Come mettere la matita per allungare l’occhio

by 1 marzo 2021
Come mettere la matita per allungare l’occhio

La matita nera, anche conosciuta come kajal, è perfetta per dare profondità allo sguardo e creare un look perfetto per diverse occasioni. Scopri come appilcarla per allungare l'occhio, dando al volto un aspetto sensuale ed elegante

La matita, in particolare quella nera, rappresenta senza dubbio uno degli elementi di make-up più utilizzati e conosciuti, presenti nelle trousse di ogni donna. Da utilizzare per la rima interna dell’occhio, come kajal, o come base ombretto, questo prodotto risulta versatile ed estremamente facile da applicare. Nelle profumerie e nei negozi specializzati è possibile trovare innumerevoli colorazioni tutte indicate per realizzare look differenti, oltre alla classica matita nera.

Tuttavia, non tutti sanno che, se utilizzata in maniera inappropriata, il kajal crea un effetto ottico poco gradevole per il quale l’occhio appare più piccolo e lo sguardo spento e stanco. In questi casi è preferibile utilizzare una colorazione differente oppure impiegare tecniche specifiche e, proprio per questa ragione, è essenziale sapere come mettere la matita per allungare l’occhio, conoscere quali siano le tecniche più adatte per il proprio viso ed applicare al meglio i consigli degli esperti. Esistono poche e semplici regole per imparare ad applicarla, sfumarla e fissarla correttamente al fine di ottenere uno sguardo aperto e riposato ma anche un look glamour.

matita nera sugli occhi

Utilizzare la matita come eyeliner

Non tutti sanno che la matita, qualunque sia la sua colorazione, può essere utilizzata per realizzare una vera e propria linea di eyeliner oppure come traccia per crearla. In particolare, se si desidera utilizzare questo prodotto è importante sapere che esso, a prescindere dalla nuance selezionata, dovrà possedere una morbidezza tale da permettere alla punta di scorrere agilmente sulle palpebre e allo stesso tempo essere sufficientemente solida da potersi asciugare rapidamente evitando le sbavature.

matita nera kajal look

Questa caratteristica è essenziale nel caso in cui si desideri fare una linea piena e definita ma anche se si intende esclusivamente utilizzarla come traccia per realizzare l’eyeliner utilizzando prodotti specifici. In generale per allungare l’occhio è opportuno seguire alcune semplici regole:

  • linea piena: per realizzare una linea che possa allungare otticamente l’occhio è indispensabile temperare accuratamente la mina. A questo punto bisognerà tracciare una linea che, dall’angolo interno dell’occhio, raggiunga la parte più esterna della palpebra. A mano libera o facendosi aiutare da una striscia di scotch proseguire fino al punto desiderato. Ritoccare se necessario utilizzando un pennello da eyeliner strofinato sulla punta ed aspettare che si asciughi completamente prima di applicare il mascara;
  • linea sfumata: tracciare una linea che, dall’angolo interno dell’occhio, raggiunga la parte più esterna della palpebra. A questo punto, a mano libera o facendosi aiutare da una striscia di scotch proseguire fino al punto desiderato. Con un pennello a penna e un ombretto della stessa nuance sfumare con delicatezza la matita dalla metà dell’occhio fino alla parte più esterna muovendo il pennello verso la parte terminale del sopracciglio. Per correggere eventuali sfumature e conferire al look un aspetto più definito è possibile utilizzare il correttore o il fondotinta e un pennello a lingua di gatto passato in maniera netta. In alternativa è possibile utilizzare un cotton fioc bagnato con acqua micellare. Completare il look con abbondante mascara nella rima cigliare inferiore per acuire maggiormente l’effetto di profondità dello sguardo. È consigliabile lavorare su un occhio alla volta per evitare che la matita possa asciugarsi risultando difficile da sfumare;
  • traccia per creare successivamente un eyeliner: per creare una traccia che possa successivamente aiutare nella realizzazione di una vera e propria linea di eyeliner bisognerà utilizzare un prodotto della stessa tonalità di quello che verrà impiegato successivamente. Con la punta ben temperata tracciare una linea molto sottile vicino alla rima cigliare superiore e fissare, con un puntino sottile, il limite massimo che si intende dare all’eyeliner definitivo. In ultimo, con un prodotto in penna o in gel seguire la traccia precedentemente fatta in matita ponendo attenzione a collegare il puntino prima con la parte più esterna della palpebra e poi con il centro della palpebra per mezzo di una riga dritta e ben definita.
Beauty news ogni settimana?
Iscriviti alla newsletter di Abiby e ricevi subito il 15% di sconto sul primo piano semestrale. Per maggiori informazioni consulta la Privacy Policy.

Utilizza la matita per contornare gli occhi

Per un effetto glamour e alla moda, uno sguardo profondo e intenso è sempre consigliabile la tecnica della sfumatura. Questa prevede l’utilizzo di una matita nera, preferibilmente, oppure blu notte o una qualsiasi tonalità scura. Per realizzare questa tecnica sono necessari:

  • matita morbida della tonalità che più si preferisce
  • ombretto della stessa nuance della matita
  • pennello penna
  • pennello da sfumatura
  • ombretto perlato chiaro
  • pennello a lingua di gatto di piccole dimensioni

Con la matita ben temperata realizzare una linea che costeggi le ciglia superiori ed inferiori avendo cura di colorare anche la rima interna ed esterna dell’occhio. Prelevando piccole quantità di ombretto, sfumare dalla metà dell’occhio verso l’esterno e proseguendo al di sotto delle ciglia inferiori utilizzando il pennello penna.

Con quello da sfumatura alleviare la definizione dovuta alla sovrapposizione della polvere sulla matita avendo cura di non allargare troppo la sfumata verso le sopracciglia e verso la zona delle occhiaie. Rifinire, se necessario, utilizzando un cotton fioc con acqua micellare oppure una spugnetta imbevuta di correttore o fondotinta.

matita nera per contornare l'occhio

Infine, per conferire allo sguardo maggior profondità, creare un punto luce nell’angolo interno dell’occhio e nell’arcata sopracciliare utilizzando un pennello a lingua di gatto e un ombretto perlato leggermente iridescente. Concludere il look utilizzando abbondante mascara nero. Anche in questo caso è consigliabile lavorare su un occhio alla volta per evitare che la matita possa asciugarsi rendendo difficile la sfumatura.

Un altro consiglio degli esperti è quello di utilizzare, se si desidera dare al make-up un aspetto più estroso, un ombretto e una matita di colori differenti, purché armonici tra loro. In questo caso, ad esempio se si utilizza una matita nera, è consigliabile applicare e sfumare un ombretto blu, azzurro o verde bosco dal finish metallico e luminoso. Per un look da giorno, invece, è possibile utilizzare differenti tonalità di marrone.

Nella piega dell’occhio per dare profondità

Molte non sanno che per allungare l’occhio con la matita nera è possibile impiegare una tecnica piuttosto semplice. Per ottenere l’effetto ottico di un occhio più allungato, infatti, è possibile utilizzare la matita nera o comunque di una nuance scura nella piega. Per farlo occorrono:

  • matita morbida nera (o di un’altra tonalità scura e adatta ai colori dell’ombretto)
  • pennello da sfumatura o pennello penna

La tecnica, come accennato, è molto semplice basta infatti creare una sorta di v nella parte più esterna della palpebra e sfumare adeguatamente. Questo passaggio dovrà essere finalizzato ad allungare il più possibile l’occhio e pertanto sfumando il colore dovrà essere portato nella piega cercando tuttavia di sfumare leggermente anche verso l’esterno.

matita nera palpebra

Nonostante sia un trucchetto semplice è comunque opportuno prestare attenzione poiché, se vi sono al di sotto ombretti chiari o shimmer questi possono essere eccessivamente coperti dalla matita. Pertanto è necessario sceglierla della giusta morbidezza (nè troppo dura nè troppo morbida) affinché non si creino strane chiazze scure o che la sfumatura non allunghi l’occhio ma al contrario lo riduca.

Come base per uno smoky-eyes

Lo smoky-eyes è senza dubbio uno dei makeup più sensuali e utilizzati nelle occasioni speciali. La tecnica all’apparenza può sembrare complessa, tuttavia, servendosi di una matita è possibile realizzare una base utile per semplificare la realizzazione del trucco. Anche in questo caso è necessario impiegare una matita piuttosto morbida poiché deve poter essere sfumata. Per ciò che concerne il colore, generalmente viene utilizzata una matita nera, nonostante ciò se lo si preferisce più chiaro è possibile scegliere una matita grigia o marrone, tenendo anche presente il colore dell’ombretto che si utilizzerà.
In linea generale, per realizzare un trucco smoky-eye per allungare visivamente l’occhio occorrono:

  • matita morbida nera (o di un’altra tonalità scura)
  • pennello da sfumatura
matita nera base smokey eyes

Il procedimento è piuttosto intuitivo, basta infatti tracciare piccole righe con la matita per contornare l’area in cui andrà successivamente applicato l’ombretto. L’angolo esterno e quello interno dovranno essere riempiti con la matita. A questo punto basterà sfumare verso l’interno avendo cura di rendere meno netti i bordi e di mantenere piuttosto saturi i due angoli. Terminato questo passaggio si potrà applicare l’ombretto desiderato.

Come base per far risaltare gli ombretti metallici

Spesso gli ombretti metallici non risultano sufficientemente pigmentati oppure non rendono come si desidera una volta applicati. Tra i trucchetti per far risaltare tali colori vi è quello di utilizzare una matita come base. Oltre a permettere all’ombretto metallico, qualunque sia il colore, di risultare maggiormente carico e brillante, questa tecnica permette inoltre di allungate l’occhio enfatizzando lo sguardo. Per ottenere questo effetto occorrono:

  • matita morbida (nuance da scegliere in base all’ombretto)
  • ombretto metallico
  • pennello da sfumatura
  • pennello piatto da ombretto

Per utilizzare una matita come base è essenziale che questa sia morbida. Infatti per poter essere sfumata, bisogna realizzare piccoli tratti sulla palpebra i quali dovranno essere sfumati verso l’interno a creare una base omogenea senza chiazze più scure.

matita nera ombretto metallico

Per semplificare questo passaggio è possibile utilizzare le dita per sfumare la matita. Una volta ottenuta una base, prima di applicare l’ombretto con l’apposito pennello, è necessario realizzare una v nell’angolo esterno con la medesima matita. Anche questa andrà poi sfumata soprattutto nei contorni. Il risultato deve infatti essere definito ma non in modo eccessivo. Per questa ragione è possibile aiutarsi con dello scotch. Tuttavia una volta rimosso, andranno comunque sfumate le estremità. Completati questi passaggi è dunque possibile procedere con l’applicazione dell’ombretto metallico. Come consiglio generale, soprattutto per quelli meno scriventi, vi è quello di tamponare l’ombretto utilizzando un pennello piatto (o a lingua di gatto).

Fonti Immagini:
@cenghialtamaria
alfemminile.com
blog.cliomakeup.com
amando.it
dailylilycollins.tumblr.com
bellezza.pourfemme.it
playbuzz.com
indulgy.com
beautyriot.com
weheartit.com
imgur.com
refinery29.com

Chi siamo? Siamo Abiby

Abiby è il servizio in abbonamento che ti permette ogni mese di scoprire le migliori novità in ambito skincare, make-up e beauty con un’esperienza unica e a sorpresa.
Far parte della community Abiby significa scoprire prima degli altri quello che di nuovo c’è nel mondo della bellezza, testando nuovi prodotti con i giusti consigli su come usarli al meglio. E significa ricevere promozioni e offerte per brand esclusivi e all’avanguardia.
Leggi di più
Potrebbero interessarti