Come conservare trucchi e cosmetici: una guida
Come conservare trucchi e cosmetici: una guida

Come conservare trucchi e cosmetici: una guida

Sapevi che anche i cosmetici devono essere conservati in modo corretto per non alterarsi e creare problemi alla salute della tua pelle? È proprio così ma in pochi sono al corrente di questo importante dettaglio, in questo articolo trovi tutto quello che devi sapere su come conservare trucchi e cosmetici per farli durare a lungo!

di - 3 febbraio 2021

Fare shopping compulsivo quando si tratta di make up è irresistibile, ma bisogna anche sapere che poi tutti quei prodotti resteranno a lungo nel mobiletto adibito ai trucchi e potrebbero avariarsi o comunque rovinarsi. Oltre a essere uno spreco di denaro, tale situazione potrebbe portare danni alla salute della pelle. Avere un vasto assortimento di cosmetici è sempre bello ma si deve sapere come mantenerli nelle giuste condizioni per poi poterli usare in sicurezza e con una prestazione ottimale anche dopo diverso tempo dall’acquisto.

Di seguito puoi trovare una serie di consigli utili e le giuste istruzioni per conservare correttamente i trucchi e i cosmetici avendo, così, sempre a disposizione tutto ciò che ti serve. In questo modo non avrai mai problemi estetici, allergie, eritemi e altri disturbi cutanei. Leggi con attenzione e segna ogni suggerimento o salva il link dell’articolo in modo da consultarlo ogni volta che ti viene un dubbio su come conservare i prodotti di bellezza.

Conservare i trucchi

La conservazione dei cosmetici si può mettere in atto con metodi semplici ma efficaci. Il nemico numero uno dei prodotti per la bellezza è il caldo sia nei mesi estivi quando la temperatura ambientale sale in modo naturale, che durante l’inverno quando il riscaldamento delle case mantiene comunque un caldo elevato nelle abitazioni. Vediamo quindi come proteggere i cosmetici dalle alterazioni strutturali e dal deterioramento dei suoi ingredienti o lo sviluppo di batteri e miceti.

Il frigo: un grande alleato

Non tutti sanno che il frigorifero nello stesso modo in cui conserva gli alimenti può servire a mantenere i trucchi sempre in perfette condizioni. Il calore facilita la proliferazione delle colonie batteriche che si sviluppano facilmente soprattutto nei prodotti di bellezza liquidi e che si sciolgono se sottoposti a temperature inadeguate. La soluzione può essere semplice, basta riporre i prodotti del make up in un beauty case oppure in una scatola di plastica o metallo per mantenerli al riparo dall’umidità.

Il contenitore con i trucchi e cosmetici si deve poi inserire nel frigorifero in modo da tenerli al fresco. Attenzione a non appoggiarli sulla parete posteriore dell’elettrodomestico, dove spesso il frigo congela, ma mantenerli al centro del ripiano. Rossetto, fondotinta, smalto e crema si possono quindi conservare nel ripiano più alto del frigo avendo cura di pulire il contenitore e non farlo entrare a contatto diretto con il cibo.

Attenzione ai prodotti compatti

conservare i proodotti cosmetici in polvere

Anche se il caldo è sicuramente uno dei nemici peggiori del make up, non significa che tutti i prodotti possono essere messi nel frigorifero per essere conservati. Il trucco compatto o caratterizzato da una texture in polvere come può essere la cipria, la terra oppure l’ombretto, non deve essere posto nel frigo. Questo perché il freddo rischierebbe di renderli umidi e quindi impossibili da utilizzare. Per tale motivazione si deve scegliere un luogo fresco, lontano da fonti di calore.

Conservare i trucchi: leggi le date di scadenza

Tutti i prodotti hanno una scadenza, anche i trucchi e cosmetici per la bellezza: la massima attenzione va posta ai prodotti per gli occhi. Si tratta di particolari formulazioni a base grassa che permette ai trucchi, come ad esempio il mascara, di aderire alle ciglia. Tale sostanza diviene facilmente un habitat ideale per i batteri. È consigliabile quindi evitare di conservare a lungo i cosmetici dedicati al trucco degli occhi verificando la scadenza e sostituendoli spesso con prodotti nuovi. La loro conservazione ideale è in un contenitore di plastica tipo quelli utilizzati per alimenti, riposto in un luogo fresco e asciutto.

mascara come conservarlo

È fondamentale comprendere la data di scadenza del prodotto tenendo presente che esistono due date di scadenza, la prima da scaffale e l’altra in uso. Nello specifico la prima scadenza, se non è indicata sul prodotto in quanto non obbligatoria legalmente, significa che supera i tre anni se non si apre la confezione. La seconda scadenza, invece, viene denominata PAO che è l’acronimo di period after opening ed è raffigurata in etichetta con il disegno di un barattolino e un numero.

La cifra indicata rappresenta il numero di mesi dopo i quali il prodotto è da ritenersi scaduto; il conteggio di tale periodo inizia dal giorno in cui si apre la confezione. Ad esempio, se un olio ha un PAO di 36 mesi, significa che ha una durata di 3 anni in quanto l’olio non contiene acqua e quindi non si sviluppano batteri e muffa. La crema, invece, negli ingredienti prevede una certa quantità di acqua e una durata che può variare tra i 6 e i 12 mesi.

Conservanti: ci si può fidare?

I conservanti nei cosmetici sono indispensabili, si deve diffidare di chi dice il contrario. L’uso di sostanze studiate per la conservazione dei cosmetici fanno sì che il prodotto sia stabile e sicuro a lungo nel tempo. Non si devono sempre demonizzare i conservanti ma semplicemente utilizzare quelli corretti, ovvero gli stessi che si utilizzano nell’industria alimentare come gli zuccheri, che non danno alcun problema.

In alternativa, si possono utilizzare i conservanti anticonvenzionali che hanno una funzione doppia. Tra i conservanti cosiddetti “buoni” c’è l’acido anisico che fa parte delle fragranze ma svolge anche un’importante azione conservante. Ci sono tra gli oli essenziali molte tipologie di estratti che svolgono la stessa doppia funzione, ovvero profumare e conservare. Gli alfa idrossiacidi, invece, hanno una funzione esfoliante per la pelle oltre a conservare il prodotto a lungo nel tempo. Si tratta, quindi, di sostanze utili di cui ci si può fidare.

rossetti

Conservanti naturali

Esistono diversi tipi di conservanti, tra questi vi sono quelli naturali che si utilizzano spesso nei cosmetici fai da te come creme e altro genere di prodotti per la bellezza e il trucco. I conservanti si utilizzano solamente all’interno della formulazione di cosmetici che presentano una componente di acqua, idrolato o infuso in quanto questi possono portare allo sviluppo di batteri. Al contrario, il conservante non serve se si tratta di preparati grassi come burri oppure oli vegetali.

Conservanti naturali e fai da te

Vediamo ora quali sono i conservanti naturali fai da te che sono in grado di conservare i cosmetici in modo adeguato.

  • Estratto di mandorla. Si tratta di un prodotto vegetale bio che viene utilizzato raramente in quanto risulta incompatibile con molti ingredienti presenti nei cosmetici oltre che per il particolare odore che lo caratterizza.
  • Ravanello fermentato. Un conservante efficace e naturale che si ottiene attraverso la fermentazione del ravanello. Questo prodotto riesce ad agire contro la formazione di diversi batteri oltre che di funghi anche se ha una durata minore rispetto ad altri prodotti.
  • Potassio sorbato e sodio bezoato. Sono due tipi di conservante che si usano contemporaneamente per ottenere una valida protezione da funghi e batteri. Si tratta di una soluzione molto utilizzata nella biocosmesi in quanto mantengono il prodotto con un pH 5, quindi neutro, anche se non risultano adeguati a tutti i tipi di cosmetici. Queste sostanze si trovano in farmacia.

Come conservare le creme viso

Le creme per il viso contengono una dose di liquidi, per questo motivo è importante conservarle lontano da fonti di calore, in un luogo pulito e fresco. Prima di utilizzarle ci si deve assicurare di avere le mani ben pulite ed evitare di miscelare diversi prodotti per non contaminare la crema.

come conservare le creme

I prodotti per il make up e anche le creme, non devono essere condivisi con altre persone. Meglio avere ciascuno il proprio prodotto, in caso di utilizzo di terzi meglio estrarre un po’ di crema con un bastoncino o cucchiaino da cui verrà prelevata. In questo modo si otterrà una maggiore durata del prodotto e in totale sicurezza.

Frigorifero: il tuo migliore amico

Il frigo è un vero alleato del make up, vi sono molti prodotti che si possono conservare in frigorifero in modo da evitare che si sviluppino batteri e funghi, facendoli durare più a lungo ed evitando di creare disturbi o infezioni della pelle. Mettere cosmetici e trucchi in frigo può essere una soluzione pratica e semplice da mettere in atto, e non solo in estate.

Fondotinta, mascara, correttore, rossetto, crema e anche il profumo devono essere mantenuti lontano da fonti di calore e umidità, per questo è consigliabile conservarli nel ripiano più alto del frigorifero. La bassa temperatura del frigo consente di ottenere una resa maggiore del make up oltre a far durare molto di più i prodotti senza che la loro composizione si alteri con il passare del tempo. Succede spesso che i trucchi cambino aspetto, consistenza e odore oltre ad avere una durata minore rispetto ai primi tempi dopo l’acquisto. La conservazione dei prodotti in frigo all’interno di contenitori di plastica sigillati risolve questo problema facilmente e in breve tempo.

Prova la Beauty Box Abiby
SCOPRI L'OFFERTA
Abiby Beautybox