Movimento Nappy: dalle sue origini ad oggi, la storia dei capelli afro!
Movimento Nappy: dalle sue origini ad oggi, la storia dei capelli afro!

Movimento Nappy: dalle sue origini ad oggi, la storia dei capelli afro!

Il movimento nappy vede l'unione del termine: natural e happy incentiva le donne a sfoggiare la loro chioma naturale senza farsi più sottomettere ai preconcetti della società!

Il movimento nappy sta prendendo sempre più piede, affermandosi non solo come hair style ma soprattutto come filosofia di vita. Termine nato dalla fusione di e termini naturally e happy, si affermò inizialmente negli U.S.A e si diffuse poi in tutto il mondo. Fin dagli anni ’60, ad oggi, sono molte le celebrity che si mostrano con le loro chiome afro folte e vaporose, sfoggiate con orgoglio!

L’origine del termine nappy e la sua diffusione

Le donne afro-discendenti hanno sempre avuto un rapporto conflittuale con i loro capelli, tale condizione gli è sempre stata imposta dai retaggi sociali e culturali della civiltà considerata superiore. Dalla tratta degli schivi fino agli anni ’60 l’uomo bianco ha sempre cercato di opprimere le altre popolazioni. In principio il termine Nap era usato per denigrare i capelli degli afro, poiché indicava la pallina di cotone della pianta. Il termine nappy vuole quindi scacciare la connotazione dispregiativa, facendo della chioma naturale vanto. Le chiome lunghe e fluenti degli occidentali erano quindi ritenute parametro di bellezza, e le donne nere sentivano l’obbligo di adeguarsi a questa ideologia, trattando i loro capelli con metodi devastanti per il capello.

Il movimento nappy: libertà di espressione… anche dei capelli!

Stufi di omologarsi ai canoni estetici degli ex dominatori gli afro iniziarono a portare i loro capelli in maniera naturale. Tra il 1960 e il 1970, fu l’attivista Angela Davis, membro del gruppo rivoluzionario Black Panther, a sfoggiare con orgoglio i propri capelli afro, ponendo un segno tangibile sulla affermazione culturale della black comunity.

diana ross

Il movimento nappy oggi come si interseca nella nostra società?

Fortunatamente sono lontani i tempi in cui le persone – di qualsiasi razza – si debbano sentire discriminate per qualsiasi loro scelta estetica o culturale. Agli inizi del 2000 il movimento nappy si è affermato con decisione degli Stati Uniti, arrivando rapidamente anche da noi in Europa.

Oggi, moltissime celebrity scelgono di sfoggiare la loro chioma al naturale, come Zendaya e Solange Knowles o Lupita Nyong’o. Inoltre, sempre più spesso vediamo – con gioia – comparire sui red carpet acconciature e copricapi tradizionali che celebrano la cultura dei popoli di provenienza di queste bellissime donne.

Molte donne afro scelgono di eseguire il big chop, ovvero: tagliare i capelli lisci ottenuti grazie alla stiratura chimica, per poter lasciar crescere i capelli naturalmente. Anche la cultura pop proposta da programmi di intrattenimento come Netflix propongono film o serie tv che trattano il tema della filosofia nappy e l’abbandono delle costrizioni estetiche a cui le persone afro sono state relegate fino a pochissimo tempo fa. Fondamentale è che oggi, ogni donna, si possa sentire libera di sfoggiare la propria chioma naturale senza sentirsi giudicata, abbracciando il mondo nappy e la sua filosofia. Allo stesso tempo, non si deve nemmeno sentire obbligata a seguirla solo per paura di essere giudicata. Oggi, l’accettazione della propria identità è alla base di ogni situazione e i tempi sono finalmente maturi per amarsi e accettarsi per quello che siamo veramente.

movimento nappy oggi

Fonti immagini:

curly-natural-hair.disneynails.xyz
naturallycurly.com
anneofcarversville.com
vogue.co.uk
southernliving.com
pinterest.com

Abbonati subito ad Abiby!
Per te subito 10€ di sconto Ottieni la chiave
Abiby Beautybox