Depilazione: come scegliere il metodo giusto

Dalla depilazione definitiva alla sempreverde ceretta: tutto quello che c'è da sapere sui diversi metodi di depilazione e come scegliere quello più adatto a te

La depilazione è un problema che torna alla ribalta con l’arrivo della bella stagione: la voglia di scoprire le gambe indossando pantaloncini corti o gonne sopra il ginocchio per combattere il caldo implica, in maniera inevitabile, la tanto temuta depilazione.

Il costo dell’eliminazione dei peli superflui, il dolore, gli spiacevoli effetti collaterali causati dalla ceretta (come il rossore o l’irritabilità della pelle) e soprattutto la “ricrescita”, portano molte donne ad utilizzare il rasoio. Tuttavia, negli ultimi anni, in mezzo ai numerosi metodi depilatori si è imposta all’attenzione di tutti la depilazione definitiva che permette – in teoria – di liberarsi una volta per tutte dei peli superflui.

1. Depilazione definitiva: pro e contro

Sfatiamo subito un mito: la depilazione definitiva porta un nome improprio dal momento che, purtroppo, i peli sono come i diamanti: durano per sempre. Infatti il ruolo di questo trattamento è solamente quello di ridurre il diametro del pelo e, ove possibile, eliminarne la comparsa per lunghi periodi di tempo….ma non per sempre!
Una volta consapevoli che i peli eliminati “definitivamente” potrebbero comparire nuovamente, va detto comunque che la depilazione definitiva porta con sè vantaggi indiscussi.

Per comprendere a pieno i vantaggi della depilazione definitiva è fondamentale conoscere il suo funzionamento. Anche se ne esistono diverse tipologie, ciascuna delle quali può essere più o meno valida, in linea di massima la procedura è la seguente:

1

Prima di tutto è fondamentale rivolgersi ad un esperto del settore che sappia consigliare e spiegare tutti i dettagli di questo metodo di depilazione. Infatti non tutti i tipi di pelle sono adatti a sottoporsi al trattamento: ad esempio coloro che hanno bulbi piliferi troppo chiari non sono considerati idonei dal momento che la luce pulsata potrebbe non percepirne la presenza. Un secondo parametro che può essere preso in considerazione è la tipologia di pelle: infatti coloro che hanno una carnagione eccessivamente chiara, con le lentiggini potrebbero non dimostrarsi i soggetti ideali.
Infine è importante il parere di un esperto poiché potrà consigliare il numero di sedute necessarie per eliminare, per un periodo di tempo abbastanza lungo, i tanto odiati peli superflui.

2

Una volta che avrai ricevuto un preventivo potrai cominciare il percorso di depilazione definitiva. Le sedute consigliate sono circa 10, anche se dipende dalla “forza” e dalla pigmentazione dei peli: più sono forti e scuri, maggiori saranno le sedute necessarie.

3

È fondamentale prepararsi in maniera adeguata alla seduta per massimizzare la riuscita e non vanificare il tempo e il denaro impiegati.

Nel periodo che precede il trattamento è fortemente sconsigliata l’esposizione al sole oppure, se proprio non se ne può fare a meno, bisogna schermare la pelle con protezioni solari molto alte (50+).
Due giorni prima della seduta dovrai radere accuratamente la zona interessata affinché il pelo, ricrescendo, si presenti nella posizione ideale per essere colpito dalla pistola a laser. Vietato severamente utilizzare per questo scopo la ceretta o qualsiasi altra modalità di depilazione.
Il giorno del trattamento non dovrai utilizzare deodoranti o profumi che, a causa della loro componente alcolica, potrebbero creare fastidiose reazioni allergiche sulla superficie della pelle.

Durante l’operazione, l’estetista ti chiederà di indossare degli specifici occhialini che proteggono gli occhi dalla luce prodotta dal laser. Attivandola,  la pistola laser produrrà un piccolo bagliore di luce pulsata. La procedura è del tutto indolore se si esclude la leggera pressione che potresti avvertire sulla pelle quando viene posizionata la pistola (è comunque funzionale al trattamento dal momento che deve aderire perfettamente all’epidermide) e un quasi impercettibile pizzicore a seguito dell’emissione di luce.

Prova la Beauty Box Abiby!

Con Abiby ordini online e ricevi prodotti di qualità direttamente a casa tua. Ogni mese selezioniamo per te nuovi brand da scoprire e dei quali innamorarti. È facile, prova subito!

Vantaggi della depilazione definitiva

I vantaggi della depilazione definitiva sono numerosi e strettamente implicati tra di loro, dal momento che contribuiscono tutti alla scomparsa di un problema odiato e temuto dalle donne.

  • Assenza di dolore: a differenza della tradizionale ceretta calda, la depilazione definitiva è indolore (solo in alcuni casi rarissimi si avverte una leggera pressione nella zona interessata che tuttavia si esaurisce dopo pochi secondi).
  • Stop alle cerette: dopo aver completato il percorso di sedute consigliate dall’estetista potrai dire no a cerette o agli altri metodi depilatori per molto tempo. Infatti la depilazione definitiva consentirà di avere peli molto di più radi e meno forti: in questo modo, anche quando dovrai sottoporti nuovamente a depilazione, lo potrai fare con un minore dispendio di energie e una percezione molto diversa del dolore.
  • Prezzo: anche se all’apparenza il costo può rientrare tra gli svantaggi, tuttavia, qualora ti sottoponga ad un centro specializzato e di qualità potrai essere sicura che ammortizzerai la cifra investita in depilazione definitiva. Hai mai pensato a tutta la cera che avresti dovuto utilizzare o al denaro speso per l’estetista?
  • Sicurezza della pelle: dal momento che l’obiettivo della luce pulsata è il bulbo pilifero, la pelle non viene minimamente danneggiata. L’unica accortezza richiesta è quella di completare il trattamento con una buona crema idratante.

Svantaggi della depilazione definitiva

Gli svantaggi della depilazione definitiva sono spesso apparenti e avvolti da un’area di qualunquismo. Un fatto è certo: come qualsiasi trattamento, i risultati possono cambiare da soggetto a soggetto, ed anche in base al centro estetico al quale si rivolge. Alla luce di questa premessa ecco i principali svantaggi della depilazione definitiva:

  • Non è definitiva: ebbene sì, anche se si chiama “definitiva”, di fatto non lo è. Infatti la funzione della pistola a laser è quella di eliminare il bulbo pilifero che tuttavia, potrebbe ricomparire nel tempo. Durante le sedute potrete però notare come i peli diventeranno sempre più radi e meno forti, comportando quindi per voi un minore dolore qualora doveste ricominciare a depilarvi nella maniera più tradizionale.
  • Non funziona con tutti: anche se la peluria è presente in tutti gli esseri umani per questioni evolutive, si sono sviluppate differenti caratteristiche estetiche che contraddistinguono le diverse popolazioni nel mondo. Dal momento quindi che la depilazione definitiva funziona unicamente quando il pelo contiene una determinata quantità di melanina (pigmentazione), ne consegue che solo coloro che hanno i peli particolarmente scuri sono adatti al trattamento.
  • Costo: non si tratta di un errore! Infatti il costo della depilazione definitiva può essere anche decisamente elevato se si decide di coinvolgere una zona estesa come le gambe. Per questo è opportuno valutare attentamente il rapporto costi benefici per assicurarti che sia il trattamento che fa al caso tuo.

2. Diversi tipi di ceretta

La ceretta è un metodo di depilazione noto da centinaia di anni, ma che ha subito notevoli cambiamenti ed evoluzioni di recente. Temuta e amata sia da uomini che da donne, è uno dei metodi più gettonati per eliminare i peli.

Grazie ai notevoli passi avanti che sono stati fatti nel mondo dell’estetica, i materiali utilizzati per eseguire il trattamento sono stati via via affinati e migliorati nella direzione della cura della pelle e della sua protezione. Infatti, in linea di massima, la ceretta è un prodotto colloso che, ad alta temperatura, viene spalmata sulla superficie che si vuole depilare e, successivamente, strappato con decisione con una buona dose di dolore da parte di coloro che si sottopongono al trattamento. La formulazione delle nuove cere liposolubili sono inoltre pronte all’uso in pochi minuti e riducono il pericolo di arrossamenti grazie alle basse temperature alle quali possono essere utilizzate.

In particolare negli ultimi anni è nata la ceretta indolore: si tratta di un prodotto di colore scuro molto amato dalle star di tutto il mondo, soprattutto coloro che ritengono che la ceretta sia un rituale al quale ogni donna deve sottoporsi (in completa controtendenza hairy). La consistenza è simile a quella della cera ma più morbida e che quindi si avvicina a quella di un gel: per questo, quando calda, è facilmente utilizzabile su tutto il corpo dalle gambe all’inguine.
Dopo qualche minuto – fino a quando la cera non si sarà solidificata – l’estetista potrà procedere con lo “strappo”. Il procedimento è il medesimo delle altre cerette, ma il segreto è contenuto nella formulazione del prodotto che consente di non dovere utilizzare le strisce di carta o cotone, ma di strappare la cera stessa, solidificata: questo tipo di strappo è notevolmente meno doloroso del procedimento classico!

A prescindere dal materiale utilizzato, la ceretta può essere praticata quasi in ogni zona del corpo: l’unico limite è il dolore che sei disposta a provare!

1

Ceretta brasiliana

La ceretta all’inguine è la tipologia più richiesta soprattutto in previsione dell’estate. Quando la prova costume chiama, la ceretta brasiliana risponde. Introdotta con grande scalpore nel 1987 dalle sorelle Padilha, da allora è diventata un vero must have. Con questo termine infatti si vuole identificare un trattamento nel quale la zona viene completamente depilata, a differenza di quanto accade nella ceretta normale. Si adatta quindi perfettamente a tutte coloro che desiderano indossare un costume particolarmente sgambato, come ad esempio quelli interi tanto di moda oppure un trikini di tendenza.
Se sei spaventata dal dolore che potresti provare con la depilazione brasiliana non ti devi preoccupare dal momento che l’estetista utilizzerà un tipo particolare di cera chiamato, in termine tecnico, “pasta da zucchero”: si tratta di un preparato di acqua, zucchero e limone che, uniti, rendono il momento dello strappo più delicato.

2

Rullo…di cera

Il metodo più amato per la ceretta fai da te è il rullo di cera: pensato appositamente per poter utilizzare in maniera pratica e veloce, si tratta di un prodotto che è acquistabile facilmente in profumeria o addirittura al supermercato.

È costituito da un tubo al cui interno si trova la cera depilatoria. Questo, collegato all’alimentazione elettrica, scalderà il contenuto portandolo alla temperatura ottimale per essere stesa sulla pelle. Per utilizzarlo sarà sufficiente passare il rullo, coprendo la zona interessata con la cera scaldata. Ricorda che il verso di stesura è molto importate: bisogna passare la cera nella direzione del pelo, evitando quindi il cosiddetto “contropelo”. Qualora dovesse capitare una situazione del genere, la cera potrebbe aderire in maniera poco proficua al bulbo pilifero, vanificando lo strappo che seguirà.

Una volta che la cera sarà stesa in maniera uniforme lungo tutta la zona, potrai appoggiarvi sopra la striscia (di tessuto o di materiale sintetico simil tessuto) esercitando una leggera pressione nel senso di crescita del bulbo pilifero; strappa poi con decisione, senza remore e completa il trattamento con una buona crema che sia in grado di idratare in maniera profonda la pelle.

3

Strisce depilatorie

Ultima tipologia associata alla ceretta porta all’ennesima potenza la praticità riducendo in maniera drastica i tempi. Le strisce depilatorie infatti sono, in sostanza, due lembi di plastica lavorata che racchiudono della cera depilatoria. Il loro utilizzo è decisamente più facile e veloce: prima dell’uso non bisogna infatti scaldare preventivamente la cera, ma è sufficiente sfregare tra le mani la striscia, aprirla e stenderla sulla parte del corpo che si desidera depilare. La cosa più importante: strappare con decisione per ottenere un risultato a prova di estetista! Ricordati di idratare la pelle sottoposta a stress da ceretta con una buona e nutriente crema idratante.

Mineral Body Lotion
Ahava

Mineral Body Lotion

Lozione corpo che utilizza la potenza dei minerali del Mar Morto per idratare senza ungere.

15,00

3. Il rasoio: quando e come usarlo

Il rasoio è tra i metodi depilatori più amati dal momento che ti permette di avere gambe lisce e perfette in poco tempo e senza dolore. Purtroppo, il risvolto della medaglia di questo prezioso alleato risiede nelle conseguenze del suo uso: utilizzando per tempi prolungati il rasoio, i peli cresceranno in maniera più veloce e soprattutto più forti.

Oltre al modello economico in plastica, è possibile utilizzare anche il rasoio elettrico: anche se apparentemente sembra un oggetto adatto ai maschietti, si tratta di un oggetto molto utile anche alle donne. Oltre alla modalità depilatoria, potrai sostituire la testina dei rasoi elettrici con quella massaggiante in alcuni casi per donarti un momento di relax sotto la doccia. Prima di acquistarlo ricorda due aspetti fondamentali: i cuscinetti laterali e le punte perlate del refinitore ti permetteranno di vivere questa esperienza in maniera naturale e senza paura di incorrere in arrossamenti della pelle.

Metodi di depilazione alternativi

 

Oltre alla ceretta tradizionale e al rasoio last minute esistono numerosi metodi di depilazioni alternativi, ai quali si può ricorrere se non si ha abbastanza tempo per un appuntamento dall’estetitsa. Eccone alcuni:

  • Crema depilatoria: questo primo metodo depilatorio alternativo è facile da utilizzare poiché è sufficiente stendere il prodotto direttamente sulla parte del corpo interessata e, dopo aver lasciato agire in media 15 minuti, potrai rimuoverla con una spugnetta. La crema depilatoria contiene un principio attivo che brucia il pelo facendolo staccare: da questo punto di vista quindi garantisce una ricrescita più lunga, anche se non lontanamente comparabile ai tempi lunghi della ceretta. Inoltre si tratta di un prodotto non particolarmente indicato per coloro che hanno la pelle particolarmente sensibile: infatti gli ingredienti della cera agiscono su tutta l’epidermide e non solo sul pelo, causando arrossamenti e irritazioni
  • Silk-èpil: ecco il metodo depilatorio in cui il prezzo e i risultati si equilibrano in maniera abbastanza soddisfacente. Dopo un piccolo investimento iniziale infatti potrai utilizzare il silk-èpil per tutto il tempo di cui avrai bisogno. I modelli in commercio sono numerosi: con o senza filo, utilizzabili sotto la doccia e con testine di almeno tre modelli: insomma, sembra proprio impossibile non trovare il modello che si adatta alle tue necessità.
  • Dischetti depilatori: sono un metodo depilatorio che era in uso già negli anni ’60 ma che solo di recente è tornata alla ribalta. Si tratta di una superficie rotonda abrasiva con un supporto di plastica che deve essere strofinato sulla pelle in maniera delicata dopo la doccia. Quando la pelle è ancora umida, i dischetti depilatori elimineranno il pelo per abrasione in pochi minuti. Per completare, utilizza una crema post depilazione affinché lo strato superiore dell’epidermide non sia eccessivamente danneggiata.
  • Depilazione con filo: è il metodo di moda del momento. L’eliminazione dei peli superflui avviene poiché vengono intrappolati tra i due fili utilizzati dalla estetista. È ideale per la depilazione dell’inguine, baffetti e delle sopracciglia ovvero zone particolarmente sensibili e delicate. I vantaggi di questo metodo sono numerosi tra cu i tempi di ricrescita che sono molto lunghi e dilazionati nel tempo; tuttavia al contempo è opportuno tenere presente come tu possa ricorrere a questo metodo depilatorio solamente con l’aiuto di qualcuno particolarmente esperto.

E voi? Che metodo di depilazione preferite? Condividete i vostri consigli nella sezione dei commenti qui sotto!