale, è comunque consigliabile preferire fondotinta in polvere libera. In questo modo sarà possibile opacizzare le aree in cui generalmente compare l’antiestetica lucidità (fronte, naso e mento) ma contemporaneamente uniformare l’incarnato non appesantendo eccessivamente la pelle.

Al contrario, durante l’inverno, sono preferibili fondotinta compatti, in mousse e fluidi (dalla texture più densa) in grado di resistere alle temperature fredde garantendo un’ottima coprenza. Infine, come suggerimento generale vi è quello di sperimentare più formulazioni possibili per individuare, stagione per stagione, quella che maggiormente si adatta alla propria cute.

Fondotinta e luce naturale

Luce naturale per scegliere findotinta

Ti sarà sicuramente capitato di entrare in un negozio di cosmetici, provare il fondotinta sulla mano o sul viso per scegliere la tonalità e, una volta tornata a casa e indossato, renderti conto che invece il colore scelto risulta troppo chiaro o troppo scuro per il tuo incarnato. Questo accade poiché le luci artificiali posizionate all’interno dei locali non consentono di ottenere una visione veritiera della nuance.

Pertanto è sempre buona norma applicare una piccola dose delle diverse colorazioni disponibili del fondotinta che si intende acquistare sulla mano e uscire qualche istante per valutare alla luce naturale quella che maggiormente si adatta al proprio incarnato. In alternativa è possibile richiedere un campioncino di due o tre nuance differenti per testarle e scegliere quella che meglio si accorda al proprio sottotono e al colorito. Solo in questo modo, infatti, è possibile scongiurare l’errore di acquistare un prodotto non adatto.

Non solo, potrebbe anche capitarti di indossare il fondotinta a casa, usufruendo dell’illuminazione del bagno o di una stanza, e solo una volta fuori accorgerti di non averlo sfumato correttamente oppure di averne applicata una dose eccessiva. Per evitare che accada, così come per la scelta delle tonalità, è sempre bene applicare poco prodotto alla volta e, se possibile, posizionarsi davanti ad una finestra per valutare che l’effetto sia il più naturale possibile. Sia per l’acquisto che per l’applicazione, dunque, è sempre bene controllare alla luce naturale che il prodotto si accordi al proprio incarnato e che non vi siano chiazze e accumuli sul volto.

Scegliere il fondotinta: errori da evitare

Se desideri comprare un fondotinta dovrai presentare attenzione a non commettere alcuni errori piuttosto comuni:

  • tonalità sbagliata: come accennato, capita molto spesso di acquistare un prodotto troppo chiaro o eccessivamente scuro rispetto al tuo incarnato. Perciò, è sempre bene valutare la nuance alla luce naturale e, se possibile, richiedere un campioncino per testarlo senza fretta a casa
  • texture sbagliata: in commercio sono presenti innumerevoli varietà di fondotinta, tuttavia, per scegliere quello più adatto è necessario valutare, prima di ogni altra cosa, la tipologia della propria pelle. Infatti, le pelli miste e grasse necessitano di formulazioni nettamente diverse rispetto a quelle normali o secche. Non solo potresti ottenere un risultato non ottimale, ma anche danneggiare la pelle con prodotti troppo pesanti o non traspiranti, o non idratanti.
  • ricorda la stagione: in base alla stagione in cui ci si trova è necessario prediligere prodotti differenti. In generale, d’estate è opportuno scegliere fondotinta in polvere libera o compatta che possano opacizzare e uniformare la pelle e, in generale, i cosmetici con fattore di protezione solare mentre, d’inverno, l’ideale sono indubbiamente i fondotinta fluidi, in crema o in mousse che possano idratare il viso e alleviarne le discromie.
Close
Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Scopri di più
Abiby Beautybox